TERRORISMO. PRESIDENTE VENETO SU LISTA INTERPOL DI FIGHTER ISIS IN ITALIA SU BARCONI. “SI SVEGLIERANNO LE BELLE ADDORMENTATE NEL BOSCO?”

Comunicato stampa N° 107 del 31/01/2018
(AVN) Venezia, 31 gennaio 2018

“Spero che l’Interpol sia riuscita a svegliare le belle addormentate nel bosco. In tanti, me compreso, ci avevano provato inutilmente fin dall’esplodere del fenomeno migratorio verso le coste italiane”.

E’ il commento del Presidente della Regione del Veneto alla notizia che l’Interpol ha diffuso una lista con i nomi di cinquanta sospetti fighters dell’Isis, che sarebbero arrivati di recente in Italia a bordo di barche.

“Il timore di infiltrazioni terroristiche nei flussi immigratori, che era fondato e che anch’io espressi anche in tempi lontani – prosegue il Governatore – ora trova conferme da una fonte indiscutibile. Conferme preoccupanti, rispetto alle quali ci sarebbero molti interrogativi da porre a certe belle addormentate nel bosco, coloro che, sin da allora, sostennero che si trattava solo di bravi ragazzi, che i veri terroristi arrivavano in aereo, e che chi diceva il contrario era allarmista senza fondamento”.

“A loro – conclude il Presidente del Veneto – chiedo ora se ritengano bravi ragazzi anche i cinquanta componenti dell’inquietante lista dell’Interpol”.


Data ultimo aggiornamento: 31/01/2018

luca zaia