vai al contenuto principale
Archivio Comunicati
Notizia n. 429 del 22/03/2019

LA CULTURA VENETA A SOSTEGNO DELLA MONTAGNA BELLUNESE: NUOVI APPUNTAMENTI

22/mar/2019 | ASSESSORE CRISTIANO CORAZZARI Prosegue l’azione di solidarietà di Istituzioni, enti e associazioni del mondo della cultura e dello spettacolo del Veneto a favore delle aree montane della nostra regione duramente colpite dagli eventi calamitosi di ottobre e novembre scorsi.

Notizia n. 428 del 22/03/2019

MALTEMPO. LUNEDÌ A PADOVA UN SEMINARIO PER PRESENTARE UNA FOTOGRAFIA DELL’EMERGENZA VISSUTA IN VENETO NELL’AUTUNNO 2018

22/mar/2019 | MALTEMPO. LUNEDÌ A PADOVA UN SEMINARIO PER PRESENTARE UNA FOTOGRAFIA DELL’EMERGENZA VISSUTA IN VENETO NELL’AUTUNNO 2018

Notizia n. 427 del 21/03/2019

DATI DEFINITIVI E UFFICIALI DEL TURISMO REGIONALE 2018. CANER: “VENETO ANCORA NUMERO 1, MA NON DOBBIAMO MOLLARE LA PRESA”

21/mar/2019 | assessore veneto al turismo, Federico Caner, illustra i dati definitivi del 2018, raccolti ed elaborati Ufficio di Statistica regionale, andamento turistico della regione numero uno in Italia industria dei viaggi e vacanze.

Notizia n. 425 del 21/03/2019

ECONOMIA. DOMANI ALLE 11.30 IN GIUNTA REGIONALE ZAIA E SPAGNA PRESENTANO 3 ANNI DI ATTIVITA’ DI VENETO SVILUPPO

21/mar/2019 | ECONOMIA. DOMANI ALLE 11.30 IN GIUNTA REGIONALE ZAIA E SPAGNA PRESENTANO 3 ANNI DI ATTIVITA’ DI VENETO SVILUPPO

PRESIDENTE REGIONE, “COMPLIMENTI AL FISICO PADOVANO ROBERTO CARLIN, IL SUO LAVORO È UNO DEI MIRACOLI VENETI”

Comunicato stampa N° 160 del 12/02/2018
 (AVN) – Venezia, 12 febbraio 2018

 

“L’elezione del professor Carlin alla guida di uno dei grandi esperimenti del Cern di Ginevra conferma la straordinaria qualità della fisica italiana e dell’università veneta. Per il Veneto è un onore, e una sfida  da onorare”.  Il presidente della Regione del Veneto nell’esprimere le  personali congratulazioni allo scienziato padovano, docente del Dipartimento di fisica e  astronomia dell’università di Padova, unisce anche un apprezzamento per  il ‘lavoro di squadra’ dei fisici dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e, più in generale, dei docenti e ricercatori del Bo.

 

“Un figura come quella del professor Carlin, scelto per assume la guida di tremila scienziati provenienti da ogni parte del mondo  per  sviluppare la straordinaria scoperta del “bosone di Higgs” – sottolinea il presidente del Veneto – non è certo un ‘fiore nel deserto’, ma testimonia la competitività e l’internazionalizzazione del sapere, delle conoscenze e dei talenti che si vive nelle nostre università, in particolare in quelle ‘punte di diamante’ che sono i dipartimenti scientifici”.

 

“Con l’elezione di Carlin sale a tre su quattro il numero degli italiani a capo dei grandi esperimenti al Large Hadron Collider del Cern – prosegue il presidente -  Se il più grande laboratorio al mondo per la fisica delle particelle e lo studio dell’’infinitamente piccolo’ sta continuando a scegliere scienziati italiani per guidare i suoi progetti di ricerca, significa le nostre università non sono una palestra di ‘cervelli in fuga’, ma sanno essere anche scuole a vocazione internazionale in grado di condividere intelligenze e di collaborare con i migliori centri di ricerca al mondo. Uno dei ‘miracoli’ del Veneto”. 



Data ultimo aggiornamento: 13/02/2018

luca zaia ricerca