Archivio Comunicati
Notizia n. 1866 del 14/11/2019

REGIONE VENETO. APPROVATO BILANCIO DI PREVISIONE 2020-2022 ZAIA, “ANCORA UNA VOLTA SENZA TASSE AI VENETI. RISORSE DOVE SERVONO DI PIU’ ALLA GENTE”

14/nov/2019 | REGIONE VENETO. APPROVATO BILANCIO DI PREVISIONE 2020-2022 ZAIA, “ANCORA UNA VOLTA SENZA TASSE AI VENETI. RISORSE DOVE SERVONO DI PIU’ ALLA GENTE”

Notizia n. 1865 del 14/11/2019

APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE 2020-2022 DELLA REGIONE DEL VENETO: LA SODDISFAZIONE DEL VICEPRESIDENTE FORCOLIN

14/nov/2019 | APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE 2020-2022 DELLA REGIONE DEL VENETO: LA SODDISFAZIONE DEL VICEPRESIDENTE FORCOLIN

Notizia n. 1868 del 14/11/2019

PROTEZIONE CIVILE. AGGIORNAMENTO ELENCO COMUNI CON SCUOLE CHIUSE DOMANI IN PROVINCIA DI BELLUNO PER ALLERTA METEO

14/nov/2019 | PROTEZIONE CIVILE. AGGIORNAMENTO ELENCO COMUNI CON SCUOLE CHIUSE DOMANI IN PROVINCIA DI BELLUNO PER ALLERTA METEO

Notizia n. 1867 del 14/11/2019

PROTEZIONE CIVILE. PRIMO ELENCO SCUOLE CHIUSE DOMANI IN 29 COMUNI DELLA PROVINCIA DI BELLUNO PER ALLERTA METEO

14/nov/2019 | PROTEZIONE CIVILE. PRIMO ELENCO SCUOLE CHIUSE DOMANI IN 29 COMUNI DELLA PROVINCIA DI BELLUNO PER ALLERTA METEO

Notizia n. 1864 del 14/11/2019

PROTEZIONE CIVILE. BOTTACIN INCONTRA SINDACI DEL BELLUNESE PER ALLERTA METEO. “DATI DEI BOLLETTINI METEO REGIONALI BASE PER SCELTE DI CHIUDERE LE SCUOLE"

14/nov/2019 | PROTEZIONE CIVILE. BOTTACIN INCONTRA SINDACI DEL BELLUNESE PER ALLERTA METEO. “DATI DEI BOLLETTINI METEO REGIONALI BASE PER SCELTE DI CHIUDERE LE SCUOLE"

CONSIGLIO REGIONALE APPROVA RIFORMA SANITA’. COLETTO, “STARE FERMI SIGNIFICA ANDARE INDIETRO. IL VENETO AVANZA ANCORA”

Comunicato stampa N° 1426 del 20/10/2016
(AVN) Venezia, 20 ottobre 2016

“In sanità, se stai fermo, in realtà arretri. Il Veneto va avanti con una nuova riforma amministrativa che non tocca i servizi alla gente, ma incide profondamente sulla burocrazia e sui costi amministrativi”.

Con queste parole l’Assessore regionale alla Sanità Luca Coletto commenta l’approvazione, avvenuta nella notte in Consiglio regionale, della riforma della sanità veneta che, tra l’altro, riduce da ventuno a nove il numero delle Ullss e istituisce l’Azienda Zero per la gestione di numerose competenze ora frammentate tra le diverse Aziende.

“Checchè ne abbiano detto poco avveduti critici – aggiunge Coletto – questa riforma non sfiora nemmeno ospedali, reparti e livello quantitativo e qualitativo delle cure, anche sul territorio, ma crea invece proprio le condizioni perché, attraverso un’organizzazione più snella, si diano servizi ancora più efficaci recuperando risorse dalla spesa amministrativa”.

“Adesso – conclude l’Assessore – ci si mette immediatamente al lavoro. Il tempo delle parole, anche quelle non veritiere, è finito. I Veneti vogliono fatti e risultati, e questo daremo loro”.


Data ultimo aggiornamento: 20/10/2016

sanità luca coletto luca zaia