SCRITTE A TRENTO CONTRO GLI ALPINI. PRESIDENTE VENETO: “ATTO SPREGEVOLE”

Comunicato stampa N° 616 del 11/05/2018
 (AVN) – Venezia, 11 maggio 2018
 
“E’ un atto spregevole. Le scritte apparse a Trento contro gli Alpini, in occasione della loro Adunata nazionale a cui domenica io sarò presente, sono semplicemente deliranti. Non posso che esprimere una dura condanna per questo grave episodio”. A dirlo è il presidente della Regione del Veneto aggiungendo che “in un Paese civile gesti come questi non dovrebbero accadere. Non ci sono giustificazioni”.
 
“Gli Alpini – aggiunge il governatore veneto – sono l’immagine di un Paese sano per i valori che sanno portare, come la solidarietà Lo spirito solidale dei nostri Alpini si traduce in migliaia di volontari sempre pronti a dare una mano agli altri. Le penne nere rispondono sempre quando viene richiesta la loro presenza. Sono un’assoluta certezza e non bastano mai le parole per ringraziarli”.
 


Data ultimo aggiornamento: 11/05/2018

luca zaia alpini presidente
Archivio Comunicati
Notizia n. 1384 del 20/09/2018

DOMANI 21 SETTEMBRE ASSESSORE DONAZZAN IN VISITA A MONTEGRAPPA DI BASSANO PER ‘OPEN FACTORY DAY’

20/set/2018 | assessore Elena Donazzan in visita ad azienda Montegrappa di Bassano per Open Factory Days

Notizia n. 1383 del 20/09/2018

WANBAO ACC: NON C'È INTESA, “ASSESSORE DONAZZAN, GRANDE RAMMARICO PER AVVIO 90 LICENZIAMENTI, LA REGIONE ACCOMPAGNERÀ LAVORATORI A NUOVA OCCUPAZIONE”

20/set/2018 | WANBAO ACC: NON C'È INTESA, “ASSESSORE DONAZZAN, GRANDE RAMMARICO PER AVVIO 90 LICENZIAMENTI, LA REGIONE ACCOMPAGNERÀ LAVORATORI A NUOVA OCCUPAZIONE”

Notizia n. 1381 del 20/09/2018

SANITA’. ALL’ARABIA SAUDITA PIACE QUELLA VENETA. VICEMINISTRO AL DHEWALIA INCONTRA COLETTO E VISITA L’OSPEDALE BORGO TRENTO DI VERONA. CHIESTE LE TARIFFE DEL VENETO PER CONFRONTARLE CON IL RESTO D’EUROPA

20/set/2018 | SANITA’. ALL’ARABIA SAUDITA PIACE QUELLA VENETA. VICEMINISTRO AL DHEWALIA INCONTRA COLETTO E VISITA L’OSPEDALE BORGO TRENTO DI VERONA. CHIESTE LE TARIFFE DEL VENETO PER CONFRONTARLE CON IL RESTO D’EUROPA