SUPERSTRADA PEDEMONTANA VENETA: DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE ZAIA

Comunicato stampa N° 1516 del 09/11/2017
 (AVN) – Venezia, 9 novembre 2017
 
Il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ha rilasciato la seguente dichiarazione in ordine al completamento dei lavori della Superstrada Pedemontana Veneta: 
 
“Apprendiamo con soddisfazione dell’avvenuta effettuazione del pricing e allocazione dei titoli necessari per il finanziamento privato della Superstrada Pedemontana Veneta, che segnerà l’ulteriore accelerazione dei lavori in vista della definitiva chiusura dei cantieri e della consegna dell’infrastruttura, prevista per la fine del settembre 2020”.


Data ultimo aggiornamento: 09/11/2017

luca zaia superstrada pedemontana presidente
Archivio Comunicati
Notizia n. 852 del 20/06/2018

SANITA’. DOMANI ALLE 11 A SCHIAVONIA (PADOVA) PRESIDENTE REGIONE INAUGURA BUNKER-IOV CON MACCINE UNICHE IN ITALIA PER LA LOTTA AI TUMORI

20/giu/2018 | SANITA’. DOMANI ALLE 11 A SCHIAVONIA (PADOVA) PRESIDENTE REGIONE INAUGURA BUNKER-IOV CON MACCINE UNICHE IN ITALIA PER LA LOTTA AI TUMORI

Notizia n. 851 del 20/06/2018

METEO. IN VENETO STATO DI ATTENZIONE PER TEMPORALI FORTI NELLA MONTAGNA BELLUNESE

20/giu/2018 | METEO. IN VENETO STATO DI ATTENZIONE PER TEMPORALI FORTI NELLA MONTAGNA BELLUNESE

Notizia n. 850 del 20/06/2018

ASSEMBLEA A TRIESTE DEL GECT “EUREGIO SENZA CONFINI”: SOTTO LA PRESIDENZA DEL VENETO AVVIATI 5 PROGETTI DI COOPERAZIONE; ORA LA GUIDA PASSA ALLA CARINZIA

20/giu/2018 | Luca Zaia presidente regione veneto Si è tenuta oggi a Trieste, nella sede della Regione Friuli Venezia Giulia, la dodicesima assemblea del Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale (GECT) “Euregio Senza Confini”, a cui aderiscono le Regioni del Veneto e del Friuli Venezia Giulia e il Land austriaco della Carinzia. Il GECT è stato costituito nel 2012 per favorire e promuovere la cooperazione transfrontaliera, transnazionale e interregionale nell’ambito dell’Unione Europea, attuando progetti comuni per lo sviluppo dei rispettivi territori e per le popolazioni di confine coinvolte.