SCUOLA: IN VENETO OLTRE 80% EDIFICI ACCESSIBILI AI DISABILI, MA CI SONO ANCORA BARRIERE E MANCANO SERVIZI SCUOLABUS

Comunicato stampa N° 117 del 02/02/2018
 (AVN) Venezia, 2 febbraio 2018

 

In Veneto, oltre la metà degli edifici scolastici sono datati, in quanto costruiti prima del 1976. Tuttavia 87 su 100 hanno adottato accorgimenti per superare le barriere architettoniche ed essere accessibili a persone con disabilità. E’ quanto risulta dall’ultimo numero di “Statistiche Flash” il bollettino mensile dell’Ufficio statistica della Regione Veneto.

 

Nella panoramica sulle condizioni dell’edilizia scolastica in Veneto risulta che il 57 per cento dei 4433 edifici scolastici pubblici presenti nella regione ha oltre quarant’anni. L’età media del ‘parco scuole’ in Veneto,  seconda regione d’Italia per numero di scuole dopo la Lombardia, è quindi superiore alla media nazionale, pari al 50,4% degli edifici anteriori al 1976.

 

Nonostante una certa vetustà, in Veneto sono stati numerosi e significativi gli accorgimenti adottati per migliorare la qualità delle strutture, abbattere le barriere e migliorare l’efficienza energetica e la sostenibilità ambientale degli edifici: l’87 per cento delle scuole ha introdotto pedane,  montascale, rampe, servizi igienici accessibili ai disabili e il 79% ha individuato soluzioni per ridurre consumi energetici, come vetri doppi, zonizzazione dell’impianto termico, pannelli solari. In particolare, l’82 per cento delle scuole primarie e oltre l’83% delle scuole secondarie di primo grado dispone di servizi igienici accessibili anche ai disabili; quasi l’86 per cento delle scuole secondarie e il 79 per cento delle scuole primarie ha ovviato al problema scale. Nella classifica delle regioni italiane, il Veneto si posiziona al terzo posto, dopo Valle D’Aosta e Piemonte, in rapporto agli interventi di superamento delle barriere architettoniche e al primo posto, pari merito con la Valle d’Aosta, per interventi a favore della sostenibilità ambientale e dell’efficienza energetica. In particolare, Venezia risulta essere quarta, tra tutte le province italiane, per interventi volti a ridurre i consumi energetici.

 

Ma nonostante gli interventi per migliorare accessibilità e sostenibilità delle strutture, solo il 26 per cento delle scuole primarie e medie ha percorsi a rilievo tattile, e meno della metà offre percorsi interamente accessibili sia all’interno che all’esterno. In chiaroscuro anche la dotazione di postazioni informatiche, accessibili ai disabili in poco più di due terzi delle scuole primarie e in tre quarti delle scuole secondarie, contro, rispettivamente, l’84,5% e l’85,7% dell’Emilia Romagna, la regione leader nella graduatoria dell’inclusione scolastica informatica.

 

Le scuole venete risultano più accessibili della media italiana in termini di raggiungibilità e trasporti: il 92 % è raggiungibile con mezzi privati, il 45% è collegato con servizi di trasporto urbano, il 46 per cento con servizi di trasporto extraurbano. E ben il 74 % delle scuole dispone del servizio scuolabus, a fronte di un dato medio italiano del 62 %. Ma solo il 26 % dispone di un servizio di trasporto  dedicato agli alunni disabili, a fronte della media italiana del 41 %. Tra le province venete Vicenza è quella con il maggior numero di scuole collegate dal servizio di scuolabus (84%), mentre Padova appare in fondo alla classifica (59%). Guardando invece unicamente al trasporto per disabili le province con più servizi sono Rovigo e Venezia, rispettivamente con il 52 e il 44 per cento degli edifici raggiunti da scuolabus attrezzati.



Data ultimo aggiornamento: 02/02/2018

scuola luca zaia elena donazzan
Archivio Comunicati
Notizia n. 1203 del 17/08/2018

ASSESSORE LANZARIN VISITA A LAMON (BL) “CASA CHARITAS” E IL CENTRO DI RIABILITAZIONE DELL’ULSS N. 1

17/ago/2018 | L’assessore regionale alle politiche sociali, Manuela Lanzarin, accompagnata dal consigliere della zona, Franco Gidoni, ha visitato stamane due strutture socio-sanitarie a Lamon, in provincia di Belluno: il Centro di Recupero e Rieducazione Funzionale dell’Azienda Ulss n. 1 e la casa di riposo “Casa Charitas”.

Notizia n. 1202 del 17/08/2018

WEST NILE. ASSESSORE COLETTO: “DA CERTA STAMPA TEUTONICA GROSSOLANE FALSITÀ”

17/ago/2018 | Con queste parole l’assessore regionale alla sanità, Luca Coletto, respinge al mittente, bollandole come "grossolane falsità" le notizie allarmistiche sulla questione della West Nile, pubblicate da alcune testate austriache.

Notizia n. 1201 del 17/08/2018

LAVORI DI RIPRISTINO IN CORRISPONDENZA DEL PONTE DEI CAVALLI A DOLO (VE). BOTTACIN: “INTERVENTO TEMPESTIVO PER LA SICUREZZA IDRAULICA”

17/ago/2018 | Assessore difesa suolo Gianpaolo Bottacin È stato avviato nei giorni scorsi e si concluderà entro l’autunno l’intervento di somma urgenza a seguito del cedimento strutturale del manufatto idraulico in corrispondenza del Ponte dei Cavalli sullo scaricatore di Dolo, in provincia di Venezia.

Notizia n. 1200 del 16/08/2018

ORDIGNO SEDE LEGA TREVISO. ZAIA: “ATTO GRAVISSIMO, CHI ATTENTA ALLA DEMOCRAZIA TROVERÀ SEMPRE UNA FORTE OPPOSIZIONE DEMOCRATICA”

16/ago/2018 | Così il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, commenta il grave atto compiuto la notte scorsa al K3, sede della Lega a Treviso.

Notizia n. 1199 del 16/08/2018

IL CORDOGLIO DEL PRESIDENTE ZAIA PER LA SCOMPARSA DI UN CAMIONISTA DI VICENZA NELLA TRAGEDIA DI GENOVA

16/ago/2018 | Con queste parole il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ricorda Vincenzo Licata, il camionista siciliano che viveva da anni a Vicenza, morto nel crollo del Ponte Morandi a Genova.