Archivio Comunicati
Notizia n. 1866 del 14/11/2019

REGIONE VENETO. APPROVATO BILANCIO DI PREVISIONE 2020-2022 ZAIA, “ANCORA UNA VOLTA SENZA TASSE AI VENETI. RISORSE DOVE SERVONO DI PIU’ ALLA GENTE”

14/nov/2019 | REGIONE VENETO. APPROVATO BILANCIO DI PREVISIONE 2020-2022 ZAIA, “ANCORA UNA VOLTA SENZA TASSE AI VENETI. RISORSE DOVE SERVONO DI PIU’ ALLA GENTE”

Notizia n. 1865 del 14/11/2019

APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE 2020-2022 DELLA REGIONE DEL VENETO: LA SODDISFAZIONE DEL VICEPRESIDENTE FORCOLIN

14/nov/2019 | APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE 2020-2022 DELLA REGIONE DEL VENETO: LA SODDISFAZIONE DEL VICEPRESIDENTE FORCOLIN

Notizia n. 1868 del 14/11/2019

PROTEZIONE CIVILE. AGGIORNAMENTO ELENCO COMUNI CON SCUOLE CHIUSE DOMANI IN PROVINCIA DI BELLUNO PER ALLERTA METEO

14/nov/2019 | PROTEZIONE CIVILE. AGGIORNAMENTO ELENCO COMUNI CON SCUOLE CHIUSE DOMANI IN PROVINCIA DI BELLUNO PER ALLERTA METEO

Notizia n. 1867 del 14/11/2019

PROTEZIONE CIVILE. PRIMO ELENCO SCUOLE CHIUSE DOMANI IN 29 COMUNI DELLA PROVINCIA DI BELLUNO PER ALLERTA METEO

14/nov/2019 | PROTEZIONE CIVILE. PRIMO ELENCO SCUOLE CHIUSE DOMANI IN 29 COMUNI DELLA PROVINCIA DI BELLUNO PER ALLERTA METEO

Notizia n. 1864 del 14/11/2019

PROTEZIONE CIVILE. BOTTACIN INCONTRA SINDACI DEL BELLUNESE PER ALLERTA METEO. “DATI DEI BOLLETTINI METEO REGIONALI BASE PER SCELTE DI CHIUDERE LE SCUOLE"

14/nov/2019 | PROTEZIONE CIVILE. BOTTACIN INCONTRA SINDACI DEL BELLUNESE PER ALLERTA METEO. “DATI DEI BOLLETTINI METEO REGIONALI BASE PER SCELTE DI CHIUDERE LE SCUOLE"

WANBAO ACC ITALIA: RIUNITO TAVOLO DI SORVEGLIANZA SOCIO-ISTITUZIONALE, ASSESSORE DONAZZAN “IL FUTURO DI MEL NON È SOLO UNA QUESTIONE INDUSTRIALE, MA ANCHE DIPLOMATICA”

Comunicato stampa N° 1466 del 11/09/2019
 (AVN) – Venezia, 11 settembre 2019

 

Oggi nel Municipio di Borgo Valbelluna, a Mel, è stato convocato congiuntamente dal sindaco Stefano Cesa e dall’assessore regionale Elena Donazzan il Consiglio di sorveglianza socio istituzionale di Wanbao-Acc.

 Al tavolo erano presenti, oltre al sindaco Cesa e all’assessore regionale Donazzan, il commissario straordinario Maurizio Castro, il presidente della provincia Roberto Padrin, il sindaco di Feltre Paolo Perenzin e l’assessore Mariuccia Resenterra del comune di Lamon, l’onorevole Dario Bond, il segretario particolare Antonio Codemo in rappresentanza del Ministro D’Incà; l’azienda era rappresentata dall’AD mr. Lu, il direttore di stabilimento Enrico Zanivan, il consulente legale Bai Junyi e l’assistente di direzione Stefania Cavallaro; presenti infine tutte le organizzazione territoriali di categoria Fiom-Cgil, Fim-Cisl e Uilm-Uil e tutte le Rsu di stabilimento.

 Da parte di tutti i componenti del tavolo di sorveglianza socio istituzionale è stata espressa grande insoddisfazione per le mancate risposte alle domande avanzate, in particolare agli interrogativi formulati con precisione dall’assessore Donazzan e dalle organizzazioni sindacali. Domande che scaturivano dalle informazioni raccolte presso i fornitori e i clienti su alcuni manovre commerciali intraprese, in particolare su bruschi incrementi dei prezzi e strette nei pagamenti .

  “Nella scelte di politica industriale all’attenzione della Regione del Veneto – ha dichiarato l’assessore Donazzan - resta centrale lo stabilimento produttivo di Mel. Destano particolare preoccupazione le fibrillazioni legate al cambio di direzione rispetto agli accordi assunti da Wambao in sede ministeriale. Tale situazione ci impone di affrontare le relazioni con Wambao non solo dal punto di vista del rispetto del piano industriale, ma anche nel piano delle relazioni diplomatiche ai massimi livelli. La determinazione avuta nelle varie azioni sostenute dal Consiglio di sorveglianza socio istituzionale nella varie tematiche affrontate finora per Acc, ci troverà nuovamente pronti nelle richieste di chiarimento sulle prospettive industriali e sulla volontà di Wanbao di permanere in Italia, nello stabilimento bellunese. In queste risposte dobbiamo trovare riscontro agli impegni assunti formalmente con l’accordo del 2016 e dovranno essere chiariti i troppi e rilevanti aspetti emersi nella riunione odierna a cui dall’azienda non è stata data alcuna risposta”.

 Il Consiglio di sorveglianza socio istituzionale ha ringraziato la presenza del commissario Maurizio Castro per le preziose informazioni riportate nel corso del suo intervento relative al contesto internazionale dell’elettrodomestico, ai possibili scenari legati ad un rinnovato interesse per lo stabilimento bellunese da parte di altri grandi produttori che stanno facendo investimenti importanti sul territorio europeo. Lo stesso ad Mr. Lu ha infatti sottolineato la qualità delle produzioni che contraddistinguono Mel e che rappresentano un valore per noi non rinunciabile nelle contrattazioni che riapriremo con Wanbao.

Il ministro D’Incà, rappresentato segretario particolare Antonio Codemo, ha confermato la massima attenzione da parte del ministro e ha preannunciato a breve un tavolo al MISE. Il ministro si è già attivato incontrando l’ambasciata cinese nella persona del consigliere ministro Economia e Finanza chiedendo la massima attenzione per il sito di Mel.

L’assessore Donazzan ha auspicato che la gestione di Wanbao non rappresenti l’ennesimo disdicevole fenomeno predatorio come quello rappresentato dalle gestione dei fondi speculativi guidati da Alix Partners che portò alla costituzione di parte civile della Regione del Veneto, a seguito della mozione approvata all’unanimità da parte del Consiglio regionale del Veneto, di cui stiamo attendendo la sentenza il giorno 30 settembre.

 



Data ultimo aggiornamento: 11/09/2019

elena donazzan lavoro