vai al contenuto principale
Archivio Comunicati
Notizia n. 274 del 20/02/2019

INCONTRALAVORO: OLTRE 600 OPPORTUNITÀ DI LAVORO PER L'ESTATE 2019, 1.252 LE CANDIDATURE RACCOLTE -ASSESSORE DONAZZAN, "OTTIMO IL LAVORO DEI CENTRI PER L'IMPIEGO"

20/feb/2019 | INCONTRALAVORO: OLTRE 600 OPPORTUNITÀ DI LAVORO PER L'ESTATE 2019, 1.252 LE CANDIDATURE RACCOLTE -ASSESSORE DONAZZAN, "OTTIMO IL LAVORO DEI CENTRI PER L'IMPIEGO"

Notizia n. 272 del 20/02/2019

SCUOLA: ASSESSORE DONAZZAN AGLI STUDENTI DEL CHILESOTTI SCENEGGIATORI DEL SEQUEL DE ‘L’ETÀ IMPERFETTA’, “DIDATTICA E CINEMA, BINOMIO CREATIVO CHE GENERA NUOVA IMPRENDITORIA”

20/feb/2019 | SCUOLA: ASSESSORE DONAZZAN AGLI STUDENTI DEL CHILESOTTI SCENEGGIATORI DEL SEQUEL DE ‘L’ETÀ IMPERFETTA’, “DIDATTICA E CINEMA, BINOMIO CREATIVO CHE GENERA NUOVA IMPRENDITORIA”

Notizia n. 271 del 19/02/2019

VENETO IN GINOCCHIO. OPERATIVO A ROCCA PIETORE IL PRIMO PRESIDIO A SUPPORTO DELLE COMUNITA’ COLPITE DAL MALTEMPO

19/feb/2019 | Inaugurazione a Rocca Pietore (Belluno) il primo presidio operativo a supporto diretto dei territori e delle popolazioni colpite dalla tempesta “Vaia”

Notizia n. 270 del 19/02/2019

VINO: ASSESSORE PAN, “DALL’ISTITUTO SARTOR DI CASTELFRANCO OTTIMI RISULTATI SUI VITIGNI RESISTENTI – ORA EQUIPARARE LE SCUOLE AGRARIE AGLI IMPRENDITORI AGRICOLI”

19/feb/2019 | VINO: ASSESSORE PAN, “DALL’ISTITUTO SARTOR DI CASTELFRANCO OTTIMI RISULTATI SUI VITIGNI RESISTENTI – ORA EQUIPARARE LE SCUOLE AGRARIE AGLI IMPRENDITORI AGRICOLI”

PRESENTATA “TEEN ZONE” PER I PAZIENTI ADOLESCENTI DELL’ONCOEMATOLOGIA PEDIATRICA DI PADOVA. ZAIA; “LA NUOVA PEDIATRIA SI FARA’ QUI. CI SONO 18 MILIONI DELLA REGIONE E IL PROGETTO. PASSERA’ NEL NUOVO POLICLINICO APPENA PRONTO”.

Comunicato stampa N° 1653 del 02/12/2016
(AVN) Venezia, 2 dicembre 2016

“La nuova Pediatria a Padova si farà, e va anche fatta al più presto. Ci sono 18 milioni stanziati dalla Regione e c’è il progetto, ora si deve passare alla fase realizzativa nei tempi più brevi possibile. Spero così di aver sfatato definitivamente la bufala secondo la quale, se si fa la nuova Pediatria qui all’Azienda Ospedaliera, non si farà il nuovo Policlinico Universitario. La nuova Pediatria nascerà qui, quando sarà pronto il nuovo Policlinico si trasferirà lì, perché non è immaginabile un Policlinico di valenza internazionale senza Pediatria, e quanto realizzato prima rimarrà a disposizione della sanità dei padovani”.

Lo ha detto il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, intervenendo oggi, nell’aula magna del Dipartimento di Pediatria dell’Azienda Ospedaliera di Padova, alla presentazione di un nuovo progetto, denominato “Teen Zone”, che metterà a disposizione dei bimbi, ma in particolare degli adolescenti in cura presso l’oncoematologia pediatrica, spazi dove poter svolgere attività di studio, svago e relax nel corso della degenza.

La struttura sarà realizzata interamente con fondi raccolti dall’Onlus Team For Children da sponsor e benefattori, ed è stata presentata in una conferenza stampa alla quale, con Zaia, partecipavano il direttore sanitario dell’Azienda Ospedaliera Daniele Donato, il direttore della Clinica Pediatrica Giorgio Perilongo, il direttore della Clinica di Oncoematologia Pediatrica Giuseppe Basso, il Consigliere di Team For Children Onlus e responsabile del Progetto Nicola Spranzi, la Presidente di Team For Children Chiara Girello Azzena.

“Siamo di fronte al trionfo della determinazione – ha detto Zaia – di una squadra nella quale ognuno gioca con tutte le sue forze una partita difficilissima all’interno di una realtà che costituisce un’eccellenza internazionale”.

Ai responsabili di Team For Children, che hanno annunciato la partenza di una raccolta di fondi per coprire i circa 150 mila euro per l’allestimento interno della struttura una volta completata la parte muraria, Zaia, a sorpresa, ha detto che “una parte la metterà la Regione: dovunque possiamo, con quel che possiamo – ha aggiunto – noi ci siamo sempre”.

“Teen Zone” sarà realizzata nelle adiacenze del reparto. Si rivolge principalmente a quel circa 30% dei mille e più pazienti di Oncoematologia Pediatrica che hanno un’età tra i 14 e i 18 anni e che provengono per il 27%, come tutti i pazienti, anche più piccoli, da tutta Italia e dall’estero. Sarà un vero e proprio “ambiente” (170 metri quadri) a disposizione dei ragazzi, attrezzato con postazioni internet, consolle videogame, impianti audio e anche una piccola palestra.


Data ultimo aggiornamento: 02/12/2016

luca zaia