PFAS: IL 19 SETTEMBRE CON SUA LETTERA PRESIDENTE VENETO HA CHIESTO A GENTILONI LO STATO DI EMERGENZA CON POTERI COMMISSARIALI.

Comunicato stampa N° 1290 del 26/09/2017
(AVN) Venezia, 26 settembre 2017

Con una propria lettera, inviata in data 19 settembre 2017 al Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e ai Ministri della Salute Beatrice Lorenzin, e dell’Ambiente Gianluca Galletti,(il giorno successivo alla nota del Dipartimento Prevenzione del Ministero della Salute che respingeva la richiesta della Regione Veneto di fissare limiti nazionali per l’inquinamento da sostanze perfluoro alchiliche) il Presidente della Regione Veneto ha chiesto formalmente la deliberazione dello Stato di Emergenza, con poteri che implicano la gestione della situazione in forma commissariale, ha ribadito la richiesta di riduzione dei limiti a livello nazionale, e ha chiesto lo sblocco dei fondi statali (80 milioni) necessari alla realizzazione di nuovi acquedotti che permettano di portare acqua di buona qualità nelle zone colpite.

L’importante documento è stato reso noto oggi dallo stesso Governatore, all’indomani della decisione assunta, in totale autonomia, di ridurre i limiti di presenza dei Pfas nelle acque potabili del Veneto.

Nella lettera, il Presidente fa riferimento al “Documento di Sintesi Settembre 2016 – Giugno/Settembre 2017” sulla “Contaminazione da Sostanze Perfluoro Alchiliche”, dal quale risulta di tutta evidenza “che la situazione che si è delineata dai dati recentemente acquisiti, può essere affrontata solo con mezzi e poteri straordinari”.


Data ultimo aggiornamento: 26/09/2017

giampaolo bottacin luca coletto luca zaia
Archivio Comunicati
Notizia n. 1574 del 17/10/2018

PIAZZA PRESIDENTE ENPAIA, CONGRATULAZIONI DI ZAIA

17/ott/2018 |

Notizia n. 1573 del 17/10/2018

OCCUPAZIONE: IN VENETO ASSEGNO PER IL LAVORO A 9 MILA DISOCCUPATI, IN 3700 HANNO GIÀ TROVATO UN IMPIEGO - ASSESSORE DONAZZAN, “BUON STRUMENTO DI RICOLLOCAZIONE E NON DI ASSISTENZIALISMO”

17/ott/2018 | OCCUPAZIONE: IN VENETO ASSEGNO PER IL LAVORO A 9 MILA DISOCCUPATI, IN 3700 HANNO GIÀ TROVATO UN IMPIEGO - ASSESSORE DONAZZAN, “BUON STRUMENTO DI RICOLLOCAZIONE E NON DI ASSISTENZIALISMO”

Notizia n. 1572 del 17/10/2018

INSULTI A DONAZZAN PER ADESIONE A CAMPAGNA CONTRO UTERO IN AFFITTO. LA SOLIDARIETA’ DI ZAIA, “UN MONDO CIVILE RISPETTA SEMPRE LE IDEE”

17/ott/2018 | INSULTI A DONAZZAN PER ADESIONE A CAMPAGNA CONTRO UTERO IN AFFITTO. LA SOLIDARIETA’ DI ZAIA, “UN MONDO CIVILE RISPETTA SEMPRE LE IDEE”

Notizia n. 1571 del 17/10/2018

SANITA’. COLETTO, “RIDIMENSIONAMENTI AD ADRIA E IN POLESINE? FALSITA’. CORAZZARI, “CONFRONTO SI’, MA NON E’ GIUSTO ACCENDERE PAURE”.

17/ott/2018 | SANITA’. COLETTO, “RIDIMENSIONAMENTI AD ADRIA E IN POLESINE? FALSITA’. CORAZZARI, “CONFRONTO SI’, MA NON E’ GIUSTO ACCENDERE PAURE”.

Notizia n. 1570 del 17/10/2018

AREA MARINA PROTETTA NELL’ALTO ADRIATICO, CORAZZARI: “NESSUNO PENSI DI POTER DISTRUGGERE L’ECONOMIA DELLA PESCA”

17/ott/2018 | È perentoria la risposta dell’assessore al territorio della Regione del Veneto, Cristiano Corazzari, alla paventata ipotesi di istituzione di una vasta area marina protetta SIC - ZPS (Sito di Importanza Comunitaria e Zona a Protezione Speciale), lungo le coste di Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia per la tutela delle specie tursiope e tartaruga marina.