NON AUTOSUFFICIENTI: REGIONE VENETO RIFINANZIA PROGETTO STACCO - 400 MILA EURO PER LE ASSOCIAZIONI CHE TRASPORTANO GRATUITAMENTE ANZIANI E DISABILI, SU CHIAMATA - ASSESSORE LANZARIN, “AIUTIAMO CHI AIUTA”

Comunicato stampa N° 1568 del 22/11/2017
 (AVN) Venezia, 22 novembre 2017

 

La Regione Veneto rinnova il proprio contributo al progetto Stacco, il servizio di trasporto e accompagnamento gratuito attivo dal 2015 in cinque province venete. La Giunta regionale, su proposta dell’assessore al sociale Manuela Lanzarin, ha assegnato 400 mila euro per dare continuità anche nel 2018  alla rete di trasporti solidali attivata dalle associazioni di volontariato di Belluno, Venezia, Verona, Treviso e Vicenza.  Si tratta di servizi di accompagnamento ‘su chiamata’, gratuiti per i beneficiari, gestiti dai volontari con mezzi propri o dell’associazione, attraverso una forma autorganizzata di coordinamento con gli enti  locali .

 

“Grazie al contributo regionale nel 2017 – commenta l’assessore Lanzarin - sono stati effettuati oltre 23mila trasporti gratuiti da volontari a  beneficio di anziani, disabili, persone  sole e in condizioni di fragilità. Il progetto ‘Stacco’ fa incontrare l’”offerta” di  persone pensionate o con disponibilità di tempo con la “domanda” di accompagnamento di persone in difficoltà che vivono sole e necessitano di visite mediche, pratiche, appuntamenti urgenti e indifferibili. A garantire l’incontro è la rete tra istituzioni. La Regione sostiene i cinque coordinamenti provinciali  nelle spese per l’acquisto di automezzi e il carburante, in relazione all’attività svolta e al numero di persone trasportate. I contributi concessi sono trasparenti, legati ad una rendicontazione puntuale dell’attività svolta, in modo da concentrare le risorse sulle iniziative che realmente funzionano e che rispondono ai bisogni dei territori ”.

 

Confermate le quote del contributo regionale anche per il 2018: 100 mila euro al Comitato di intesa tra le associazioni volontaristiche della provincia di Belluno, 90 mila euro alla Federazione del volontariato di Verona, 90 mila euro al Coordinamento delle associazioni di volontariato della provincia di Treviso, 50 mila euro alla federazione provinciale di Vicenza “Volontariato in rete” e 70 mila euro al coordinamento delle associazioni di volontariato della provincia di Venezia.

 

Per Padova e Rovigo, le due aree che ancora non aderiscono al modello regionale,  le attività di trasporto solidale nei confronti di anziani, disabili e persone sole sono sostenute dai finanziamenti della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.



Data ultimo aggiornamento: 22/11/2017

volontariato manuela lanzarin
Archivio Comunicati
Notizia n. 210 del 23/02/2018

ASSESSORE VENETO ALL’AMBIENTE: “L’USO DEL CSS NON LO HA VOLUTO LA REGIONE, NOI APPLICHIAMO LE NORME COMUNITARIE E STATALI E NON IN MODO INDISCRIMINATO”

23/feb/2018 | Gianpaolo Bottacin assessore ambiente regione veneto CSS combustibile ottenuto dal trattamento dei rifiuti solidi urbani norma europea 2013 legge nazionale italiana indistintamente applicato con prudenza attente valutazioni e verifiche autorizzazioni impianti sono di competenza delle Province

Notizia n. 209 del 23/02/2018

METEO. STATO DI ATTENZIONE PER NEVE E PER VENTO IN PIANURA

23/feb/2018 | meteo attenzione neve forte vento ghiaccio protezione civile

Notizia n. 208 del 23/02/2018

REGIONE VENETO E ANAS FIRMANO ACCORDO PROGRAMMATICO E PROTOCOLLO D’INTESA PER COLLABORAZIONE NELLO SVILUPPO INFRASTRUTTURALE E PER LA GESTIONE DELLA RETE STRADALE REGIONALE

23/feb/2018 | Luca Zaia Elisa De Berti Si è svolto oggi a Palazzo Balbi a Venezia l’incontro per la firma di un Accordo Programmatico e di un Protocollo di intesa tra Regione Veneto e Anas, che rafforzano la reciproca collaborazione in materia di infrastrutture viarie. L’Accordo Programmatico sottoscritto tra il Presidente della Regione Veneto e l’Amministratore Delegato di Anas, Gianni Vittorio Armani, prevede una serie di azioni che saranno attivate per promuovere e garantire la migliore fruibilità della rete stradale in Veneto, assicurando adeguati investimenti per la riqualificazione della rete esistente e individuando nuovi investimenti per l’ammodernamento della stessa

Notizia n. 207 del 22/02/2018

SANITA’. MEF SBLOCCA 86 MILIONI PER IL VENETO. ASSESSORE REGIONE “NESSUN REGALO. GUADAGNATI CON LA VIRTUOSITA’. RESTITUITO L’1% CHE IL MINISTERO TRATTIENE OGNI ANNO SUL FONDO SANITARIO NAZIONALE”

22/feb/2018 | SANITA’. MEF SBLOCCA 86 MILIONI PER IL VENETO. ASSESSORE REGIONE “NESSUN REGALO. GUADAGNATI CON LA VIRTUOSITA’. RESTITUITO L’1% CHE IL MINISTERO TRATTIENE OGNI ANNO SUL FONDO SANITARIO NAZIONALE”