INCENDIO QUASI DOMATO SUL MONTE GRAPPA. I RINGRAZIAMENTI DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE ALLE FORZE INTERVENUTE

Comunicato stampa N° 85 del 24/01/2018
(AVN) Venezia, 24 gennaio 2018 
 
“Voglio ringraziare tutte le forze intervenute nelle ore scorse in Valle Santa Felicita, sul Monte Grappa, per tenere a bada prima e spegnere successivamente il grande incendio che da ieri sera e fino a stamane ha tenuto in apprensione i residenti dell’area di Romano d’Ezzelino, in provincia di Vicenza. Ancora una volta il sistema veneto di Protezione Civile si è dimostrato pronto, efficace e affidabile: grazie ai Vigili del Fuoco, intervenuti anche il proprio elicottero di stanza a Feltre, a tutti i Volontari, a quelli dell’antincendio boschivo e al Soccorso Alpino, alla polizia locale e ai Carabinieri, agli operatori dei Comuni, della Provincia e di Veneto Strade che hanno tra l’altro sovrinteso alla viabilità e garantito l’accesso ai mezzi soccorso”.
 
Così il presidente della Regione del Veneto commenta l’ormai imminente  spegnimento dell’incendio che da ieri sera interessa un’area di oltre due chilometri quadrati alle pendici del Monte Grappa, praticamente divorata dalle fiamme.
 
“Quando ormai manca solo qualche residuo focolaio da domare, voglio complimentarmi per la prontezza e l’efficienza dimostrate sin dal primo manifestarsi dell’emergenza dai nostri operatori – continua il presidente –, ma voglio anche assicurare che la Regione, nel caso dovesse essere confermata l’ipotesi che l’incendio abbia origini dolose, farà tutto il possibile per sostenere le forze dell’ordine affinché i responsabili di questo gesto ignobile e vigliacco vengano perseguiti senza pietà. Tolleranza zero per chi mette repentaglio la vita delle persone e per chi distrugge le nostre risorse ambientali e paesaggistiche”.  


Data ultimo aggiornamento: 24/01/2018

luca zaia presidente protezione civile
Archivio Comunicati
Notizia n. 1205 del 18/08/2018

CROLLO DEL PONTE. IL SALUTO DI ZAIA ALLA SQUADRA VENETA DEI VIGILI DEL FUOCO IN PARTENZA PER GENOVA

18/ago/2018 | Genova crollo ponte Con queste parole il presidente della Regione, Luca Zaia, vuole salutare la partenza per la Liguria dei 34 componenti della squadra Usar (Urban Search And Rescue) dei vigili del fuoco del Veneto, provenienti da quasi tutti i comandi della regione, che daranno il cambio ai colleghi della Lombardia.

Notizia n. 1204 del 18/08/2018

CONCLUSI I LAVORI DI RIPRISTINO DELLE DIFESE SPONDALI DEL FIUME SOLIGO (TV). ASSESSORE BOTTACIN: “INVESTITI CIRCA 250 MILA EURO PER RAFFORZARE LA SICUREZZA DEL TERRITORIO”

18/ago/2018 | Gianpaolo Bottacin assessore difesa suolo Regione Veneto Si sono recentemente conclusi i lavori di pronto intervento per la riparazione dei danni alle difese idrauliche del fiume Soligo e relativi affluenti, conseguenti alle avverse condizioni meteo verificatesi nei primi mesi del 2018 nei territori rivieraschi di Cison di Valmarino, Follina, Farra di Soligo e Pieve di Soligo.

Notizia n. 1203 del 17/08/2018

ASSESSORE LANZARIN VISITA A LAMON (BL) “CASA CHARITAS” E IL CENTRO DI RIABILITAZIONE DELL’ULSS N. 1

17/ago/2018 | L’assessore regionale alle politiche sociali, Manuela Lanzarin, accompagnata dal consigliere della zona, Franco Gidoni, ha visitato stamane due strutture socio-sanitarie a Lamon, in provincia di Belluno: il Centro di Recupero e Rieducazione Funzionale dell’Azienda Ulss n. 1 e la casa di riposo “Casa Charitas”.

Notizia n. 1202 del 17/08/2018

WEST NILE. ASSESSORE COLETTO: “DA CERTA STAMPA TEUTONICA GROSSOLANE FALSITÀ”

17/ago/2018 | Con queste parole l’assessore regionale alla sanità, Luca Coletto, respinge al mittente, bollandole come "grossolane falsità" le notizie allarmistiche sulla questione della West Nile, pubblicate da alcune testate austriache.

Notizia n. 1201 del 17/08/2018

LAVORI DI RIPRISTINO IN CORRISPONDENZA DEL PONTE DEI CAVALLI A DOLO (VE). BOTTACIN: “INTERVENTO TEMPESTIVO PER LA SICUREZZA IDRAULICA”

17/ago/2018 | Assessore difesa suolo Gianpaolo Bottacin È stato avviato nei giorni scorsi e si concluderà entro l’autunno l’intervento di somma urgenza a seguito del cedimento strutturale del manufatto idraulico in corrispondenza del Ponte dei Cavalli sullo scaricatore di Dolo, in provincia di Venezia.