"BORGO DEI BORGHI" 2018: IL VENETO IN CORSA CON SAN GIORGIO DI VALPOLICELLA (VR). DOMENICA 31 DICEMBRE LA PRESENTAZIONE ALLA TRASMISSIONE “KILIMANGIARO” SU RAI TRE

Comunicato stampa N° 1766 del 29/12/2017
 
 
(AVN) Venezia, 29 dicembre 2017 
 
Sarà San Giorgio, piccola e affascinante frazione del Comune di Sant’Ambrogio di Valpolicella, in provincia di Verona, a rappresentare il Veneto nel concorso indetto dalla nota trasmissione televisiva Kilimangiaro per eleggere il “Borgo dei Borghi” 2018. 
 
La presentazione dei borghi partecipanti all’edizione 2018, uno per ogni regione della penisola, è già cominciata e sarà San Giorgio il protagonista dell’ultima puntata dell’anno, in onda su RAI TRE domenica prossima, 31 dicembre, a partire dalle ore 15.30.
 
Sicuramente originale è l’altro nome con cui è conosciuto questo minuscolo centro, già da alcuni anni nell’elenco dei “Borghi più belli d’Italia”: Ingannapoltron. Il pittoresco toponimo viene popolarmente fatto derivare dall’ingannevole sensazione di arrivare facilmente all’altura sulla quale sorge il borgo, che invece, per essere raggiunta, richiede buone gambe e una certa dose di fiato. Da qui si gode di un bellissimo panorama che spazia dal lago di Garda a Verona, tra dolci pendii disseminati di olivi e alberi da frutto ma soprattutto di vigneti pregiati da cui si producono vini conosciuti e apprezzati in tutto il mondo, come l’Amarone, il Valpolicella e il Recioto. 
Cuore del borgo è la chiesa di San Giorgio, antichissima pieve longobardo-romanica, intorno alla quale si sviluppa il centro abitato con le sue case in pietra, contesto ideale per ospitare rievocazioni storiche, concerti, rassegne culturali e artistiche, eventi legati alla tradizione, alla lavorazione del marmo, alla coltura della vite.
 
“La scorsa edizione abbiamo conquistato con l’incantevole Arquà Petrarca il secondo gradino del podio – sottolinea l’assessore regionale al turismo, Federico Caner – e quest’anno il Veneto ripropone una candidatura forte, un luogo di grande suggestione, ricco di storia, di richiamo culturale, ambientale ed enogastronomico. Il mio invito ai veneti è come sempre quello di non limitarsi a fare il tifo per il nostro borgo, ma anche di votarlo e farlo votare. Un ‘in bocca al lupo’ a San Giorgio e all’amministrazione comunale di Sant’Ambrogio di Valpolicella, impegnata nella raccolta di consensi per il proprio gioiello storico e architettonico”.    
 
Il vincitore verrà decretato attraverso una votazione che terrà tra il 25 febbraio e il 18 marzo 2018: in tale lasso di tempo sarà possibile votare San Giorgio accedendo al sito www.kilimangiaro.rai.it. Qui si aprirà una finestra con la scritta “vota” e dopo essersi registrati si potrà esprimere la propria preferenza, non più di una volta ogni 24 ore. 
 


Data ultimo aggiornamento: 29/12/2017

federico caner turismo
Archivio Comunicati
Notizia n. 70 del 21/01/2018

COORDINAMENTO SUEM 118 VENETO SU VOLO NOTTURNO ELICOTTERI. “IN CORSO LAVORO SERIO SU UN PIANO CHE NON ESCLUDE NESSUNO”

21/gen/2018 | COORDINAMENTO SUEM 118 VENETO SU VOLO NOTTURNO ELICOTTERI. “IN CORSO LAVORO SERIO SU UN PIANO CHE NON ESCLUDE NESSUNO”

Notizia n. 69 del 20/01/2018

IMPIANTI RISALITA MALGA CIAPELA (BL). ASSESSORE REGIONALE AL TURISMO: “LA LEGGE STATALE VA CAMBIATA”

20/gen/2018 | Federico Caner turismo impianti fune montagna malga ciapela marmolada legge statale cambiare Trentino Alto Adige

Notizia n. 67 del 19/01/2018

SOCIALE. RIPARTITI 18 MILIONI PER EDUCAZIONE E ISTRUZIONE BIMBI FINO A 6 ANNI IN VENETO. ASSESSORE “GIA’ AL LAVORO CON ANCI E FISM PER PROSSIMO BIENNIO”.

19/gen/2018 | SOCIALE. RIPARTITI 18 MILIONI PER EDUCAZIONE E ISTRUZIONE BIMBI FINO A 6 ANNI IN VENETO. ASSESSORE “GIA’ AL LAVORO CON ANCI E FISM PER PROSSIMO BIENNIO”.

Notizia n. 66 del 19/01/2018

MAFIE. ASSESSORE SICUREZZA REGIONE. “IN VENETO LOTTA CULTURALE E FORMATIVA. NESSUNO PUO’ CHIAMARSI FUORI”. GIORNATA DELLA MEMORIA DELLE VITTIME IL 21 MARZO A PADOVA CON 14 SCUOLE E 700 STUDENTI

19/gen/2018 | MAFIE. ASSESSORE SICUREZZA REGIONE. “IN VENETO LOTTA CULTURALE E FORMATIVA. NESSUNO PUO’ CHIAMARSI FUORI”. GIORNATA DELLA MEMORIA DELLE VITTIME IL 21 MARZO A PADOVA CON 14 SCUOLE E 700 STUDENTI