vai al contenuto principale
Archivio Comunicati
Notizia n. 611 del 20/04/2019

SCHEDE OSPEDALIERE. ASSESSORE REGIONALE ALLA SANITA’: “NESSUNA PENALIZZAZIONE PER LE AZIENDE SANITARIE VICENTINE”

20/apr/2019 | SCHEDE OSPEDALIERE. ASSESSORE REGIONALE ALLA SANITA’: “NESSUNA PENALIZZAZIONE PER LE AZIENDE SANITARIE VICENTINE”

Notizia n. 610 del 20/04/2019

SCUOLE SICURE. PRESIDENTE DEL VENETO: “GRAZIE A NOME DI TANTE FAMIGLIE. I LUOGHI DI STUDIO NON DEVONO ESSERE SPAZI PER I MERCANTI DI MORTE”

20/apr/2019 | SCUOLE SICURE. PRESIDENTE DEL VENETO: “GRAZIE A NOME DI TANTE FAMIGLIE. I LUOGHI DI STUDIO NON DEVONO ESSERE SPAZI PER I MERCANTI DI MORTE”

Notizia n. 609 del 20/04/2019

PFAS. ONLINE UNA NUOVA SEZIONE DEL SITO DI REGIONE VENETO CON TUTTI I MATERIALI RELATIVI ALL’EMERGENZA PFAS

20/apr/2019 | PFAS. ONLINE UNA NUOVA SEZIONE DEL SITO DI REGIONE VENETO CON TUTTI I MATERIALI RELATIVI ALL’EMERGENZA PFAS

Notizia n. 608 del 19/04/2019

PROTEZIONE CIVILE. SPENTO INCENDIO IN COMELICO (BL). L’ASSESSORE REGIONALE, “GRAZIE A TUTTI GLI OPERATORI PER L’OTTIMO LAVORO”

19/apr/2019 | PROTEZIONE CIVILE. SPENTO INCENDIO IN COMELICO (BL) L’ASSESSORE REGIONALE, GRAZIE A TUTTI GLI OPERATORI PER L’OTTIMO LAVORO

Notizia n. 607 del 19/04/2019

SVILUPPO ECONOMICO. 400 DOMANDE PRESENTATE PER IL BANDO SULL’IMPRENDITORIA FEMMINILE. L’ASSESSORE REGIONALE “STRAORDINARIO SUCCESSO: ECCO IL NOSTRO 8 MARZO”

19/apr/2019 | SVILUPPO ECONOMICO. 400 DOMANDE PRESENTATE PER IL BANDO SULL’IMPRENDITORIA FEMMINILE. L’ASSESSORE REGIONALE STRAORDINARIO SUCCESSO: ECCO IL NOSTRO 8 MARZO

IMPRESE: PRESIDENTE ZAIA A BRUXELLES, “MULTIUTILITIES IN RETE SONO FATTORE DI COMNPETITIVITÀ E SVILUPPO TERRITORIALE”

Comunicato stampa N° 191 del 05/02/2019
 (AVN) Venezia, 5 febbraio 2019
“Il Veneto brilla da tempo per la sua produttività, le sue aziende e i suoi prodotti. Deve continuare a farlo rispondendo in maniera competitiva alla sfida su energia e ambiente. E’ necessario fare sistema come territorio veneto, con le nostre intelligenze e le nostre indiscusse capacità imprenditoriali, sfidando con lungimiranza il mercato”. Queste le parole con cui il Presidente Luca Zaia ha introdotto questo pomeriggio la tavola rotonda da titolo What role is pleyed by public utilities in the european energy transition? Italy’s Nort East – A case history’ svoltasi a Bruxelles. Un'occasione di confronto tra aziende e istituzioni, in cui è stata presentata TUNE.
TUNE, acronimo di Territory Utilities Network – Veneto, è una rete di imprese tra Utilities delle provincie di Treviso e Belluno nata nel febbraio 2018 che si pone lo scopo di rispondere al quesito riguardo a quale sia il ruolo rivestito dalle Public Utilities nella transizione energetica in Europa.
Domanda certamente non di facile risposta, viste le particolari e per ogni luogo differenti caratteristiche del territorio italiano, sia dal punto di vista meramente territoriale, sia per quanto riguarda l’innovazione urbana.
TUNE è stata recentemente riconosciuta come membro partecipante alla rete innovativa regionale ICT4SSL (ICT for smart and sustainable living) nell’ambito delle reti innovative locali. I partner di ICT4SSL sono coinvolti in progetti europei e nella definizione della partecipazione della rete a cluster internazionali come previsto negli indirizzi della commissione sulle Smart Specialisation regionali.
Durante la tavola rotonda è stato presentato l'approccio del Nord-Est italiano e discusso il valore di queste aree per l'Europa. Tra i relatori, oltre al presidente Zaia, Yolanda Garcia Mezquita, Dg Energy B4 International Market/Security of Supply, Gergana Milandinove Team Leader 'Sustainable Growth’, European Commission, Dg Regional and Urban Policy Unit, Bianca Maria Scalet, consigliere alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Ha moderato la tavola rotonda Enrico Tibuzzi, responsabile Ansa per la Sede di Bruxelles.
TUNE (Territory Utilities Network – Veneto), costituita il 28 febbraio 2018, rappresenta un modello italiano pressoché unico, mettendo in rapporto diverse utilities dello stesso territorio unite dalla volontà di “fare sistema” in modo concreto ed efficiente, recependo e sviluppando i temi oggetto di investimenti e promozione da parte dell’Unione Europea, ma anche a livello nazionale e regionale.
Firmatarie del contratto di rete, otto realtà del territorio che, per la prima volta, mettono insieme le proprie esperienze affiancate dalle municipalità (IPA – PAES).
TUNE Veneto opera, in particolare, su tre filoni di azioni comuni per la costruzione di un progetto sinergico a livello locale, nazionale ed europeo: Digital Platform – Big Data, Building Retrofit e Smart Mobility. Vengono dunque affrontati temi come l’economia circolare, il “waste to energy”, la digitalizzazione dei servizi, l’efficientamento energetico degli edifici (retrofitting) e, infine, l’e-mobility, con particolare riferimento alla creazione di quelle infrastrutture necessarie per lo sviluppo della mobilità sostenibile.
Argomenti su cui ognuna delle aziende coinvolte porta la propria esperienza e progettualità, allo scopo di dare risposte adeguate alle esigenze del territorio e guardando con lungimiranza allo sviluppo di programmi comuni.
Le aziende firmatarie sono: ASCOTRADE, ATS Alto Trevigiano Servizi, Ater Treviso, Contarina, MOM Mobilità di Marca, Piave Servizi, SAVNO, Valpe Ambiente.
I partner: ASCOTLC, BIM PIAVE Nuove Energie, CNA Treviso, Confartigianato Marca Trevigiana, Fondazione Francesco Fabbri. BIM GSP Gestione Servizi Pubblici, IPA Montello-Sile, IPA Terre Alte della Marca Trevigiana, IPA Terre di Asolo e Monte Grappa, ISRAA Treviso.


Data ultimo aggiornamento: 05/02/2019

luca zaia imprese