vai al contenuto principale
Archivio Comunicati
Notizia n. 89 del 23/01/2019

AFFIDAMENTO LAVORI DELL’INVASO SUL TORRENTE OROLO NEL VICENTINO. BOTTACIN: “ALTRO IMPORTANTISSIMO INTERVENTO DI DIFESA IDRAULICA DEL VALORE DI 11 MILIONI DI EURO”

23/gen/2019 | AFFIDAMENTO LAVORI DELL’INVASO SUL TORRENTE OROLO NEL VICENTINO. BOTTACIN: “ALTRO IMPORTANTISSIMO INTERVENTO DI DIFESA IDRAULICA DEL VALORE DI 11 MILIONI DI EURO”

Notizia n. 87 del 22/01/2019

ALLOGGI IN LOCAZIONE TURISTICA. CANER: “IL DISEGNO DI LEGGE CHE DISCIPLINA IL SETTORE STA CONTINUANDO IL SUO ITER: LA REGIONE VUOLE IL ‘CODICE IDENTIFICATIVO’ E LO ISTITUIRÀ”

22/gen/2019 | L’assessore al turismo della Regione del Veneto, Federico Caner, risponde così a Monica Soranzo, presidente di Padova Hotels Federalberghi Ascom e a Patrizio Bertin, presidente dell’Ascom patavina, che polemizzano per il troppo tempo trascorso tra il via libera della Giunta al disegno di legge sulle locazioni turistiche e la definitiva approvazione dello stesso da parte del Consiglio regionale.

Notizia n. 88 del 22/01/2019

CONTRIBUTI ALLA PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA: GIOVEDÌ 24 GENNAIO LA REGIONE VENETO E L’ISTITUTO LUCE CINECITTÀ PRESENTANO A ROMA IL BANDO POR FESR

22/gen/2019 | Giovedì 24 gennaio 2019, alle ore 12:00, a Roma, nella Sala Fellini di Cinecittà-Luce (Via Tuscolana, 1055), in un incontro con gli operatori del settore cinematografico e audiovisivo, promosso dalla Regione del Veneto in collaborazione con l’Istituto Luce Cinecittà, l’assessore regionale alla cultura, Cristiano Corazzari e il presidente dell’Istituto, Roberto Cicutto, presenteranno i contenuti e le modalità di partecipazione e i criteri di valutazione previsti dal bando Por Fesr 2014-2020, che prevede la concessione di contributi a favore della produzione cinematografica.

Notizia n. 86 del 22/01/2019

VENETI NEL MONDO: CONSIGLIO APPROVA PIANO TRIENNALE - ASSESSORE LANZARIN, “INVESTIMENTO CULTURALE PER MANTENERE VIVI I LEGAMI E FAVORIRE CIRCOLARITÀ CERVELLI ED ESPERIENZE”

22/gen/2019 | VENETI NEL MONDO: CONSIGLIO APPROVA PIANO TRIENNALE - ASSESSORE LANZARIN, “INVESTIMENTO CULTURALE PER MANTENERE VIVI I LEGAMI E FAVORIRE CIRCOLARITÀ CERVELLI ED ESPERIENZE”

Notizia n. 84 del 22/01/2019

PRESIDENTE ZAIA: “IL FAVORE CON CUI IL CIO HA ACCOLTO IL DOSSIER OLIMPICO PER MILANO-CORTINA 2026 È LA CONFERMA DELLA SERIETÀ E CONCRETEZZA DEL NOSTRO PROGETTO”

22/gen/2019 | Lo afferma il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, in riferimento a quanto comunicato dal presidente del Coni, Giovanni Malagò, sull’ottima accoglienza ricevuta a Losanna dal dossier lombardo-veneto per la candidatura ai Giochi olimpici invernali del 2026.

SANITA’. OSPEDALE MALCESINE. ASSESSORE REGIONALE ISTITUISCE TAVOLO PERMANENTE. “PARLARSI E’ PIU’ UTILE CHE BLOCCARE STRADE”

Comunicato stampa N° 820 del 14/06/2018
(AVN) – Venezia, 14 giugno 2018

“Il modo migliore per affrontare e possibilmente risolvere i problemi è parlarsi, non bloccare le strade. Per questo ho  deciso di istituire un Tavolo Permanente di confronto e monitoraggio che valuti le varie attività avviate o in corso di avvio per un confronto leale e costante sul futuro dell’ospedale di Malcesine”.

Lo annuncia l’Assessore alla Sanità della Regione del Veneto, a fronte delle polemiche accese dall’Associazione Disabili Motori rispetto alla situazione attuale e allo stato degli interventi programmati.

Il Tavolo, che sarà composto in pochi giorni e s’insedierà alla presenza dell’assessore regionale, dovrebbe comprendere rappresentanti dell’Ulss 9 Scaligera, sanitari dell’ospedale, un esponente del Comune di Malcesine e i rappresentanti dell’Associazione dei pazienti Aidm.

“Partiamo dal presupposto, che confermo fin d‘ora – aggiunge l’Assessore – che la riabilitazione a Malcesine non subirà alcuna modifica rispetto a quanto programmato. Si va avanti nella riqualificazione, con i tempi e le modalità possibili, sia rispetto all’acquisizione di nuovo personale, già garantita dall’Ulss, sia alla disponibilità dei fondi per gli interventi strutturali”.

“Non c’è oggi, né c’è mai stata in passato – conclude – nessuna volontà di ridimensionamento. Solo la necessità di dare risposte alle esigenze dei pazienti che siano compatibili con il buon senso e una strutturazione e organizzazione razionale dei servizi, anche in un’ottica territoriale”.


Data ultimo aggiornamento: 14/06/2018