vai al contenuto principale
Archivio Comunicati
Notizia n. 87 del 22/01/2019

ALLOGGI IN LOCAZIONE TURISTICA. CANER: “IL DISEGNO DI LEGGE CHE DISCIPLINA IL SETTORE STA CONTINUANDO IL SUO ITER: LA REGIONE VUOLE IL ‘CODICE IDENTIFICATIVO’ E LO ISTITUIRÀ”

22/gen/2019 | L’assessore al turismo della Regione del Veneto, Federico Caner, risponde così a Monica Soranzo, presidente di Padova Hotels Federalberghi Ascom e a Patrizio Bertin, presidente dell’Ascom patavina, che polemizzano per il troppo tempo trascorso tra il via libera della Giunta al disegno di legge sulle locazioni turistiche e la definitiva approvazione dello stesso da parte del Consiglio regionale.

Notizia n. 88 del 22/01/2019

CONTRIBUTI ALLA PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA: GIOVEDÌ 24 GENNAIO LA REGIONE VENETO E L’ISTITUTO LUCE CINECITTÀ PRESENTANO A ROMA IL BANDO POR FESR

22/gen/2019 | Giovedì 24 gennaio 2019, alle ore 12:00, a Roma, nella Sala Fellini di Cinecittà-Luce (Via Tuscolana, 1055), in un incontro con gli operatori del settore cinematografico e audiovisivo, promosso dalla Regione del Veneto in collaborazione con l’Istituto Luce Cinecittà, l’assessore regionale alla cultura, Cristiano Corazzari e il presidente dell’Istituto, Roberto Cicutto, presenteranno i contenuti e le modalità di partecipazione e i criteri di valutazione previsti dal bando Por Fesr 2014-2020, che prevede la concessione di contributi a favore della produzione cinematografica.

Notizia n. 86 del 22/01/2019

VENETI NEL MONDO: CONSIGLIO APPROVA PIANO TRIENNALE - ASSESSORE LANZARIN, “INVESTIMENTO CULTURALE PER MANTENERE VIVI I LEGAMI E FAVORIRE CIRCOLARITÀ CERVELLI ED ESPERIENZE”

22/gen/2019 | VENETI NEL MONDO: CONSIGLIO APPROVA PIANO TRIENNALE - ASSESSORE LANZARIN, “INVESTIMENTO CULTURALE PER MANTENERE VIVI I LEGAMI E FAVORIRE CIRCOLARITÀ CERVELLI ED ESPERIENZE”

Notizia n. 84 del 22/01/2019

PRESIDENTE ZAIA: “IL FAVORE CON CUI IL CIO HA ACCOLTO IL DOSSIER OLIMPICO PER MILANO-CORTINA 2026 È LA CONFERMA DELLA SERIETÀ E CONCRETEZZA DEL NOSTRO PROGETTO”

22/gen/2019 | Lo afferma il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, in riferimento a quanto comunicato dal presidente del Coni, Giovanni Malagò, sull’ottima accoglienza ricevuta a Losanna dal dossier lombardo-veneto per la candidatura ai Giochi olimpici invernali del 2026.

SANITA’: GIORNATA MONDIALE SENZA TABACCO. IL VENETO SCHIERA LE SCUOLE. CALANO I FUMATORI CHE SONO SCESI AL 22%. ASSESSORE SANITA’. “PUNTIAMO SUI GIOVANI CON 9 PROGETTI DI PREVENZIONE”.

