MALTEMPO: AVVISI CRITICITA’ PROTEZIONE CIVILE REGIONE VENETO. STATO DI ALLARME SUL TORRENTE ASTICO NEL VICENTINO

Comunicato stampa N° 24 del 09/01/2018
(AVN) Venezia, 9 gennaio 2018

Destano preoccupazione, particolarmente per quanto riguarda il torrente Astico dove è stata superata la terza soglia idrometrica alla sezione di Lugo di Vicenza, gli effetti dell’ondata di maltempo che sta investendo il Veneto in queste ore.

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione ha emesso poco fa un avviso di criticità, valevole fino alle ore 14.00 di domani, con la dichiarazione dello Stato di Allarme nel bacino idrografico del torrente Astico, e degli Stati di Preallarme e Attenzione in altri bacini del territorio.

Questo è il dettaglio.

Lo Stato di Allarme per criticità idraulica sulla rete principale è dichiarato per il bacino Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone per la parte riguardante il torrente Astico..

Lo Stato di Preallarme per Criticità Idrogeologica è dichiarato nel bacino Piave-Pedemontano (Belluno-Treviso).

Lo Stato di Attenzione per Criticità Idrogeologica o Idraulica è dichiarato nei bacini Piave-Pedemontano e Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone per le aree non interessate da altro Stato; Alto Piave; Basso Piave-Sile-Bacino Scolante in Laguna; Livenza-Lemene-Tagliamento.



Data ultimo aggiornamento: 09/01/2018

giampaolo bottacin luca zaia
Archivio Comunicati
Notizia n. 691 del 25/05/2018

CENTRI DI COMPETENZA 4.0: ASSESSORE AL LAVORO E FORMAZIONE, “FINANZIATO IL 'POLITECNICO' VENETO, ORGOGLIOSA DEL RISULTATO DEGLI ATENEI DEL NORDEST”

25/mag/2018 | assessore Elena Donazzan su finanziamento del Mise al Competence Center del Nordest

Notizia n. 690 del 25/05/2018

ASILI. CONSULTA BOCCIA PRIORITA’ DI RESIDENZA IN LEGGE VENETA. PRESIDENTE REGIONE. “RISPETTO MA NON CAPISCO. SCELTA DI EQUITA’ ANCHE NEI CONFRONTI DI TUTTI GLI IMMIGRATI REGOLARI”

25/mag/2018 | ASILI. CONSULTA BOCCIA PRIORITA’ DI RESIDENZA IN LEGGE VENETA. PRESIDENTE REGIONE. “RISPETTO MA NON CAPISCO. SCELTA DI EQUITA’ ANCHE NEI CONFRONTI DI TUTTI GLI IMMIGRATI REGOLARI”