vai al contenuto principale
Archivio Comunicati
Notizia n. 1963 del 10/12/2018

VENETO LEADER NELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA. ASSESSORE BOTTACIN: “ULTERIORE SEGNALE DI QUANTO LA NOSTRA REGIONE MERITI L'AUTONOMIA”

10/dic/2018 | “Il Veneto, usando un termine ciclistico, ancora una volta si conferma leader a livello nazionale per la gestione dei rifiuti urbani, vincendo tappa e giro con ampio distacco”. Lo afferma l’assessore regionale all’ambiente, Gianpaolo Bottacin, commentando i dati forniti da Ispra sulla raccolta differenziata.

Notizia n. 1961 del 10/12/2018

AUTONOMIA. RIUNITA CONFERENZA PERMANENTE AUTONOMIE LOCALI VENETO. ZAIA “LAVORI IN UN BEL CLIMA”

10/dic/2018 | AUTONOMIA. RIUNITA CONFERENZA PERMANENTE AUTONOMIE LOCALI VENETO. ZAIA “LAVORI IN UN BEL CLIMA”

Notizia n. 1960 del 10/12/2018

IL PUNTO SUL POR FESR NEL VENETO. ASSESSORE CANER: “DAL 2016 UNA SPESA DI 333,5 MILIONI DI EURO”

10/dic/2018 | assessore Federico Caner Si è svolto stamane a Venezia l’evento annuale 2018 dedicato al Programma Operativo del Fondo europeo di sviluppo regionale, Por Fesr 2014-2020, intitolato “L’Europa che vale: esperienze e prospettive”.

Notizia n. 1958 del 10/12/2018

TRENTA MILIONI DI EURO PER LA SOPPRESSIONE DI 50 PASSAGGI A LIVELLO NEL VENETO: FIRMATO PROTOCOLLO D’INTESA TRA REGIONE E RFI

10/dic/2018 | Elisa De Berti assessore trasporti Regione del Veneto e Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) hanno sottoscritto un Protocollo d’Intesa per la soppressione di 50 passaggi a livello attraverso la realizzazione di interventi di carattere meramente viabilistico, senza alcuna opera sostitutiva

Notizia n. 1955 del 10/12/2018

MALTEMPO: PRESIDENTE ZAIA, “28 MILA ETTARI DI BOSCO RASI AL SUOLO, ISTANT BOOK ‘IL VENETO IN GINOCCHIO' AIUTA A NON DIMENTICARE, GIÀ 2 MLN DI DONAZIONI RACCOLTI CON CONTO CORRENTE SOLIDALE”

10/dic/2018 | MALTEMPO: PRESIDENTE ZAIA, “28 MILA ETTARI DI BOSCO RASI AL SUOLO, ISTANT BOOK ‘IL VENETO IN GINOCCHIO' AIUTA A NON DIMENTICARE, GIÀ 2 MLN DI DONAZIONI RACCOLTI CON CONTO CORRENTE SOLIDALE”

PORTO DI CHIOGGIA, LAVORI DI BONIFICA E RIQUALIFICAZIONE DELL’EX DISCARICA IN VAL DA RIO. MARCATO: “GIORNATA STORICA PER CHIOGGIA E PER IL VENETO”

Comunicato stampa N° 1949 del 07/12/2018
 (AVN) – Venezia, 7 dicembre 2018
 
Con la firma del contratto d’appalto partono i lavori per la bonifica e la riqualificazione ambientale dell’ex discarica comunale di Val da Rio a Chioggia, intervento che sarà propedeutico anche al raddoppio dell’area portuale clodiense. I lavori di bonifica sono stato presentati oggi nella sede dell’A.S.Po, l’Azienda speciale per la gestione del Porto di Chioggia di proprietà della Camera di Commercio di Venezia Rovigo, alla presenza dell’assessore regionale allo sviluppo economico e alla legge speciale per Venezia Roberto Marcato, insieme al sindaco Alessandro Ferro, al Commissario straordinario per la Bonifica delle Discariche abusive Generale di Brigata Giuseppe Vadalà, al Segretario generale dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale Martino Conticelli, al Presidente della CCIAA di Venezia Rovigo Giuseppe Fedalto, al Presidente di A.S.Po Chioggia Damaso Zanardo e all’Amministratore delegato di HeraAmbiente Spa Andrea Ramonda. 
 
“Oggi è una giornata storica per Chioggia e per il Veneto – ha detto Marcato – per un lavoro straordinario su sei ettari di una vecchia discarica, che vede in campo 35 milioni di euro e quasi 400 mila mc. di rifiuti che andranno riutilizzati. Qui facciamo davvero economia circolare: oltre all’attività di bonifica, verranno recuperati materiali inerti per ampliare il porto. I benefici saranno non solo di natura economica, perché permetteranno l’ampliamento del porto, ma anche e soprattutto di natura ambientale per la salvaguardia della laguna. Assume inoltre un valore ancora più importante perché, con l’aiuto di tutti, siamo riusciti a scardinare le lentezze burocratiche che sono un problema endemico del nostro Paese. Infine sono ottimista per il futuro, perché su un tema come l’ambiente si ritrova la coesione e si abbattono anche i recinti politici”.
 
L’operazione di recupero ambientale attesa da trent’anni è stata resa possibile dalla sinergia fra tutti gli enti coinvolti nell’iter autorizzativo. Il progetto definitivo di bonifica e riqualificazione ambientale, presentato dall'A.S.Po, soggetto attuatore dell'intervento, è stato approvato dalla Regione e prevede la rimozione dei rifiuti, il riutilizzo di quelli recuperabili, il trattamento mediante impianti realizzati in loco dei rifiuti non recuperabili con il loro successivo impiego come sottofondazione dei piazzali delle banchine A e B del terminal fluvio-marittimo di Val da Rio dell’area portuale di Chioggia. Il termine della bonifica è previsto per il 2021 e consentirà, inoltre – aspetto molto importante - di far uscire il sito dalla procedura di infrazione comunitaria. Il finanziamento totale è di 35.000.000 di euro, di cui 32.500.000 euro di fondi ministeriali ed una quota di finanziamento regionale pari a 2.500.000 euro.
 


Data ultimo aggiornamento: 07/12/2018

bonifiche roberto marcato economia