INQUINAMENTO DA MERCURIO NEL TREVIGIANO. BOTTACIN REPLICA A ZANONI: ‘’NON E’ IN CRESCITA MA IN SPOSTAMENTO’’

Comunicato stampa N° 393 del 20/03/2017
 (AVN) – Venezia, 20 marzo 2017
 
“Sono gravissime le affermazioni del consigliere Zanoni che dice non siano convincenti le mie dichiarazioni basate sullo studio dell’Arpav nel quale viene evidenziato che in alcuni pozzi l'inquinamento è in crescita ma in molti altri è in calo. Lo studio dimostra che l'inquinamento non è in crescita, ma in spostamento”. E’ la replica dell’assessore regionale all’ambiente Gianpaolo Bottacin alle dichiarazioni del consigliere regionale Andrea Zanoni in relazione all’inquinamento da mercurio nel trevigiano.
 
“Se Zanoni, che è consigliere regionale, confuta gli studi di Arpav – puntualizza Bottacin - abbia almeno la decenza di farlo con elementi oggettivi in mano, prodotti da tecnici super partes. Ricordi Zanoni che i dipendenti di Arpav sono pubblici ufficiali, pertanto si assuma la responsabilità delle sue dichiarazioni allarmistiche”.
 
“Ribadisco che i monitoraggi di Arpav non sono mai stati sospesi – aggiunge - e continueranno, in un sito in cui peraltro l’agenzia evidenzia la presenza di mercurio con origini forse naturali e comunque molto lontane nel tempo. Ovvio che anche se venisse individuato chi, decine di anni fa, ha inquinato, non potrebbe essergli addebitato il costo del danno, in quanto all'epoca non c'erano le normative attualmente vigenti basate sul sacrosanto principio del chi inquina paga”.
 
“Ciò detto – conclude Bottacin - è bene ricordare che il limite vigente in Italia è due volte più basso rispetto a quello americano e sei volte più basso di quello raccomandato dall'organismo mondiale della sanità. Così come è bene ricordare ai cittadini che l'acqua degli acquedotti non è inquinata da mercurio e nella zona si sono avute pochissime richieste di nuovi allacciamenti alla rete”.
 


Data ultimo aggiornamento: 20/03/2017

gianpaolo bottacin inquinamento ambiente
Archivio Comunicati
Notizia n. 1143 del 17/08/2017

SCUOLA: REGIONE VENETO PROGRAMMA RETE SCOLASTICA E OFFERTA FORMATIVA PER ANNO SCOLASTICO 2018-19 - ASSESSORE REGIONALE, “IL BUON GOVERNO GIOCA D'ANTICIPO E RISPETTA LE ESIGENZE LOCALI”

17/ago/2017 | assessore Elena Donazzan su dimensionamento rete scolastica anno scolastico 2018-2019

Notizia n. 1142 del 17/08/2017

CREDITO AGRICOLO: REGIONE VENETO ADERISCE A PIATTAFORMA DI GARANZIA DEL FONDO EUROPEO INVESTIMENTI - VOLANO PER GLI INVESTIMENTI NEL PRIMARIO DEL VALORE DI 110-120 MILIONI

17/ago/2017 | assessore Giuseppe Pan presenta piattaforma Agri per accesso al credito per le Pmi agricole

Notizia n. 1140 del 16/08/2017

SANITÀ: IN VENETO NUOVE CURE DENTARIE GRATUITE. DESTINATI 8 MILIONI DA EURO L’ANNO. SI PARTE L’1/1/2018. PRESIDENTE: “SEGNO DI CIVILTÀ PER BAMBINI, MALATI GRAVI, POVERI E ANZIANI”

16/ago/2017 | Luca Zaia Presidente sanità Giunta regionale, nella sua seduta di oggi su proposta dell’Assessore alla sanità, ha ampliato in maniera significativa la fascia di cittadini veneti che potranno ricevere assistenza odontoiatrica gratuita o un consistente contributo per la realizzazione di protesi dentarie, destinando allo scopo 8 milioni di euro, reperiti all’interno del budget destinato all’attività specialistica ambulatoriale. L’operazione, che recepisce con estrema rapidità una delle più importanti previsioni inserite nei nuovi Livella Essenziali di Assistenza – LEA – scatterà dal primo gennaio 2018 e si rifarà al tariffario approvato allo scopo dal Ministero della Salute

Notizia n. 1141 del 16/08/2017

SANITÀ: NUOVE CURE DENTARIE IN VENETO. ASSESSORE: “NON LASCIARE INDIETRO NESSUNO È PRIORITÀ ASSOLUTA DI VERA ASSISTENZA UNIVERSALISTICA”

16/ago/2017 | Lo dice l’Assessore alla sanità della Regione Veneto, commentando la delibera, approvata oggi dalla Giunta, che amplia significativamente il panorama dei cittadini veneti che potranno usufruire di cure dentarie gratuite Luca Coletto

Notizia n. 1139 del 16/08/2017

CIRCA 630 MILA EURO DI CONTRIBUTI DALLA REGIONE AI COMUNI PER OPERE DI MIGLIORIA DEGLI IMPIANTI SPORTIVI

16/ago/2017 | Cristiano Corazzari La Giunta regionale, su proposta dell’assessore allo sport, ha approvato il primo programma di riparto, per l’anno 2017, dei finanziamenti in conto capitale per la realizzazione di opere di miglioria, anche strutturale, di impianti sportivi di importo fino a 50.000 euro.