vai al contenuto principale
Archivio Comunicati
Notizia n. 1821 del 17/11/2018

CONDANNE PESANTI ALLA BANDA NIGERIANA CHE A VICENZA SCHIAVIZZAVA GIOVANI CONNAZIONALI. ASSESSORE LANZARIN: “GIUSTA PENA PER UN REATO BRUTALE E INUMANO”

17/nov/2018 | l’assessore alle politiche sociali della Regione del Veneto, Manuela Lanzarin, la condanna a 23 anni complessivi di carcere comminata dal Tribunale di Venezia ai componenti di un’organizzazione malavitosa nigeriana che aveva messo in piedi una rete di immigrazione clandestina di loro giovani connazionali, costringendole a prostituirsi a Vicenza

Notizia n. 1822 del 17/11/2018

METEO E PROTEZIONE CIVILE. CONTINUANO A ESSERE COSTANTEMENTE MONITORATE LE FRANE DEL TESSINA E DELLA BUSA DEL CRISTO NEL BELLUNESE

17/nov/2018 | Anche nelle giornate di oggi e domani, sabato 17 e domenica 18 novembre, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione del Veneto ha dichiarato lo stato di ordinaria criticità per rischio idrogeologico (allerta gialla) nei bacini idrografici Alto Piave e Piave Pedemontano, in provincia di Belluno.

Notizia n. 1819 del 17/11/2018

SANITA’. PREMIO AIOM A PIERFRANCO CONTE. LE CONGRATULAZIONI DI ZAIA, “MERITATISSIMO, E’ UNA COLONNA DELL’ECCELLENZA ONCOLOGICA VENETA”

17/nov/2018 | SANITA’. PREMIO AIOM A PIERFRANCO CONTE. LE CONGRATULAZIONI DI ZAIA, “MERITATISSIMO, E’ UNA COLONNA DELL’ECCELLENZA ONCOLOGICA VENETA”

Notizia n. 1818 del 17/11/2018

LUNEDI’ 19 NOVEMBRE ALLE 12.00 ZAIA A MESTRE INAUGURA NUOVA INTERSEZIONE TRA VIA PORTO CAVERGNAGO E VIA MARTIRI DELLA LIBERTA’

17/nov/2018 | LUNEDI’ 19 NOVEMBRE ALLE 12.00 ZAIA A MESTRE INAUGURA NUOVA INTERSEZIONE TRA VIA PORTO CAVERGNAGO E VIA MARTIRI DELLA LIBERTA’

Notizia n. 1814 del 16/11/2018

IL RISTORANTE “LE CALANDRE” DI RUBANO (PD) DELLA FAMIGLIA ALAJMO CONFERMA LE TRE STELLE MICHELIN: I COMPLIMENTI DEL PRESIDENTE ZAIA

16/nov/2018 | il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, saluta l’ennesima conquista delle tre stelle nella nuova edizione della Guida Michelin Italia da parte del ristorante “Le Calandre” dello chef Massimiliano Alajmo, unico veneto dei dieci “tristellati” del 2019.

TURISMO: AD ASIAGO L’‘ACCADEMIA’ DI ALTA FORMAZIONE – ASSESSORE REGIONALE “QUI IL POLO FORMATIVO PER MANAGER DELL’ACCOGLIENZA TURISTICA IN MONTAGNA”

Comunicato stampa N° 121 del 02/02/2018
 (AVN) Venezia, 2 febbraio 2018
 
“Academy of Hospitality Management”:  questo il nuovo biglietto da visita dell’istituto ‘Mario Rigoni Stern’ di via Matteotti, che da pochi mesi accoglie il primo corso di alta formazione per aspiranti ‘manager’ del turismo e dell’ospitalità alberghiera.   
 
“E’ una sfida che ho personalmente voluto  - dichiara l’assessore all’Istruzione e formazione della regione Veneto, incontrando allievi e docenti del primo corso residenziale in Veneto - per portare l’ alta formazione del management turistico sull’altopiano di Asiago, in questo contesto particolare, dall’altissimo potenziale turistico, che non si esaurisce solo nelle stagioni estive e invernali, ma esercita la propria capacità di attrazione tutto l’anno, vista la singolare tipologia del territorio e la presenza di centri urbani strutturati di media grandezza”.
 
Quello avviato ad Asiago, grazie al sostegno finanziario della Regione Veneto, è infatti il primo corso residenziale di alta formazione superiore, parallelo ai percorsi universitari, per futuri manager del turismo. Asiago diventa così il terzo polo dell’Academy’ di alta formazione nel settore turistico, insieme al Cornaro Jesolo (mare) e di Bardolino (lago), contribuendo ad arricchire il panorama dell’offerta formativa delle sette Academies-Its del Veneto.
 
“L’identità del territorio non è un valore in sé – ha sottolineato l’assessore parlando alla classe dei primi 25 allievi del corso di Hospitality Management – ma deve essere la chiave per interpretare la promozione, la valorizzazione, la costruzione di offerta turistica specifica. L’altopiano di Asiago offre un paesaggio paragonabile ai più noti scenari nordeuropei; una storia che ha creato infrastrutture e percorsi oggi utilizzati a piedi, a cavallo, in bicicletta, con gli sci o con le ciaspole, che attraggono turisti di ogni età e di ogni ceto; un aeroporto che richiama una utenza di target medio alto; strutture sportive di prestigio come il campo da golf, lo stadio del ghiaccio e piscine sportive che vanno valorizzate in modo professionale. Sono tutte doti specifiche di un territorio che va promosso e ‘venduto’ come ‘pacchetto’ turistico unitario e polivalente”.
 
Il corso di Hospitality Management di Asiago rientra nel panorama dei 105 corsi promossi dalle sette fondazioni venete, a guida imprenditoriale,  ribattezzate da quest’anno Academy: la loro specificità sta nell’offrire percorsi di alta gamma formativa per giovani diplomati, alternativi a quella universitari, a forte caratura professionalizzante, grazie al mix tra scuola e impresa nei programmi, nella didattica, nella composizione del corpo docente e nell’alternanza tra apprendimento teorico  ed esperienza lavorativa.
 
“La Regione Veneto ha investito molto nell’alta formazione superiore – ha ricordato l’assessore indicando in oltre 3 milioni di euro l’impegno annuale a bilancio - e ne ha avuto ragione, visto che tra le dieci migliori Academy d’Italia nella classifica nazionale degli indicatori di risultato, ben 4 sono venete e la prima in assoluto è proprio quella del turismo”.
 


Data ultimo aggiornamento: 02/02/2018

formazione professionale e lavoro elena donazzan montagna turismo