vai al contenuto principale
Archivio Comunicati
Notizia n. 2003 del 15/12/2018

PUNTUALIZZAZIONE DELL’AVVOCATURA REGIONALE SU PROCESSO BANCA POPOLARE DI VICENZA

15/dic/2018 | In merito al rigetto dell’istanza di costituzione di parte civile della Regione del Veneto nel processo per il danno ai risparmiatori della Banca Popolare di Vicenza, l’Ufficio stampa della Giunta diffonde una puntualizzazione dell’Avvocatura regionale

Notizia n. 2002 del 15/12/2018

OSTACOLO AL DIRITTO INTERRUZIONE GRAVIDANZA: A CONCLUSIONE INDAGINI PRELIMINARI RITENUTO SUSSISTENTE REATO DI DIFFAMAZIONE AGGRAVATA AI DANNI DEL SERVIZIO SANITARIO VENETO

15/dic/2018 | La Procura della Repubblica del Tribunale di Venezia ha concluso le indagini preliminari del procedimento penale n. 2125/18 R.G.N.R., relativo alle accuse di disservizio e di ostacolo al diritto ad interrompere la gravidanza che erano state mosse, tramite gli organi di stampa, contro il Servizio Sanitario Locale Veneto. Il Pubblico Ministero ha ritenuto sussistente il reato di diffamazione aggravata commesso da Fulgenzi Paola, e Moccia Marquidas, entrambe sindacaliste della CGIL, a cui è stato notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari, assieme all’avviso di garanzia.

Notizia n. 2001 del 15/12/2018

IL PRESIDENTE DELLA REGIONE LUCA ZAIA LUNEDÌ 17 DICEMBRE ALL’INAUGURAZIONE DELLA VARIANTE DI AGORDO (BL)

15/dic/2018 | Il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, parteciperà dopodomani, lunedì 17 dicembre, alle ore 12, all’apertura al traffico della variante di Agordo, in provincia di Belluno.

Notizia n. 2000 del 14/12/2018

SCUOLA: ASSESSORE DONAZZAN, “TEST ANTIDROGA IN CLASSE”

14/dic/2018 | SCUOLA: ASSESSORE DONAZZAN, “TEST ANTIDROGA IN CLASSE”

Notizia n. 1995 del 14/12/2018

LINEA FERROVIARIA ROVIGO-VERONA, ASSESSORE DE BERTI: “MA GLI ESPONENTI DEL PD ALMENO SANNO DI COSA PARLANO?”

14/dic/2018 | Risponde così l’assessore ai trasporti della Regione del Veneto, Elisa De Berti, al deputato veronese Diego Zardini e agli esponenti democratici Diego Crivellari e Giorgia Businaro, in merito alla polemica da loro sollevata sul collegamento ferroviario tra il Polesine e la città scaligera.

PEDIATRIA A CAMPOSAMPIERO. COLETTO, “5 PEDIATRI IN ARRIVO, NESSUN RIDIMENSIONAMENTO”. MARCATO, “DATI PIU’ VOLTE TUTTI I CHIARIMENTI. PROTESTA SA DI STRUMENTALIZZAZIONE”

Comunicato stampa N° 1419 del 25/09/2018
(AVN) Venezia, 25 settembre 2018

“Smentisco per l’ennesima volta qualsiasi ipotesi di ridimensionamento della Pediatria e della Terapia Intensiva Neonatale all’Ospedale di Camposampiero. I concorsi per l’assunzione di cinque nuovi pediatri in sostituzione di quelli che si sono dimessi saranno fatti entro metà ottobre. Temo che, ancora una volta, qualcuno pensi di ricavare consenso politico sventolando lo spettro della perdita di servizi sanitari che è assolutamente falsa”.

Con queste parole, l’Assessore regionale alla sanità, Luca Coletto, interviene per rassicurare la popolazione locale sul futuro della Pediatria nell’ospedale padovano alla luce della manifestazione organizzata per sabato 29 settembre da alcuni sindaci dell’area.

“Posto che manifestare è un diritto – gli fa eco il collega Assessore e Consigliere regionale del territorio Roberto Marcato – fatico a capire il perché di questa convocazione, dopo i chiarimenti dati in un recente incontro pubblico con l’Assessore Coletto, il DG dell’Ulss Scibetta e il Presidente della Quinta Commissione del Consiglio Boron, e appena ieri quando lo stesso Scibetta ha incontrato gli amministratori dell’ex Ulss Alta Padovana”.

“Sorge spontaneo – aggiunge Marcato – il dubbio che si voglia manifestare più che altro per esigenze politiche di alcuni, che si trovano in asfissia di consenso in vista delle amministrative dell’anno prossimo. Se così fosse si tratta di una discutibilissima speculazione politica”.

“Per chiarezza e onestà intellettuale– conclude Marcato – è anche giusto che si sappia che i medici che si sono dimessi non l’hanno fatto per andare a fare volontariato e non si sono immolati come Madre Teresa di Calcutta, anzi…. Con la salute non si gioca, e nemmeno sulle paure della gente dopo averle immotivatamente accese”.


Data ultimo aggiornamento: 25/09/2018