SANITA’: COLETTO, “ AL CODIVILLA DI CORTINA NON CHIUDE NULLA. TECNICI GIA’ AL LAVORO SU ORGANIZZAZIONE E PERSONALE DOPO LA DELIBERA DEL 28 MARZO”.

Comunicato stampa N° 564 del 14/04/2017
(AVN) Venezia, 14 aprile 2017

“Al Codivilla Putti di Cortina non chiudono né osteomielite né gli altri servizi. Anche in questo caso, come purtroppo in molti altri più o meno recenti, vengono fatti circolare allarmi assolutamente ingiustificati. Prima di alimentare inutili polemiche sarebbe bene leggersi la delibera del 28 marzo scorso, che è pubblica, e che delinea il futuro dell’Ospedale con chiarezza e con l’assegnazione di 80 posti letto in convenzione pubblico-privata”.

Lo dice l’Assessore alla sanità della Regione Luca Coletto, smentendo gli allarmi che vengono fatti circolare sul futuro dell’ospedale di Cortina d’Ampezzo.

“Ciò che abbiamo deciso il 28 marzo – puntualizza Coletto – oggi, 14 aprile, è già stato messo in moto. I tecnici sono al lavoro per definire la nuova organizzazione e io stesso ho incontrato i sindacati, rassicurando sul futuro dei posti di lavoro. Chiunque è libero di non crederci, anche se dovrà chiedere scusa tra 2 o 3 mesi quando sarà tutto a posto, ma nessuno deve permettersi di dire bugie”.

“In gioco non c’è solo la già importantissima tranquillità dei residenti dell’area, che non devono avere nulla da temere – aggiunge Coletto – ma anche l’immagine turistica di una località famosa nel mondo. Far credere che non avrà più il suo ospedale è insensato”.

“La scheda che accompagna la delibera assegna al Codivilla 80 posti letto, dei quali 40 di ortopedia e traumatologia, 20 di medicina generale e 20 di recupero e riabilitazione funzionale, oltre a un efficiente Punto di Primo Intervento – ricorda Coletto – e questa organizzazione non solo non intacca i servizi, ma li renderà migliori e li amplierà. Cortina avrà un ospedale cucito su misura per le esigenze dei residenti e dei turisti”.


Data ultimo aggiornamento: 14/04/2017

sanità luca coletto
Archivio Comunicati
Notizia n. 872 del 23/06/2018

FURBETTI DEL TICKET. GDF ROMA SCOPRE IRREGOLARITA’ FINO AL 97%. PRESIDENTE VENETO, “DA NOI 60 EURO PRO CAPITE E CI SONO SOLO QUELLI NAZIONALI. CHIEDO TOLLERANZA ZERO E CONTROLLI A TAPPETO IN TUTTA ITALIA”

23/giu/2018 | FURBETTI DEL TICKET. GDF ROMA SCOPRE IRREGOLARITA’ FINO AL 97%. PRESIDENTE VENETO, “DA NOI 60 EURO PRO CAPITE E CI SONO SOLO QUELLI NAZIONALI. CHIEDO TOLLERANZA ZERO E CONTROLLI A TAPPETO IN TUTTA ITALIA”

Notizia n. 871 del 23/06/2018

DA DOMANI IN BAHARAIN IL COMITATO PER IL PATRIMONIO MONDIALE UNESCO VALUTA CANDIDATURA COLLINE DEL PROSECCO CONEGLIANO-VALDOBBIADENE. PRESIDENTE REGIONE, “CE LA GIOCHIAMO FINO IN FONDO. IL NO DEI TECNICI ICOMOS HA MACROSCOPICI ERRORI"

23/giu/2018 | DA DOMANI IN BAHARAIN IL COMITATO PER IL PATRIMONIO MONDIALE UNESCO VALUTA CANDIDATURA COLLINE DEL PROSECCO CONEGLIANO-VALDOBBIADENE. PRESIDENTE REGIONE, “CE LA GIOCHIAMO FINO IN FONDO. IL NO DEI TECNICI ICOMOS HA MACROSCOPICI ERRORI CHE ABBIAMO AMPIAMENTE CONTRODEDOTTO”

Notizia n. 870 del 23/06/2018

DOMANI PRESIDENTE REGIONE A 70° ANNIVERSARIO DELLA CANTINA VITICOLTORI PONTE DI PIAVE (TV)

23/giu/2018 | DOMANI PRESIDENTE REGIONE A 70° ANNIVERSARIO DELLA CANTINA VITICOLTORI PONTE DI PIAVE (TV)

Notizia n. 869 del 22/06/2018

ASSESSORE VENETO ALL’AMBIENTE SU PFAS: “IL VENETO È L’UNICA REGIONE CHE SI È MOSSA, ZANONI INTERVENGA NEI CONFRONTI DI CHI FINORA HA FATTO FINTA CHE IL PROBLEMA NON ESISTESSE"

22/giu/2018 | Gianpaolo Bottacin Così l’assessore all’ambiente della Regione del Veneto risponde a quanto sostiene il consigliere regionale del Pd Andrea Zanoni in riferimento alla scoperta di partite di vongole contaminate da Pfas nell’area del Delta del Po.