Comunicati - Osservatorio regionale degli appalti

 

  • Il 1° novembre 2016, dopo ripetute proroghe, è entrato in vigore l'obbligo di cui all'art. 33, comma 3 bis, del D.Lgs. 163/2006, in base al quale i Comuni non capoluogo di provincia procedono all'acquisizione di lavori, beni e servizi con le forme e modalità stabilite dalla norma medesima.
    Con comunicato del Presidente in data 10 novembre 2016, l'ANAC ha pertanto precisato che, a decorrere dal 1° novembre 2015 il CIG non è più rilasciato ai responsabili del procedimento che non dichiarino espressamente di trovarsi in una delle condizioni ammesse dalla sopra richiamata disposizione.
  • Sul sito ANAC è stato pubblicato il Comunicato del Presidente del 4 giugno 2015 che si rivolge alle stazioni appaltanti informandole che l’Autorità si sta accingendo ad avviare i controlli a campione sugli interventi di “estrema urgenza” ai sensi dell’art. 9 del decreto legge 133/2014 (c.d. decreto Sblocca Italia”), relativi alla messa in sicurezza degli edifici scolastici e dell’AFAM, alla mitigazione dei rischi idraulici e geomorfologici, all’adeguamento alla normativa antisismica, alla tutela ambientale e del patrimonio culturale
    Nell’esaminare i dati trasmessi, l’ANAC ha rilevato molteplici difformità tra le informazioni comunicate dalle stazioni appaltanti e quanto disposto con il precedente comunicato del 5 febbraio 2015 in relazione ai suindicati interventi di “estrema urgenza”.
    Nel Comunicato in argomento Il Presidente Cantone invita pertanto tutte le stazioni appaltanti a porre particolare attenzione alla fase di trasmissione delle informazioni, in considerazione della fondamentale rilevanza della banca dati ai fini del corretto svolgimento da parte dell’Autorità sia dell’attività di vigilanza sia dell’attività di vigilanza collaborativa preventiva.
  • Sul sito ANAC è stato pubblicato il Comunicato del Presidente del 5 febbraio 2015 che fornisce alle stazioni appaltanti indicazioni in merito ai controlli a campione e agli speciali adempimenti informativi che le stazioni appaltanti sono tenute ad osservare in attuazione di quanto previsto dall’art. 9 del D.L. 12 settembre 2014, n. 133 (c.d. Sblocca-Italia) convertito dalla la legge 11 novembre 2014, n. 164, relativo alle procedure sotto soglia acceleratorie e semplificate previste per la realizzazione degli interventi indifferibili individuati dalla norma stessa (messa in sicurezza degli edifici scolastici e dell’AFAM; mitigazione dei rischi idraulici e geomorfologici; adeguamento alla normativa antisismica; tutela ambientale e del patrimonio culturale).
  • Modalità di trasmissione e comunicazione all'ANAC delle varianti in corso d'opera.
    Alla luce delle modifiche introdotte all’art. 37 del D.L. n. 90/2014 in sede di conversione in legge n. 114/2014, l'ANAC ha formulato le seguenti indicazioni al fine di standardizzare gli adempimenti a carico delle stazioni appaltanti. Leggi il comunicato dell'ANAC
  • Comunicato del presidente AVCP che riguarda gli adempimenti transitori relativi alla Anagrafe Unica delle Stazioni Appaltanti (art. 33-ter, decreto legge n. 179/2012 convertito con legge n. 221/2012).

  • Anagrafe delle opere incompiute. L’Osservatorio regionale degli appalti, in collaborazione con gli Osservatori delle altre Regioni, sta predisponendo un applicativo informatico per l’acquisizione dei dati per la redazione dell’elenco-anagrafe delle opere pubbliche incompiute – sezione opere di interesse regionale e degli enti locali” di cui al DM n. 42 del 13 marzo 2013 del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti.

    Non appena ultimato l’applicativo  sarà messo a disposizione delle stazioni appaltanti nelle pagine del sito internet dell’Osservatorio regionale degli appalti.

  • Comunicato del presidente AVCP del 3.5.2013 relativo all'allineamento a 40.000  € della soglia minima per le comunicazioni ex  art.7 co.8  d.lgs. n. 163/2006.

  • Avviso in data 28.12.2010 del dirigente regionale dell’Osservatorio degli Appalti del Veneto (Formato PDF)

  • Comunicato del presidente AVCP del 14.12.2010 (Formato PDF)

  • Ulteriori informazioni per trasmissione dati all'AVCP (Accedi alle informazioni) 

  • Avviso regionale relativo al comunicato del Presidente dell'Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici del 04.04.08 (G.U. 21.04.08) (Formato DOC)

  • Si comunica che la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome ha approvato, nell'assemblea del 1 marzo 2006, le "linee guida per l'applicazione del dpr 222/03 - regolamento sui contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili, in attuazione dell'art. 31, comma 1 legge 109/94".
     Il manuale e' stato predisposto in ambito del gruppo di lavoro "Sicurezza appalti pubblici  presso Itaca e coordinamento tecnico delle regioni per la prevenzione nei luoghi di lavoro”, con il contributo delle istituzioni competenti, ordini professionali, associazioni delle imprese e sindacati”. il documento è disponibile sul sito www.itaca.org 

  • Direttiva Presidente del Consiglio dei Ministri del 22.10.2004 - Indirizzi in materia di protezione civile in relazione all'attività contrattuale riguardante gli appalti pubblici di lavori, di servizi e di forniture di rilievo comunitario (Formato PDF).

 



Data ultimo aggiornamento: 19/01/2016