SANITA’: RICERCA RBM-CENSIS; COLETTO “VENETO SEMPRE SUL PODIO CON COSTI STANDARD. DANNOSO LIVELLARE IN BASSO, SI FACCIA SALIRE CHI STA INDIETRO, NON SI FRENI CHI E’ AVANTI”

Comunicato stampa N° 1600 del 24/11/2016
(AVN) Venezia, 24 novembre 2016

“Qualunque sia la classifica che viene pubblicata, il Veneto è sempre sul podio. Ne siamo orgogliosi e, non da oggi, siamo pronti a mettere a disposizione di tutti i cittadini le nostre migliori pratiche per avvicinare le diversità e portare verso l’alto gli standard nazionali. Serve far salire chi sta indietro, non frenare chi è avanti”.

Con queste parole l’Assessore regionale alla Sanità Luca Coletto commenta gli esiti della ricerca Rbm Salute-Censis sull’indice di buona sanità, presentata oggi a Venezia, dalla quale emerge che il Veneto è al terzo posto, dopo Lombardia ed Emilia Romagna, in una classifica di virtuosità che incrocia parametri come le liste d’attesa, il tasso di rinuncia alle cure da parte dei cittadini, i risultati di bilancio (quello veneto del 2015 è in attivo di 12,5 milioni di euro), il costo pro capite e la valutazione dei cittadini.

“Questi – dice Coletto – sono tutti elementi fondanti di un buon servizio sanitario, e non è un caso che si riscontrino in tutte quelle Regioni dove non si sprecano risorse, lavorando giorno dopo giorno alla ricerca del miglior equilibrio tra costi e prestazioni. E’ difficile, ma non impossibile – aggiunge l’Assessore – si può fare, noi ed altre Regioni lo facciamo, e non occorrono ricette miracolistiche, ma concretezza e buon senso, a cominciare dall’applicare ovunque quei costi standard che noi utilizziamo come metodo e che andrebbero diffusi, anche imponendoli ope legis, in tutta Italia”.

“Lo si faccia al più presto, da domani – conclude Coletto – e non serviranno operazioni di omologazione nazionale che, ben lungi dal diffondere il meglio, finiranno semplicemente per suddividere il peggio”.  


Data ultimo aggiornamento: 24/11/2016

sanità luca coletto
Archivio Comunicati
Notizia n. 1205 del 18/08/2018

CROLLO DEL PONTE. IL SALUTO DI ZAIA ALLA SQUADRA VENETA DEI VIGILI DEL FUOCO IN PARTENZA PER GENOVA

18/ago/2018 | Genova crollo ponte Con queste parole il presidente della Regione, Luca Zaia, vuole salutare la partenza per la Liguria dei 34 componenti della squadra Usar (Urban Search And Rescue) dei vigili del fuoco del Veneto, provenienti da quasi tutti i comandi della regione, che daranno il cambio ai colleghi della Lombardia.

Notizia n. 1204 del 18/08/2018

CONCLUSI I LAVORI DI RIPRISTINO DELLE DIFESE SPONDALI DEL FIUME SOLIGO (TV). ASSESSORE BOTTACIN: “INVESTITI CIRCA 250 MILA EURO PER RAFFORZARE LA SICUREZZA DEL TERRITORIO”

18/ago/2018 | Gianpaolo Bottacin assessore difesa suolo Regione Veneto Si sono recentemente conclusi i lavori di pronto intervento per la riparazione dei danni alle difese idrauliche del fiume Soligo e relativi affluenti, conseguenti alle avverse condizioni meteo verificatesi nei primi mesi del 2018 nei territori rivieraschi di Cison di Valmarino, Follina, Farra di Soligo e Pieve di Soligo.

Notizia n. 1203 del 17/08/2018

ASSESSORE LANZARIN VISITA A LAMON (BL) “CASA CHARITAS” E IL CENTRO DI RIABILITAZIONE DELL’ULSS N. 1

17/ago/2018 | L’assessore regionale alle politiche sociali, Manuela Lanzarin, accompagnata dal consigliere della zona, Franco Gidoni, ha visitato stamane due strutture socio-sanitarie a Lamon, in provincia di Belluno: il Centro di Recupero e Rieducazione Funzionale dell’Azienda Ulss n. 1 e la casa di riposo “Casa Charitas”.

Notizia n. 1202 del 17/08/2018

WEST NILE. ASSESSORE COLETTO: “DA CERTA STAMPA TEUTONICA GROSSOLANE FALSITÀ”

17/ago/2018 | Con queste parole l’assessore regionale alla sanità, Luca Coletto, respinge al mittente, bollandole come "grossolane falsità" le notizie allarmistiche sulla questione della West Nile, pubblicate da alcune testate austriache.

Notizia n. 1201 del 17/08/2018

LAVORI DI RIPRISTINO IN CORRISPONDENZA DEL PONTE DEI CAVALLI A DOLO (VE). BOTTACIN: “INTERVENTO TEMPESTIVO PER LA SICUREZZA IDRAULICA”

17/ago/2018 | Assessore difesa suolo Gianpaolo Bottacin È stato avviato nei giorni scorsi e si concluderà entro l’autunno l’intervento di somma urgenza a seguito del cedimento strutturale del manufatto idraulico in corrispondenza del Ponte dei Cavalli sullo scaricatore di Dolo, in provincia di Venezia.