PEDEMONTANA VENETA. IL COMMISSARIO: “ANAC RICONOSCE INEQUIVOCABILMENTE CORRETTEZZA GIURIDICA DEL TERZO ATTO CONVENZIONALE”

Comunicato stampa N° 1659 del 07/12/2017
(AVN) Venezia, 7 dicembre 2017
“Leggo con responsabile soddisfazione la delibera ANAC che interviene sulla nota questione della Pedemontana. L'Autorità infatti:
a) ha confermato: le estreme criticità ereditate dalla passata impostazione giuridica ed economica della concessione e ne ha dato atto;
b) ha riconosciuto esplicitamente con argomenti inequivocabili la bontà degli interventi messi in campo dalla Regione in gestione ordinaria e le scelte adottate nel senso di conservare il rapporto in atto;
c) ha altrettanto inequivocabilmente affermato, e questa è la cosa più importante, la correttezza giuridica del terzo atto convenzionale introdotto dalla Regione a modifica della convenzione precedente, modifica che è stata definita non sostanziale, rispettosa delle regole della concorrenza e non stravolgente l'impianto originario, con buona pace dei critici che sbandierano il rischio da contenzioso;
d) ha perfettamente compreso il risultato economico vantaggioso per la regione in termine di scampato pericolo da un rischio riconosciuto come indeterminato e indeterminabile, e ha dato atto dei notevoli risparmi”.
Lo rileva il Commissario per la Superstrada Pedemontana Veneta, Vice Avvocato Generale dello Stato Marco Corsini.
“Di fronte a letture allarmistiche di taluni passi della delibera ANAC, del tutto ingiustificate, faccio presente e faremo presente in tutte le ulteriori sedi -  prosegue Corsini - che il maggior contributo straordinario di 300 milioni (comunque giustificato in termini di riequilibrio del piano economico finanziario) è nulla di fronte ad un risparmio di oltre sette miliardi ottenuto riducendo i ricavi del concessionario, e che in ogni caso la Regione è già molto oltre le indicazioni dell'ANAC, avendo indicato al concessionario stesso l'obbligo di affidare a gara tutti i lavori non eseguiti direttamente”.
“Quanto infine alla durata della concessione – conclude Corsini -  approfondiremo gli argomenti indicati dall'ANAC, trattandosi di questioni risalenti alla tempistica della gestione precedente: se concorderemo, adotteremo le necessarie determinazioni; se non concorderemo, spiegheremo meglio le nostre ragioni. Ringrazio l'ANAC per la grande disponibilità all'ascolto e alla comprensione dimostrata dai suoi uffici in una situazione complessa e molto tribolata. Faremo comune tesoro delle sue considerazioni, rese con equilibrio e competenza che nel sottolineano l'importante ruolo rivestito.


Data ultimo aggiornamento: 07/12/2017

luca zaia
Archivio Comunicati
Notizia n. 203 del 21/02/2018

REFERENDUM VENEZIA-MESTRE. PRECISAZIONI AVVOCATURA REGIONE VENETO

21/feb/2018 | REFERENDUM VENEZIA-MESTRE. PRECISAZIONI AVVOCATURA REGIONE VENETO

Notizia n. 202 del 21/02/2018

SCUOLA: ASSESSORE REGIONALE SCRIVE AL PROFESSORE PICCHIATO DAI FAMILIARI DELL’ALUNNO RIMPROVERATO, “SAPPIA CHE LA REGIONE LE È VICINA, RESTITUIAMO AUTOREVOLEZZA AI DOCENTI”

21/feb/2018 | assessore Elena Donazzan scrive al professor Giuseppe Falsone aggredito dai familiari dell'alunno che aveva ripreso

Notizia n. 201 del 21/02/2018

VENETI NEL MONDO: REGIONE VENETO PAGA DUE MASTER A CA’ FOSCARI A DUE GIOVANI ORIUNDE DA RIO GRANDE DO SUL

21/feb/2018 | assessore Manuela Lanzarin riceve a palazzo balbi le due oriunde venete vincitrici della borsa di studio regionale per un master universitario a cà Foscari

Notizia n. 200 del 21/02/2018

VENETO SVILUPPO INVESTE NEL GRUPPO BRENTA PCM DI MOLVENA – ASSESSORE REGIONALE, “SOSTEGNO STRATEGICO ALLA CAPOFILA DI UNA FILIERA PRODUTTIVA AD ALTO VALORE DI CRESCITA”

21/feb/2018 | assessore Elena Donazzan visita Brenta PCM di Molvena, società leader nel settore automotive sostenuta anche da investimento di Veneto Sviluppo