PRESIDENTE REGIONE INAUGURA A TREVISO AMBULATORI “ANZIANI E FRAGILITA’”. “ECCO LA QUALITA’ CONIUGATA ALL’UMANIZZAZIONE. VICINI A CHI NON PUO’ SPOSTARSI”.

Comunicato stampa N° 1067 del 31/07/2017
(AVN) Venezia, 31 luglio 2017

Quattordici ambulatori specialistici polifunzionali, due ampie sale d’attesa, cinquecento metri quadrati di estensione, 640 mila euro investiti, 200 dei quali per attrezzature e impianti tecnologici.

E’ questa la nuova realtà, denominata “Poliambulatorio Anziani e Fragilità”, che da oggi opera al secondo piano della sede dell’Ulss 2 Marca Trevigiana in Borgo Cavalli a Treviso e che è stata inaugurata stamattina dal Presidente della Regione del Veneto, alla presenza del direttore generale Francesco Benazzi e di numerose autorità locali.

La struttura, già operativa grazie alla collaborazione con Oras di Motta di Livenza, che invia a Treviso suoi specialisti in riabilitazione, è la realizzazione di un progetto mirato a evitare ai pazienti anziani, disabili, bambini o donne in gravidanza la scomodità del viaggio verso strutture adatte ai loro problemi per ricevere prestazioni specialistiche in sedi magari troppo lontane rispetto alla residenza.

“Qualità sanitaria– ha detto il Governatore – in questo caso, come in molti altri in Veneto, si coniuga con una particolare attenzione alle persone in condizioni di fragilità che, in quanto tali, hanno il diritto di ricevere le cure nella maniera logistica più comoda per loro. E’ un fatto di civiltà, un forte segnale di umanizzazione del rapporto tra sanità pubblica e cittadino, verso il quale si concentrano tutti i nostri sforzi. Risultati concreti raggiunti investendo passo dopo passo, negli ospedali come sul territorio, che troppo spesso vengono trascurati dagli immancabili denigratori, ai quali dico: se davvero non siete soddisfatti di una realtà di livello internazionale come la sanità veneta, che eroga prestazioni che nel resto mondo si ottengono solo pagando salatissime polizze assicurative, nessuno vi trattiene. Restituite la tessera sanitaria e provate a rivolgervi altrove”.

Ricordando le oltre 80 milioni di prestazioni erogate ogni anno da sistema sanitario regionale, il Presidente ha sottolineato che “le liste d’attesa sono in contrazione grazie a tutti gli interventi effettuati, che non si fermeranno” e ha ringraziato tutti gli operatori sanitari e amministrativi per l’impegno quotidiano e, rivolto a questi ultimi, i primi a contatto con la gente dietro gli sportelli, si è complimentato “perché senza un cervello che funziona un computer non servirebbe a niente e quando magari la macchina dà esiti strani, siete voi, con la vostra intelligenza e sensibilità, a dover provi rimedio”.

Grazie alla collaborazione con Oras, sono già attivi i 5 ambulatori a favore dei residenti del Comune di Treviso e dei comuni limitrofi in condizioni di fragilità, al fine di evitargli l’assegnazione di prestazioni specialistiche in sedi scomode per lontananza dal domicilio. Sono già attivi gli ambulatori di Cardiologia (con Ecocardiografia e Holter), Oculistica, Angiologia (con Ecodoppler vascolare), Ecografia clinica. In seguito si amplieranno a Neurologia e Chirurgia per il trattamento di formazioni cutanee. L’ottimizzazione dei nuovi spazi lascia prevedere negli orari di non utilizzo, la disponibilità per prestazioni in libera professione intramoenia (come stabilito dalla legge) con propri call-center, segreteria e personale nei seguenti ambiti: Ecografia diagnostica, Ginecologia, Chirurgia vascolare, Medicina interna, Psichiatria.




Data ultimo aggiornamento: 31/07/2017

luca zaia
Archivio Comunicati
Notizia n. 872 del 23/06/2018

FURBETTI DEL TICKET. GDF ROMA SCOPRE IRREGOLARITA’ FINO AL 97%. PRESIDENTE VENETO, “DA NOI 60 EURO PRO CAPITE E CI SONO SOLO QUELLI NAZIONALI. CHIEDO TOLLERANZA ZERO E CONTROLLI A TAPPETO IN TUTTA ITALIA”

23/giu/2018 | FURBETTI DEL TICKET. GDF ROMA SCOPRE IRREGOLARITA’ FINO AL 97%. PRESIDENTE VENETO, “DA NOI 60 EURO PRO CAPITE E CI SONO SOLO QUELLI NAZIONALI. CHIEDO TOLLERANZA ZERO E CONTROLLI A TAPPETO IN TUTTA ITALIA”

Notizia n. 871 del 23/06/2018

DA DOMANI IN BAHARAIN IL COMITATO PER IL PATRIMONIO MONDIALE UNESCO VALUTA CANDIDATURA COLLINE DEL PROSECCO CONEGLIANO-VALDOBBIADENE. PRESIDENTE REGIONE, “CE LA GIOCHIAMO FINO IN FONDO. IL NO DEI TECNICI ICOMOS HA MACROSCOPICI ERRORI"

23/giu/2018 | DA DOMANI IN BAHARAIN IL COMITATO PER IL PATRIMONIO MONDIALE UNESCO VALUTA CANDIDATURA COLLINE DEL PROSECCO CONEGLIANO-VALDOBBIADENE. PRESIDENTE REGIONE, “CE LA GIOCHIAMO FINO IN FONDO. IL NO DEI TECNICI ICOMOS HA MACROSCOPICI ERRORI CHE ABBIAMO AMPIAMENTE CONTRODEDOTTO”

Notizia n. 870 del 23/06/2018

DOMANI PRESIDENTE REGIONE A 70° ANNIVERSARIO DELLA CANTINA VITICOLTORI PONTE DI PIAVE (TV)

23/giu/2018 | DOMANI PRESIDENTE REGIONE A 70° ANNIVERSARIO DELLA CANTINA VITICOLTORI PONTE DI PIAVE (TV)

Notizia n. 869 del 22/06/2018

ASSESSORE VENETO ALL’AMBIENTE SU PFAS: “IL VENETO È L’UNICA REGIONE CHE SI È MOSSA, ZANONI INTERVENGA NEI CONFRONTI DI CHI FINORA HA FATTO FINTA CHE IL PROBLEMA NON ESISTESSE"

22/giu/2018 | Gianpaolo Bottacin Così l’assessore all’ambiente della Regione del Veneto risponde a quanto sostiene il consigliere regionale del Pd Andrea Zanoni in riferimento alla scoperta di partite di vongole contaminate da Pfas nell’area del Delta del Po.