SANITA’: RAPPORTO CREA TOR VERGATA “PROMUOVE” FEDERALISMO. ZAIA, “DURO COLPO AL CENTRALISMO. ABBIAMO VISTO GIUSTO NEL PUNTARE ALL’AUTONOMIA”

Comunicato stampa N° 1692 del 14/12/2016
(AVN) Venezia, 14 dicembre 2016

“Un duro colpo al centralismo, sonoramente sconfitto dall’esito del referendum, ma pervicacemente ancora perseguito in Italia, dove non ci si vuole arrendere all’evidenza che gli Stati dove si vive meglio sono quelli federali, come Stati Uniti, Germania, Svizzera, ai cui modelli dovrebbe guardare tutta Italia, ai quali guardiamo noi con il referendum che terremo per ottenere più autonomia, quindi più federalismo, per il Veneto”.
E’ questo il commento del Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia al rapporto CREA (Consorzio Ricerca Economica Applicata in sanità) dell’Università di Tor Vergata sulla sanità che, tra l’altro, promuove il federalismo nel settore, sostenendo che non ha fallito e che anzi ha contribuito a ridurre i disavanzi e a migliorare l’erogazione dei Livelli Essenziali di Assistenza.
“Abbiamo così un’autorevole conferma accademica – aggiunge Zaia – di quanto sostengo da sempre e cioè che, nella realtà dei fatti, il federalismo comporta un’equa distribuzione del benessere, valorizza e quindi unisce, è centripeto. Il centralismo, al contrario, è centrifugo e porta solo ad un’equa suddivisione del malessere”.
“Assodato che (almeno per chi sa usarlo bene come il Veneto) anche quel poco di federalismo contenuto nella riforma del Titolo Quinto della Costituzione che abbiamo salvato con la vittoria del ‘no’, fa bene – aggiunge il Governatore – è giunta l’ora che il Governo imponga per legge i costi standard, o che tutte le Regioni abbiano il coraggio e la forza di applicarli, perché si tratta dell’unica risposta davvero federalista alla necessità di eliminare gli sprechi e ottimizzare la spesa, in sanità come in tutti gli altri settori della spesa pubblica”.
“I costi standard – rileva Zaia – sono i migliori alleati del federalismo virtuoso, e il centralismo italico è il loro peggior nemico. Per questo motivo faranno di tutto per non applicarli, ma non dobbiamo arrenderci. In questo senso gli esiti del Rapporto di Tor Vergata sono una ulteriore sferzata di energia. Voglio proprio vedere come faranno i filosofi parolai del centralismo a confutare i dati di fatto snocciolati dal CREA”


Data ultimo aggiornamento: 14/12/2016

luca coletto luca zaia
Archivio Comunicati
Notizia n. 1033 del 22/07/2018

DOMANI AD AMSTERDAM LA CONFERENZA MONDIALE. LA SITUAZIONE IN VENETO. ZAIA, “LO STUDIAMO, LO PREVENIAMO, LO CURIAMO”. COLETTO, “QUI RETE EFFICIENTE. NULLA LASCIATO AL CASO”

22/lug/2018 | DOMANI AD AMSTERDAM LA CONFERENZA MONDIALE. LA SITUAZIONE IN VENETO. ZAIA, “LO STUDIAMO, LO PREVENIAMO, LO CURIAMO”. COLETTO, “QUI RETE EFFICIENTE. NULLA LASCIATO AL CASO”

Notizia n. 1032 del 22/07/2018

METEO. IN VENETO STATO DI ATTENZIONE PER TEMPORALI FINO ALLE 14 DI DOMANI

22/lug/2018 | METEO. IN VENETO STATO DI ATTENZIONE PER TEMPORALI FINO ALLE 14 DI DOMANI

Notizia n. 1031 del 22/07/2018

NUBIFRAGIO A PADOVA. ZAIA FIRMA LO STATO DI CRISI. BOTTACIN, “IN 30 MINUTI 150 VOLONTARI E 30 SQUADRE OPERATIVI”

22/lug/2018 | NUBIFRAGIO A PADOVA. ZAIA FIRMA LO STATO DI CRISI. BOTTACIN, “IN 30 MINUTI 150 VOLONTARI E 30 SQUADRE OPERATIVI”

Notizia n. 1030 del 21/07/2018

PROTEZIONE CIVILE. ESERCITAZIONE AIB A PEDAVENA. BOTTACIN, “VENETO SEMPRE ALL’AVANGUARDIA CON I SUOI VOLONTARI”

21/lug/2018 | PROTEZIONE CIVILE. ESERCITAZIONE AIB A PEDAVENA. BOTTACIN, “VENETO SEMPRE ALL’AVANGUARDIA CON I SUOI VOLONTARI”

Notizia n. 1029-2018 del 21/07/2018

ENOGASTRONOMIA. CANER A PONTE DI PIAVE AL BATTESIMO DEL LIQUORE DI CARRUBE. “L’ENOGASTRONOMIA HA GRANDE APPEAL TURISTICO TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE”. IN BENEFICIENZA IL RICAVATO DELLA PRIMA VENDITA

21/lug/2018 | ENOGASTRONOMIA. CANER A PONTE DI PIAVE AL BATTESIMO DEL LIQUORE DI CARRUBE. “L’ENOGASTRONOMIA HA GRANDE APPEAL TURISTICO TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE”. IN BENEFICIENZA IL RICAVATO DELLA PRIMA VENDITA