STRADA STATALE TRANSPOLESANA. ASSESSORE DE BERTI: “NON LA STIAMO MEDICANDO, LA STIAMO CURANDO”

Comunicato stampa N° 318 del 16/03/2018
 (AVN) Venezia, 16 marzo 2018 
 
“Non ho nessuna intenzione di diventare l’incubo dei dirigenti dell’Anas, ma se questo fosse necessario per far sì che i lavori sulla Transpolesana siano completati presto e bene, non esiterò a incalzarli anche in modo ossessivo”.
 
Parole che non lasciano dubbi sulla risolutezza con cui l’assessore ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti della Regione del Veneto, Elisa De Berti, sta seguendo gli interventi di sistemazione e messa in sicurezza di una delle arterie più discusse del Veneto, la Transpolesana, che per troppo tempo ha patito ritardi e inefficacia nell’attività di manutenzione e riqualificazione. 
 
Oggi, nella sede del Genio Civile della città scaligera, De Berti ha convocato i sindaci dei Comuni attraversati dalla Statale 434 per illustrare, insieme ai tecnici dell’Anas, il quadro delle opere di manutenzione ordinaria e straordinaria già effettuate e di quelle previste nel corso di quest’anno.
 
“Sin dal mio insediamento in Regione – prosegue l’assessore – ho sollecitato l’Anas a programmare una seria e adeguata azione di risanamento complessivo della principale strada della Bassa, ponendo rimedio a molti, troppi anni di investimenti inadeguati e di scarsa attenzione per questo collegamento infrastrutturale strategico per l’area veronese e rodigina”.
 
Ai 18 milioni di euro spesi nel biennio scorso, si aggiungono i nove del 2018, utilizzati per lavori di rafforzamento della sovrastruttura stradale, di ripristino delle pavimentazioni fortemente ammalorate, di adeguamento degli impianti tecnologici ai fini della sicurezza, di installazione barriere, ecc. 
 
“Rispetto a quelli del passato – conclude De Berti – questi sono interventi pensati e realizzati per durare nel tempo: non stiamo semplicemente medicando la Transpolesana, la stiamo curando”. 
 


Data ultimo aggiornamento: 16/03/2018

infrastrutture elisa de berti mobilità
Archivio Comunicati
Notizia n. 506 del 19/04/2018

PFAS: LA REGIONE ATTIVA CON LE PROCURE GIA’ DAL 2013, IL 22 MARZO 2017 SI È COSTITUITA PARTE OFFESA AVANZANDO PER LA PROCURA DI VICENZA IPOTESI CRIMINOSE QUALE QUELLA DI DISASTRO AMBIENTALE

19/apr/2018 | notizie di stampa sull’inchiesta per inquinamento da sostanze perfluoro-alchiliche (Pfas) condotta dalla Procura della Repubblica di Vicenza, l’ufficio stampa della Giunta regionale

Notizia n. 502 del 19/04/2018

SICUREZZA: APPROVATO BANDO PER CONTRIBUTI AGLI ENTI LOCALI

19/apr/2018 | La Giunta veneta, su proposta dell’assessore alla sicurezza Cristiano Corazzari, ha approvato la proposta relativa ai criteri del bando per l’accesso ai contributi destinati agli enti locali per la sicurezza urbana: progetti di adeguamento tecnologico, organizzativo e logistico delle polizie locali, finalizzati al potenziamento delle funzionalità e all’interoperabilità degli apparati di sicurezza (sistemi di controllo visivo, di telesorveglianza e servizi informatici) e per valorizzare l’aggregazione strutturale e funzionale della polizia locale.

Notizia n. 504 del 19/04/2018

FONDI STATALI A COMUNI SPRECONI E NIENTE AL NORDEST. ZAIA, “VA BENE IL FIGLIOL PRODIGO, MA QUI SI PREMIA SEMPRE E SOLO IL CATTIVO. MI APPELLO AL PARLAMENTO PERCHE’ INTERVENGA CON URGENZA”.

19/apr/2018 | FONDI STATALI A COMUNI SPRECONI E NIENTE AL NORDEST. ZAIA, “VA BENE IL FIGLIOL PRODIGO, MA QUI SI PREMIA SEMPRE E SOLO IL CATTIVO. MI APPELLO AL PARLAMENTO PERCHE’ INTERVENGA CON URGENZA”.