vai al contenuto principale
Archivio Comunicati
Notizia n. 427 del 21/03/2019

DATI DEFINITIVI E UFFICIALI DEL TURISMO REGIONALE 2018. CANER: “VENETO ANCORA NUMERO 1, MA NON DOBBIAMO MOLLARE LA PRESA”

21/mar/2019 | assessore veneto al turismo, Federico Caner, illustra i dati definitivi del 2018, raccolti ed elaborati Ufficio di Statistica regionale, andamento turistico della regione numero uno in Italia industria dei viaggi e vacanze.

Notizia n. 425 del 21/03/2019

ECONOMIA. DOMANI ALLE 11.30 IN GIUNTA REGIONALE ZAIA E SPAGNA PRESENTANO 3 ANNI DI ATTIVITA’ DI VENETO SVILUPPO

21/mar/2019 | ECONOMIA. DOMANI ALLE 11.30 IN GIUNTA REGIONALE ZAIA E SPAGNA PRESENTANO 3 ANNI DI ATTIVITA’ DI VENETO SVILUPPO

Notizia n. 424 del 20/03/2019

NUOVA ASSE LABORATORI DELL’ISTITUTO ZOOPROFILATTICO DELLE VENEZIE. ZAIA: “LA SICUREZZA ALIMENTARE È TRA LE GRANDE SFIDE DI QUESTA SOCIETA’

20/mar/2019 | NUOVA ASSE LABORATORI DELL’ISTITUTO ZOOPROFILATTICO DELLE VENEZIE. ZAIA: “LA SICUREZZA ALIMENTARE È TRA LE GRANDE SFIDE DI QUESTA SOCIETA’

Notizia n. 423 del 20/03/2019

IL PRESIDENTE LUCA ZAIA CHIEDE AL GOVERNO LA PROROGA DI UN ANNO DELLO STATO DI EMERGENZA PER LE ZONE PFAS

20/mar/2019 | IL PRESIDENTE LUCA ZAIA CHIEDE AL GOVERNO LA PROROGA DI UN ANNO DELLO STATO DI EMERGENZA PER LE ZONE PFAS

Notizia n. 422 del 20/03/2019

SCUOLA IN CARCERE: INTESA TRA REGIONE, UFFICIO SCOLASTICO E DAP PER FAVORIRE PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE NEGLI ISTITUTI PENITENZIARI – ASSESSORE DONAZZAN, “INVESTIAMO IN CULTURA COME VIA DI RISCATTO E REINSERIMENTO”

20/mar/2019 | SCUOLA IN CARCERE: INTESA TRA REGIONE, UFFICIO SCOLASTICO E DAP PER FAVORIRE PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE NEGLI ISTITUTI PENITENZIARI – ASSESSORE DONAZZAN, “INVESTIAMO IN CULTURA COME VIA DI RISCATTO E REINSERIMENTO”

CONGRESSO LEGACOOP A VICENZA. DONAZZAN. “E’ AL NOSTRO FIANCO NELLA TUTELA DEI SOGGETTI DEBOLI”

Comunicato stampa N° 392 del 14/03/2019
 (AVN) – Venezia, 14 marzo 2019
 
L’Assessore veneto al lavoro Elena Donazzan ha partecipato, su delega del Presidente della Regione Luca Zaia, all’11.mo congresso di Legacoop Veneto in programma oggi  a Vicenza.
 
“Grazie all’Unità di Crisi della Regione del Veneto - ha affermato nel suo intervento - ci è possibile avere una fotografia molto dettagliata della crisi che ha colpito il nostro territorio. Differenti le casistiche: imprese con gravi perdite legate al tracollo internazionale o legate alla crisi delle banche venete, altre che hanno incontrato nel loro corso difficoltà legate ad investimenti non riusciti o mancato ricambio generazionale. L’elemento comune a tutte queste situazioni è la componente umana, ovvero i dipendenti. Legacoop è stata in questa fase complessa al fianco della Regione del Veneto, ponendo al centro della sua azione la tutela di questi che sono i soggetti più deboli ed esposti alle crisi. Ciò ha permesso di sviluppare, tra le altre, azioni di workers buyout che hanno salvaguardato centinaia di posti di lavoro, riattivando realtà produttive che sembravano destinate ad una chiusura definitiva, con Legacoop in prima linea nel dare la consulenza qualificata necessaria alla rigenerazione di queste imprese”.
 
Sono 7 le imprese rigenerate in Veneto, tutte del manifatturiero ed hanno generato 250 soci cooperatori e altrettanti dipendenti. Tra i casi eccellenti la Cooperativa Fonderia Dante di San Bonifacio, costituita il 25 luglio 2017 dall’adesione di 62 soci fondatori, ed il Centro Moda Polesano di Stienta, con 22 ex dipendenti che hanno permesso di far ripartire questa realtà dando occupazione ad altre 11 colleghe.
 
“La cooperazione – ha aggiunto l’assessore Donazzan - è molto più di una mera suddivisione degli utili fra i soci: è promuovere una fitta rete di relazioni tra i principali soggetti del tessuto economico e produttivo del territorio, come appunto fatto in questi anni da Legacoop, che in deserti pieni di ombre è riuscita a riaccendere speranze. Ringrazio il Presidente Rizzi, il Direttore Mognato e la Direzione regionale tutta di Legacoop Veneto per il lavoro profuso e la collaborazione dimostrata”.
 
L’Assessore ha infine toccato nel suo intervento la questione del business legato al l’accoglienza dei migranti: “per lavorare sulla reputazione della cooperazione dobbiamo colpire quelle zone d’ombra che si sono arricchite con il business dell’immigrazione. È balzata agli onori delle cronache il caso una sedicente cooperativa che a Vicenza è passata da poche migliaia di euro di fatturato ad oltre due milioni. Condivido dunque con Legacoop la necessità di colpire duramente la falsa cooperazione”.
 


Data ultimo aggiornamento: 14/03/2019

elena donazzan cooperative lavoro