SANITA’: PER IL MINISTERO IL VENETO MIGLIORE D’ITALIA NELLA GESTIONE DELL’INTRAMOENIA. ZAIA, “SIAMO GARANZIA DI CORRETTEZZA IN UN SETTORE DELICATO”.

Comunicato stampa N° 1342 del 06/10/2016
(AVN ) Venezia, 6 ottobre 2016

La Regione del Veneto è la migliore d’Italia nella gestione dell’attività intramoenia dei suoi medici, quella che viene svolta a pagamento, al di fuori del normale orario di lavoro, dai medici di un ospedale all’interno della struttura, con rilascio di fattura al paziente.

Lo rileva la relazione del Ministero della Sanità al Parlamento italiano sull’attività dei medici del servizio sanitario pubblico in regìme di libera professione nell’anno 2014, pubblicata dal Sole 24 ore Sanità.

La valutazione operata dal Ministero si è basata su un serie di dodici indicatori quali-quantitativi (tre regionali e nove aziendali) 

Con il 93,8% di adempimento su tutti e dodici gli indicatori, il Veneto è risultato al primo posto, seguito dalla Valle d’Aosta (91,7%); le uniche due Regioni ad essersi assestate sopra quota 90%. Tutte le altre si sono attestate tra il 51% e l’89%, tranne una risultata con un deludente 41,7%.
Il Veneto ha ottenuto la valutazione 100% riguardo agli indicatori regionali, assieme ad altre sei regioni, e la valutazione 91,7% riguardo ai nove indicatori aziendali.

“Una nuova attestazione d’eccellenza – commenta un soddisfatto Presidente Luca Zaia – che viene da una fonte ufficiale come il Ministero e che dimostra la capacità della nostra organizzazione sanitaria di offrire il meglio anche in un settore delicato, e spesso oggetto di polemiche come la libera professione intramuraria”.

“Ai nostri cittadini il Ministero, di fatto –  dice Zaia - garantisce che possono stare tranquilli anche in un ambito dove la gente non lesina dubbi e critiche e che invece costituisce un’offerta che il paziente può valutare, ed eventualmente scegliere, nella certezza che le cose sono fatte bene, a cominciare dai controlli. Un bel risultato – conclude il Governatore – che si affianca alle numerose e riconosciute eccellenze in tema di organizzazione e qualità delle cure”.


Data ultimo aggiornamento: 06/10/2016

luca coletto luca zaia
Archivio Comunicati
Notizia n. 850 del 20/06/2018

ASSEMBLEA A TRIESTE DEL GECT “EUREGIO SENZA CONFINI”: SOTTO LA PRESIDENZA DEL VENETO AVVIATI 5 PROGETTI DI COOPERAZIONE; ORA LA GUIDA PASSA ALLA CARINZIA

20/giu/2018 | Luca Zaia presidente regione veneto Si è tenuta oggi a Trieste, nella sede della Regione Friuli Venezia Giulia, la dodicesima assemblea del Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale (GECT) “Euregio Senza Confini”, a cui aderiscono le Regioni del Veneto e del Friuli Venezia Giulia e il Land austriaco della Carinzia. Il GECT è stato costituito nel 2012 per favorire e promuovere la cooperazione transfrontaliera, transnazionale e interregionale nell’ambito dell’Unione Europea, attuando progetti comuni per lo sviluppo dei rispettivi territori e per le popolazioni di confine coinvolte.

Notizia n. 848 del 19/06/2018

BENETTON E OLIMPIAS GROUP: ASSESSORE REGIONALE AL LAVORO INCONTRA VERTICI AZIENDALI E SINDACATI

19/giu/2018 | assessore Elena Donazzan incontra vertici e sindacati di Benetton Group e Olimpias group

Notizia n. 846 del 19/06/2018

DOMANI PRESIDENTE REGIONE VENETO A TRIESTE PER ASSEMBLEA DEL GECT EUREGIO "SENZA CONFINI"

19/giu/2018 | DOMANI PRESIDENTE REGIONE VENETO A TRIESTE PER ASSEMBLEA DEL GECT EUREGIO "SENZA CONFINI"

Notizia n. 847 del 19/06/2018

SICC E SICC TECH DI ROVIGO: INCONTRO IN REGIONE CON AZIENDE, SINDACATI E RSU

19/giu/2018 | assessore Elena Donazzan su incontro con parti sociali azienda SICC e SICC Tech di Rovigo