Comunicato stampa N° 791 del 31/05/2017
AVN) Venezia, 31 maggio 2017

Sono 23 scuole (sedici di primo grado e sette di secondo grado) per un totale di 99 classi e 2.214 studenti coinvolti, le principali testimonial che la Regione del Veneto ha scelto per sensibilizzare l’opinione pubblica, partendo dai più giovani, rispetto ai rischi per la salute derivanti dal fumo, in occasione della Giornata Mondiale Senza Tabacco, che si celebra oggi.
I ragazzi sono stati protagonisti del Progetto Regionale contro il tabagismo “Smoke Free Class Competition” nel quale sono stati elaborati e presentati lavori di vario genere in tema di lotta al fumo, contrassegnati dallo slogan “Abbraccia l’Albero della Vita, respira la libertà”.
Le classi vincitrici di questa edizione del Concorso sono: I° premio regionale: Classe Prima AA Istituto Tecnico Statale “G. Girardi” di Cittadella (PD) (Dirigente Scolastico Prof.ssa Fiorenza Marconato, Insegnante Referente Prof.ssa Cinzia Bertoia); II° premio regionale: Classe Seconda D dell’IC “G. Rodari” di Rossano Veneto (VI) (Dirigente Scolastico Prof.  Francesco Mistretta, Insegnante Referente Prof.ssa Mariarosa Marsilio).
I premi sono stati consegnati oggi nel corso di una cerimonia tenutasi in Consiglio regionale.
L’iniziativa si inquadra in una realtà regionale che è stata fotografata dalla Direzione Prevenzione: In Veneto, la maggioranza degli adulti non fuma (56%) o ha smesso di fumare (22%). I fumatori veneti sono il 22% della popolazione (737.000 persone circa). L’abitudine al fumo è maggiormente diffusa fra i più giovani (tra i 25 e i 34 anni) e si riduce con l’età. Sono ancora gli uomini (26%), rispetto alle donne (18%), i detentori del primato del fumo. Significativa, poi, si evidenzia la percentuale dei fumatori in condizioni economicamente più svantaggiate (31%) o meno istruiti (21%).
Mediamente, il consumo giornaliero di sigarette si attesta intorno alle 10 sigarette circa, mentre i forti fumatori (15%) arriva a consumare più di un pacchetto di sigarette al giorno. Un dato positivo viene dal fatto che, rispetto al 2008, la prevalenza dei fumatori tra i 18 e i 69 anni si è ridotta, passando dal 26% al 22%.
“Il fumo – sottolinea l’Assessore regionale alla Sanità – è causa di malattie gravi e diffuse e, anche quando queste non insorgono, limita comunque la qualità della vita del fumatore. Abbiamo quindi in atto una serie di ben nove programmi di prevenzione tutti rivolti ai giovani. Non c’è infatti miglior prevenzione che creare nelle giovani generazioni la cultura dei sani stili di vita, attraverso la diffusione di informazioni corrette e il loro coinvolgimento nei programmi, come molto opportunamente ha fatto anche in questo caso la nostra Direzione Prevenzione”.
Secondo l’ultima indagine HBSC (Health Behaviour in School–aged Children) che riguarda ragazzi di 11-13 e 15 anni, in Veneto, i 15enni che dichiarano di aver sperimentato il fumo sono più del doppio dei 13enni (53% vs 22%). Come la sperimentazione anche l’abitudine al fumo cresce velocemente con l’aumentare dell’età: e i ragazzi superano le coetanee. Il consumo quotidiano di tabacco appare quasi assente nel campione degli 11enni (0,4%) e dei 13enni (2%); mentre nei 15enni tale percentuale, seppure in diminuzione rispetto alla precedente indagine (16%), è pari al 13%. Ciò evidenzia che l’abitudine al fumo tra i ragazzi è in diminuzione.
La Regione del Veneto, da molti anni impegnata su vari fronti nel promuovere persone, ambienti e una cultura liberi dal fumo, con il Piano Regionale Prevenzione 2014-2018 punta al coordinamento e sviluppo: a) di sistemi di monitoraggio della normativa sul fumo e promozione di ambienti liberi dal tabacco, b) della prevenzione del tabagismo in ambiti scolastici e di comunità in un’ottica di promozione della salute, c) del sistema veneto del trattamento del tabagismo.
I progetti regionali più importanti ad oggi esistenti rivolti ai più giovani sono:
 Alla conquista del pass per la città del sole - rivolto ai bambini, docenti e genitori dell’ultimo anno della scuola dell’Infanzia (5 anni) e primo ciclo della scuola primaria;
 Club dei vincenti. Un piano speciale contro il fumo - rivolto ai bambini, docenti e genitori delle classi IV° e V° della scuola primaria;
 C’era una volta… e poi vissero sani e contenti - rivolto ai bambini, docenti e genitori delle classi III°, IV° e V° della scuola primaria;
 Liberi di scegliere – orientato alla prevenzione primaria dell’abitudine al fumo di sigaretta rivolto agli studenti e docenti della scuola secondaria di I° grado;
 Diario della salute – finalizzato alla promozione del benessere psicosociale e della salute dei ragazzi di 12-13 anni.
 Smoke Free Class Competition - Concorso europeo rivolto alla scuola secondaria di I° grado e al biennio della scuola secondaria di II° grado;
 Insider - rivolto agli studenti e docenti della scuola secondaria di II° grado;
 Sfumiamo i dubbi - basato sulla peer education per la scuola secondaria di II° grado.
 Cà Dotta – Laboratori multimediali per la promozione della salute


Data ultimo aggiornamento: 31/05/2017

sanità luca coletto