SANITA’: ULSS 12 VENEZIANA E POLICLINICO DI ABANO VINCONO PRIMO E SECONDO PREMIO NAZIONALE “SICUREZZA E QUALITA’”. COLETTO, “SEMPRE AL TOP IN ITALIA”.

Comunicato stampa N° 1320 del 30/09/2016
(AVN) Venezia, 30 settembre 2016

Due progetti presentati dalla sanità veneta, uno dell’Ulss 12 Veneziana, l’altro del Policlinico privato convenzionato di Abano Terme, hanno vinto, classificandosi rispettivamente al primo e secondo posto,  il Premio nazionale “Safety & Quality Day 2016”, istituito nell’ambito della Giornata per la Sicurezza e Qualità delle Cure, la cui cerimonia di consegna si è tenuta a Firenze.
Nell’ambito del Concorso era stato chiesto alle Regioni di presentare i progetti di miglioramento realizzati nell’anno in corso o in quelli precedenti, a condizione che fossero disponibili risultati concreti e misurabili. Il Veneto, con 13 progetti in lizza (dieci di Aziende Sanitarie Pubbliche e 3 del Policlinico di Abano), è stata la Regione che ne ha presentati di più.
Il primo premio è andato all’Ulss 12 veneziana con il progetto “Giornate della Salute”, incontri pubblici organizzati per sensibilizzare gli utenti rispetto alle opportunità offerte dal servizio sanitario. Con un ciclo di 12 appuntamenti, dirigenti, medici ed esperti dell’azienda hanno condiviso con la gente le innovazioni terapeutiche e tecnologiche, i nuovi servizi assistenziali, sanitari e amministrativi, i programmi vaccinali e di screening per la più ampia e completa prevenzione. Il Team del Progetto era composto dal Dipartimento.to Prevenzione e dall’Ufficio. Comunicazione.
“Medaglia d’argento”, il Policlinico privato convenzionato di Abano Terme, con uno studio mirato alla misura del dolore e dello stress delle donne durante il parto. La ricerca ha coinvolto un target di 120 mamme. Il Team di progetto era composto da sanitari della  Divisione di Medicina Perinatale.
“Bravi – sottolinea l’Assessore regionale alla Sanità Luca Coletto – perché è stata data l’ennesima dimostrazione che la sanità veneta esprime eccellenza non solo nelle cure ma anche nelle progettualità rivolte alle persone. Entrambi questi progetti – aggiunge – sono infatti rivolti non a una autorefernzialità interna, ma alla gente e ai pazienti”.
“Il fatto che i vincitori siano stati una grande Ulss pubblica e una grande struttura sanitaria privata convenzionata – conclude Coletto – dimostra anche quanto sia capace di funzionare la collaborazione pubblico-privato nel nostro sistema sanitario”.


Data ultimo aggiornamento: 30/09/2016

luca coletto luca zaia
Archivio Comunicati
Notizia n. 872 del 23/06/2018

FURBETTI DEL TICKET. GDF ROMA SCOPRE IRREGOLARITA’ FINO AL 97%. PRESIDENTE VENETO, “DA NOI 60 EURO PRO CAPITE E CI SONO SOLO QUELLI NAZIONALI. CHIEDO TOLLERANZA ZERO E CONTROLLI A TAPPETO IN TUTTA ITALIA”

23/giu/2018 | FURBETTI DEL TICKET. GDF ROMA SCOPRE IRREGOLARITA’ FINO AL 97%. PRESIDENTE VENETO, “DA NOI 60 EURO PRO CAPITE E CI SONO SOLO QUELLI NAZIONALI. CHIEDO TOLLERANZA ZERO E CONTROLLI A TAPPETO IN TUTTA ITALIA”

Notizia n. 871 del 23/06/2018

DA DOMANI IN BAHARAIN IL COMITATO PER IL PATRIMONIO MONDIALE UNESCO VALUTA CANDIDATURA COLLINE DEL PROSECCO CONEGLIANO-VALDOBBIADENE. PRESIDENTE REGIONE, “CE LA GIOCHIAMO FINO IN FONDO. IL NO DEI TECNICI ICOMOS HA MACROSCOPICI ERRORI"

23/giu/2018 | DA DOMANI IN BAHARAIN IL COMITATO PER IL PATRIMONIO MONDIALE UNESCO VALUTA CANDIDATURA COLLINE DEL PROSECCO CONEGLIANO-VALDOBBIADENE. PRESIDENTE REGIONE, “CE LA GIOCHIAMO FINO IN FONDO. IL NO DEI TECNICI ICOMOS HA MACROSCOPICI ERRORI CHE ABBIAMO AMPIAMENTE CONTRODEDOTTO”

Notizia n. 870 del 23/06/2018

DOMANI PRESIDENTE REGIONE A 70° ANNIVERSARIO DELLA CANTINA VITICOLTORI PONTE DI PIAVE (TV)

23/giu/2018 | DOMANI PRESIDENTE REGIONE A 70° ANNIVERSARIO DELLA CANTINA VITICOLTORI PONTE DI PIAVE (TV)

Notizia n. 869 del 22/06/2018

ASSESSORE VENETO ALL’AMBIENTE SU PFAS: “IL VENETO È L’UNICA REGIONE CHE SI È MOSSA, ZANONI INTERVENGA NEI CONFRONTI DI CHI FINORA HA FATTO FINTA CHE IL PROBLEMA NON ESISTESSE"

22/giu/2018 | Gianpaolo Bottacin Così l’assessore all’ambiente della Regione del Veneto risponde a quanto sostiene il consigliere regionale del Pd Andrea Zanoni in riferimento alla scoperta di partite di vongole contaminate da Pfas nell’area del Delta del Po.