vai al contenuto principale
Archivio Comunicati
Notizia n. 2006 del 16/12/2018

I COMPLIMENTI DEL PRESIDENTE ZAIA A FEDERICA PELLEGRINI PER LA SUA 50.a MEDAGLIA INTERNAZIONALE: “IL VENETO E I VENETI ORGOGLIOSI DI TE”

16/dic/2018 | Così il presidente della Regione, Luca Zaia, saluta la cinquantesima medaglia internazionale conquistata da Federica Pellegrini: uno splendido bronzo ottenuto nuotando una grande frazione a stile libero con la staffetta 4x100 mista femminile azzurra ai mondiali in vasca corta di Hangzhou, in Cina.

Notizia n. 2005 del 16/12/2018

METEO. ATTENZIONE PER NEVE E GELATE FINO MARTEDÌ MATTINA 18 DICEMBRE

16/dic/2018 | meteo veneto attenzione neve gelate

Notizia n. 2004 del 16/12/2018

DANNI MALTEMPO MONTAGNA. BOTTACIN AL PD: “LA REGIONE HA APERTO 160 CANTIERI, GIUDICHINO I CITTADINI”

16/dic/2018 | Lo chiede l’assessore regionale all’ambiente e alla specialità di Belluno, Gianpaolo Bottacin, commentando le dichiarazioni del consigliere Graziano Azzalin, che accusa la Giunta Zaia di non aver reagito efficacemente alla situazione calamitosa provocata dal maltempo che ha colpito la montagna veneta lo scorso fine ottobre

Notizia n. 2003 del 15/12/2018

PUNTUALIZZAZIONE DELL’AVVOCATURA REGIONALE SU PROCESSO BANCA POPOLARE DI VICENZA

15/dic/2018 | In merito al rigetto dell’istanza di costituzione di parte civile della Regione del Veneto nel processo per il danno ai risparmiatori della Banca Popolare di Vicenza, l’Ufficio stampa della Giunta diffonde una puntualizzazione dell’Avvocatura regionale

Notizia n. 2002 del 15/12/2018

OSTACOLO AL DIRITTO INTERRUZIONE GRAVIDANZA: A CONCLUSIONE INDAGINI PRELIMINARI RITENUTO SUSSISTENTE REATO DI DIFFAMAZIONE AGGRAVATA AI DANNI DEL SERVIZIO SANITARIO VENETO

15/dic/2018 | La Procura della Repubblica del Tribunale di Venezia ha concluso le indagini preliminari del procedimento penale n. 2125/18 R.G.N.R., relativo alle accuse di disservizio e di ostacolo al diritto ad interrompere la gravidanza che erano state mosse, tramite gli organi di stampa, contro il Servizio Sanitario Locale Veneto. Il Pubblico Ministero ha ritenuto sussistente il reato di diffamazione aggravata commesso da Fulgenzi Paola, e Moccia Marquidas, entrambe sindacaliste della CGIL, a cui è stato notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari, assieme all’avviso di garanzia.

RIMOZIONE RIFIUTI DAL SITO DELL’AREA “EX C&C SPA” DI PERNUMIA (PD). NOTA TECNICA DEGLI UFFICI REGIONALI

Comunicato stampa N° 206 del 22/02/2018
(AVN) – Venezia, 22 febbraio 2018

In riferimento alle erronee dichiarazioni odierne dell'on. Marco Zullo sulla questione C&C di Pernumia (Padova), premesso che non è pervenuta alcuna sua comunicazione agli uffici della Regione, si chiarisce che le competenze per lo smaltimento dei rifiuti dal sito dell’area “Ex C&C Spa” sono del Comune, come previsto dal D.Lgs. 152/2006. La Regione dal 2011 al 2014 ha assegnato all’amministrazione comunale 2.200.000 euro. Ad oggi sono stati liquidati, a seguito di rendicontazione, 489.592,90 euro.

La Giunta regionale ha risposto dettagliatamente a tutte le richieste di informazione da parte della cittadinanza e degli organi di rappresentanza democratica regionale e nazionale. Si segnalano inoltre numerosi e ripetuti solleciti da parte della Regione al Comune sulla necessità di aggiornare lo stato di avanzamento delle attività, rimasti senza riscontro. Sulla questione è stato chiesto anche l'intervento del governo, ma inutilmente

Nello specifico, gli uffici regionali nella loro nota tecnica precisano:

“Con DGR n. 2406 del 29 dicembre 2011 sono stati concessi al Comune € 500.000,00 per l'esecuzione degli interventi di indagine ambientale, caratterizzazione e messa in sicurezza del capannone interessato dal deposito di rifiuti pericolosi e non pericolosi ubicata nel medesimo Comune all'interno dell'ex stabilimento C&C S.p.A.

Con DGR n. 778 del 27 maggio 2014 sono stati volturati a favore del Comune altri € 200.000,00 originariamente concessi alla Provincia di Padova con DGR n. 4163 del 29.12.2009.

Con DGR n. 2725 del 29 dicembre 2014 sono stati concessi al Comune € 1.500.000,00 per l'esecuzione degli interventi di rimozione e smaltimento dei rifiuti. Con decreto n. 251 del 24 novembre 2017 sono stati liquidati € 489.592,90 a seguito di rendicontazione.

Il Comune è stato sollecitato con nota del 05.12.2016 prot. n. 47533 a fornire informazioni sull’esatto stato delle iniziative tese allo smaltimento definitivo dei rifiuti depositati nel proprio territorio. Tale nota è rimasta senza riscontro e il sollecito è stato ribadito con nota del 16.03.2017 prot. n. 108920.
Ad aprile 2017 viene convocata una riunione per chiarire lo stato di avanzamento delle attività, il cui verbale è stato trasmesso agli enti il 16 maggio 2017. Dal verbale risulta che la Regione ha nuovamente sollecitato la caratterizzazione dei rifiuti e la loro rimozione.

Con nota del 12.06.2017 prot. n. 228802 la Regione ribadisce il sollecito al Comune affinché aggiorni sullo stato di avanzamento delle attività. Il 26 giugno il Comune di Pernumia fornisce una sintetica relazione.

Con nota del 03.07.2017 prot. n. 263195, la Regione rappresenta l’assenza nella relazione di elementi informativi nuovi rispetto a quanto già noto.

Si fa peraltro presente che la Regione ha sollecitato il Ministero dell’Ambiente con note prot. n. 32974 del 26.01.2015 e n. 165592 del 20.04.2015 a concludere un accordo per contribuire alle ingenti spese da sostenere per realizzare il risanamento dell’area.

In riscontro, il Ministero dell’Ambiente, con nota prot. n. 9163 del 07.05.2015, ha ritenuto di non poter finanziare gli interventi in quanto non afferenti ad un sito di interesse nazionale.

La Giunta regionale – conclude la nota - si è sempre fatta garante nel fornire tutte le necessarie informazioni alle petizioni della cittadinanza (cfr. nota prot. n. 502192 del 10.12.2015), nonché alle interrogazioni consiliari (cfr. DGR 75/IIM del 29.10.2015) e alle interpellanze parlamentari (cfr. nota prot. n. 108562 del 12.03.2015)”.



Data ultimo aggiornamento: 22/02/2018

inquinamento rifiuti ambiente