TPL: ASSESSORE AI TRASPORTI 'BACCHETTA' PRESIDENTE ATVO: “I TAGLI ALLA MOBILITÀ DEI VENETI SONO OPERA DELLO STATO, NON DELLA REGIONE”

Comunicato stampa N° 1342 del 05/10/2017
 (AVN) Venezia, 5 ottobre 2017

 

“Dal 2008 ad oggi  l’Azienda di trasporto pubblico del Veneto Orientale ha ricevuto dalla Regione Veneto 5,2 milioni di euro per migliorare i propri bus e i servizi, altro che solo 100 mila euro”. L’assessore regionale ai Trasporti e Infrastrutture, cifre alla mano, replica alle critiche del presidente Fabio Turchetto, da sette anni alla guida di Atvo. Turchetto aveva pubblicamente rimproverato la Regione di non compensare, con proprie risorse, i tagli ai finanziamenti provenienti dal Fondo nazionale per il trasporto locale.  

 

“Ricordo al presidente di Atvo – premette l’assessore -  che i finanziamenti del fondo nazionale per il Tpl non sono una munifica elargizione dal ministero di Roma, ma la restituzione, in piccolissima percentuale, del residuo fiscale dei veneti. Quindi sono soldi dovuti, che spettano ai contribuenti veneti.  Ma nonostante i 15 miliardi di residuo attivo del Veneto e gli indici di virtuosità del trasporto pubblico locale nella nostra regione, il ministero ha tagliato quest’anno 12 milioni di euro al trasporto pubblico locale del Veneto, costringendo la Regione ad intervenire con risorse del proprio bilancio,  pari a 6,7 milioni, e ad imporre, quindi, ulteriori sacrifici ai veneti”.

 

“Invito – prosegue l’assessore regionale -  il presidente di Atvo a prendersela con Roma, che continua a ridurre i trasferimenti alle Regioni in equilibrio finanziario, e non con Venezia che, anzi, ha investito nell’efficientamento e nella razionalizzazione del trasporto pubblico locale, tanto da conseguire finanziamenti suppletivi premiali da parte del ministero. Finanziamenti che hanno consentito ad Atvo di acquistare 35 nuovi autobus (quelli acquistati con risorse proprie dell’azienda risultano essere solo 4)  e di beneficiare nel 2016 di una ulteriore quota premiale per i servizi automobilistici garantiti nel bacino territoriale veneziano, pari a 220 mila euro. Un premio che si aggiunge agli oltre 63 milioni di euro di finanziamento assegnato alle due aziende del bacino territoriale veneziano per l’esercizio dei servizi automobilistici”

 

“Spero che Turchetto – conclude l’assessore regionale - abbia un minimo di onestà intellettuale per rivolgere le proprie lamentele al governo nazionale e non di certo alla regione, unica a non applicare l'aliquota Irpef e a decidere ogni anno di lasciare nelle tasche dei veneti 1 miliardo 159 milioni”.

 



Data ultimo aggiornamento: 06/10/2017

elisa de berti trasporti
Archivio Comunicati
Notizia n. 1703 del 14/12/2017

FRANA DI PERAROLO. SCHEDA TECNICA SUGLI INTERVENTI

14/dic/2017 |

Notizia n. 1707 del 14/12/2017

PORTOGRUARO CAMPUS: DA REGIONE VENETO CONTRIBUTO DI 100 MILA EURO PER CORSI DI LAUREA E POST LAUREA

14/dic/2017 | assessore Elena Donazzan su contributo a Fondazione Portogruaro Campus per corsi di laurea e post laurea

Notizia n. 1704 del 14/12/2017

INGEGNERIA A VICENZA: DA REGIONE VENETO CONTRIBUTO DI 50 MILA EURO AI CORSI DELLA FONDAZIONE STUDI UNIVERSITÀ

14/dic/2017 | assessore Elena Donazzan su contributi Fondazione Studi Universitari di Vicenza