Aiuti per l’area di crisi industriale complessa di Venezia

18/01/2019
zona industriale Venezia

Con la circolare del 9 gennaio 2019, pubblicata sul sito del Ministero dello sviluppo economico, sono stati attivati gli aiuti previsti dalla legge n. 181/1989 per il rilancio delle aree colpite da crisi industriali e di settore. La misura mette a disposizione 20 milioni di euro per la realizzazione di una o più iniziative imprenditoriali finalizzate al rafforzamento del tessuto produttivo locale e all'attrazione di nuovi investimenti nell'area di crisi industriale complessa di Venezia.

La circolare segue l'Accordo di Programma per l'attuazione del "Progetto di riconversione e riqualificazione industriale" (PRRI) sottoscritto lo scorso 23 ottobre 2018 a Roma tra Ministero dello sviluppo economico, Regione del Veneto, Comune e Città Metropolitana di Venezia, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Anpal, Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale e Invitalia. Il PRRI prevede uno stanziamento di risorse pubbliche per complessivi 26,7 milioni di euro, di cui 6,7 milioni stanziati dalla Regione del Veneto per il sostegno alle politiche attive del lavoro.

I 20 milioni di euro messi a disposizione dal Mise sono riservati alle imprese interessate a investire nell'area di crisi industriale complessa di Venezia attraverso progetti di entità superiore a 1,5 milioni di euro che prevedano la realizzazione di:

  • a. programmi di investimento produttivo e/o programmi di investimento per la tutela ambientale, eventualmente completati da progetti per l'innovazione dell'organizzazione;
  • b. programmi occupazionali finalizzati ad incrementare o a mantenere il numero degli 3 addetti dell'unità produttiva oggetto del programma di investimento; in quest'ultimo caso l'unità produttiva oggetto dell'investimento deve risultare, alla data di presentazione della domanda, attiva da almeno un biennio. Non sono ammissibili le iniziative imprenditoriali che prevedono il decremento del numero degli addetti dell'unità produttiva oggetto del programma di investimento.

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 15 febbraio 2019 e fino alle ore 12.00 del 15 aprile 2019, secondo le modalità e i modelli indicati nella sezione dedicata alla legge n. 181/1989 del sito dell'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa S.p.a. – Invitalia, https://www.invitalia.it/cosa-facciamo/rilanciamo-le-aree-di-crisi-industriale/aree-complesse-nord-italia/venezia


Assessore
Assessore all'istruzione, alla formazione, al lavoro e pari opportunità


Riferimento uffici
Direzione Lavoro
tel : 041/2795936
fax: 041/2795948
email



Redazione a cura dell'Unità organizzativa Comunicazione e Informazione - Posizione organizzativa internet e coordinamento URP