FORMAZIONE: ASSESSORE REGIONALE, “LE NOSTRE SCUOLE CAPACI DI ATTRARRE INVESTORI ANCHE DALL'ESTERO, GIÀ TRE IMPORTANTI SPONSORIZZAZIONI NEL 2018”

Comunicato stampa N° 64 del 19/01/2018
(AVN) Venezia, 19 gennaio 2018

L’ultima in ordine di tempo è la Scuola di formazione Professionale Salesiani Don Bosco di Schio che si espande con nuove aule e laboratori. All’inaugurazione del nuovo plesso, “frutto della stretta alleanza tra centro di formazione e aziende del territorio e della capacità attrattiva delle scuole professionali venete nei confronti degli investitori esteri”, come ha sottolineato l’assessore al lavoro e alla formazione della Regione Veneto, sono intervenuti il presidente di Deutsche Post Stiftung, fondazione di Colonia che fa capo alle Poste tedesche e che investe nella formazione, e il mondo istituzionale e imprenditoriale scledense e dell’Alto Vicentino. La scuola di formazione professionale di via Marconi, infatti, conta 235 allievi, 20 docenti, e una nutrita ‘rosa’ di circa 200 aziende partners dei progetti formativi e del sistema duale dei corsi.

“La formazione professionale per le scuole dell’obbligo impegna la Regione direttamente con oltre 87 milioni di euro e garantisce la gratuità e la qualità formativa a 20 mila ragazzi – ha ricordato l’assessore veneto – Caratteristica e ragion d’essere di queste scuole è essere in ascolto costante verso il mondo del lavoro, che risponde in maniera attiva, investendo anche proprie risorse nelle strutture, nelle attrezzature e nei percorsi formativi”. Il 2018 è partito molto bene sotto questo punto di vista, ha ricordato ancora l’assessore ripercorrendo gli eventi delle ultime due settimane: venerdì 12 la scuola della formazione dell’ istituto San Gaetano di Vicenza ha inaugurato una macchina di ultima generazione per il taglio laser acquistata grazie al contributo di aziende locali del settore; sabato 13 l’azienda Faresin Formwork ha donato un robot di ultima generazione all’Istituto professionale di stato Scotton di Breganze, e ora è il presidente della fondazione Deutsche Post Stiftung, l’imprenditore Klaus Zumwinkel, che in Veneto ha già sostenuto generose sponsorizzazioni nei centri di formazione salesiani, a partire dal Manfredini di Este, e che vede nel nostro territorio un grande potenziale per il contoterzismo dell’industria tedesca, a tagliare il nastro di una struttura formativa di assoluta avanguardia, realizzata soprattutto grazie al suo sostegno diretto.

Il nuovo edificio di via Marconi ha una superficie di 1500 metri, per una cubatura totale di 6000 metri cubi, ed è composto da tre piani, con 3 nuove aule e 4 laboratori. E’ stato realizzato a tempi di record, in 180 giorni lavorativi, grazie all’assiduo impegno di tutti i soggetti coinvolti. Ha richiesto un investimento di due milioni e mezzo di euro, sostenuti dalla scuola di formazione grazie alla sponsorizzazione di Deutsche Post Stiftung e ai contributi in denaro e attrezzature del Comune di Schio, del gruppo Famila, di Starmix, dell’Associazione commercianti di Schio, di Ecor International per i laboratori e dell’ambasciatore di Taiwan presso la Santa Sede, che ha contribuito all’impianto fotovoltaico. Le nuove aule e laboratori, infatti, sono state realizzate con le migliori tecniche di risparmio energetico: dotato di impianto fotovoltaico, pompa di calore e ventilazione meccanica controllata con recuperatore ad alta efficienza, il nuovo plesso risulta classificato in classe A4+.

“Si parla sempre di come rendere attrattivo un territorio per investitori, stranieri o italiani, e il Veneto dimostra che si può fare anche nelle scuole, in particolare in quelle della formazione professionale – commenta l’assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro – In questi anni le politiche della Regione del Veneto rivolte al potenziamento del capitale umano, ritenuto l’elemento più dinamico su cui poter lavorare, visto che su tasse, energia e giustizia la regione non ha competenze dirette, hanno dimostrato con i risultati di essere in linea con le attese del mondo del lavoro. Nella scuola abbiamo lavorato su semplificazione, finanziamenti, digitalizzazione e innovazione, definendo un quadro normativo con la legge 8 del 2017 , che nel definire il “Sistema educativo della Regione Veneto” ha delineato le strategie del futuro, anticipando in parte i contenuti dell’autonomia regionale”.

 



Data ultimo aggiornamento: 19/01/2018

elena donazzan formazione
Archivio Comunicati
Notizia n. 1207 del 20/08/2018

LA REGIONE VENETO STUDIA LA VENICE MARATHON 2019 PER GARANTIRE L’“IMPATTO ZERO” DEI GRANDI EVENTI SPORTIVI

20/ago/2018 | Impatto zero negli eventi sportivi esperienza ambientale è la Regione del Veneto progetto “Zero Waste Blue sport events for territorial development”, finanziato nell’ambito del Programma Italia Croazia assessore regionale al turismo e ai fondi UE, Federico Caner ridurre impatto ambientale benefici sociali ed economici grandi eventi sportivi Venice Marathon 2019

Notizia n. 1208 del 20/08/2018

SI RIUNISCE DOMANI LA GIUNTA REGIONALE DEL VENETO. PUNTO STAMPA ALLE ORE 11.00

20/ago/2018 | SI RIUNISCE DOMANI LA GIUNTA REGIONALE DEL VENETO. PUNTO STAMPA ALLE ORE 11.00

Notizia n. 1206 del 19/08/2018

SDEGNO E SOLIDARIETÀ DEL PRESIDENTE ZAIA PER GLI ATTI VANDALICI CONTRO LA SEDE DELLA LEGA DI BERGAMO

19/ago/2018 | Così il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, manifesta la sua vicinanza alla Lega lombarda e a quella provinciale di Bergamo, la cui sede è stata, la scorsa notte, presa di mira e imbrattata con scritte offensive e intimidatorie.

Notizia n. 1205 del 18/08/2018

CROLLO DEL PONTE. IL SALUTO DI ZAIA ALLA SQUADRA VENETA DEI VIGILI DEL FUOCO IN PARTENZA PER GENOVA

18/ago/2018 | Genova crollo ponte Con queste parole il presidente della Regione, Luca Zaia, vuole salutare la partenza per la Liguria dei 34 componenti della squadra Usar (Urban Search And Rescue) dei vigili del fuoco del Veneto, provenienti da quasi tutti i comandi della regione, che daranno il cambio ai colleghi della Lombardia.

Notizia n. 1204 del 18/08/2018

CONCLUSI I LAVORI DI RIPRISTINO DELLE DIFESE SPONDALI DEL FIUME SOLIGO (TV). ASSESSORE BOTTACIN: “INVESTITI CIRCA 250 MILA EURO PER RAFFORZARE LA SICUREZZA DEL TERRITORIO”

18/ago/2018 | Gianpaolo Bottacin assessore difesa suolo Regione Veneto Si sono recentemente conclusi i lavori di pronto intervento per la riparazione dei danni alle difese idrauliche del fiume Soligo e relativi affluenti, conseguenti alle avverse condizioni meteo verificatesi nei primi mesi del 2018 nei territori rivieraschi di Cison di Valmarino, Follina, Farra di Soligo e Pieve di Soligo.