Archivio Comunicati
Notizia n. 1182 del 19/07/2019

PARI OPPORTUNITÀ: REPORT SUL LAVORO IN VENETO, PIÙ DONNE AL LAVORO E PIÙ DONNE AI VERTICI LUNEDÌ 22 LUGLIO PRESENTAZIONE ALL’UNIVERSITÀ DI PADOVA (ORE 14.30)

19/lug/2019 | PARI OPPORTUNITÀ: REPORT SUL LAVORO IN VENETO, PIÙ DONNE AL LAVORO E PIÙ DONNE AI VERTICI LUNEDÌ 22 LUGLIO PRESENTAZIONE ALL’UNIVERSITÀ DI PADOVA (ORE 14.30)

Notizia n. 1178 del 18/07/2019

FINANZIAMENTI AI DISTRETTI DEL COMMERCIO. SUCCESSO DEL BANDO CON 57 PROGETTI PRESENTATI. MARCATO, “A SOSTEGNO DELL’ECONOMIA VENETA, RISPOSTE CONCRETE A OPERATORI ED ENTI LOCALI”

18/lug/2019 | FINANZIAMENTI AI DISTRETTI DEL COMMERCIO. SUCCESSO DEL BANDO CON 57 PROGETTI PRESENTATI. MARCATO, “A SOSTEGNO DELL’ECONOMIA VENETA, RISPOSTE CONCRETE A OPERATORI ED ENTI LOCALI”

Notizia n. 1176 del 18/07/2019

IROSO. IL MESSAGGIO DI ZAIA AI PARTECIPANTI ALLA SEPOLTURA DELLE CENERI, “VECCHIO ALPINO E VECCHIO AMICO, PER CHI CREDE NEI VALORI DELLE PENNE NERE”

18/lug/2019 | IROSO. IL MESSAGGIO DI ZAIA AI PARTECIPANTI ALLA SEPOLTURA DELLE CENERI, “VECCHIO ALPINO E VECCHIO AMICO, PER CHI CREDE NEI VALORI DELLE PENNE NERE”

Notizia n. 1175 del 18/07/2019

UNIVERSITA’ DI VERONA PROTAGONISTA DI RILEVANTE RICERCA INTERNAZIONALE IN CAMPO ONCOLOGICO. PRESIDENTE ZAIA, “ORGOGLIOSO PER CONFERMA DEL LIVELLO DELLA NOSTRA SANITA’ NON SOLO NELLA CURA”

18/lug/2019 | UNIVERSITA’ DI VERONA PROTAGONISTA DI RILEVANTE RICERCA INTERNAZIONALE IN CAMPO ONCOLOGICO. PRESIDENTE ZAIA, “ORGOGLIOSO PER CONFERMA DEL LIVELLO DELLA NOSTRA SANITA’ NON SOLO NELLA CURA”

Notizia n. 1173 del 17/07/2019

CAMILLERI. ZAIA, “MAIGRET E SHERIDAN, ANCORA PRIMA DI MONTALBANO, HANNO FATTO CRESCERE UNA GENERAZIONE. PERDIAMO QUALCOSA DI NOSTRO”

17/lug/2019 | CAMILLERI. ZAIA, “MAIGRET E SHERIDAN, ANCORA PRIMA DI MONTALBANO, HANNO FATTO CRESCERE UNA GENERAZIONE. PERDIAMO QUALCOSA DI NOSTRO”

CARCERE: ASSESSORE REGIONALE IN VISITA ALLA GIUDECCA REALTA' MODELLO DI REINSERIMENTO - DALLA REGIONE 300 MILA EURO PER PROGETTI RIABILITATIVI

Comunicato stampa N° 694 del 19/05/2016
(AVN) Venezia, 19 maggio 2016

Laboratorio di cosmesi bio, orto biologico, lavanderia e stireria per alberghi, atelier di sartoria e relativi punti-vendita, attività teatrali e culturali: sono le attività nelle quali sono impegnate le donne recluse della casa di reclusione femminile di Venezia, attualmente una settantina, di cui quattro con figli che frequentano il nido o la scuola per l’infanzia. “La Giudecca rappresenta una realtà modello e straordinariamente moderna, nel panorama delle case di reclusione del Veneto, grazie alla forte integrazione con il volontariato e la società civile e alla presenza di numerose cooperative sociali che non solo assicurano una possibilità occupazionale nel periodo di detenzione ma anche possibilità di reinserimento sociale e lavorativo”, sottolinea l’assessore al Sociale della Regione Veneto, oggi in visita all’ex convento ‘delle Convertite’ adibito dagli Austriaci a casa di reclusione femminile.

Accompagnata dalla direttrice Gabriella Straffi, l’assessore ha incontrato in carcere, detenute, agenti, volontari e i referenti delle cooperative sociali. “Il carcere deve essere luogo di rieducazione e di restituzione alla vita sociale – dichiara l’assessore – e l’istituto della Giudecca, con le celle aperte, i laboratori, l’area dedicate alle mamme con bambini, i continui interscambi tra interno-esterno e, soprattutto, il lavoro assicurato a tutte, si qualifica come una esperienza possibile e replicabile, che la regione intende sostenere e valorizzare”.

Il bilancio regionale 2016 riserva 300 mila euro per sostenere progetti di formazione, riabilitazione e inserimento sociale negli istituti di pena del Veneto. Con l’ultimo bando i laboratori e i progetti rieducativi della Giudecca sono stati finanziati dalla Regione con oltre 100 mila euro. “Un investimento ben fatto – conclude l’assessore – perché premia la capacità progettuale degli istituti di pena e delle cooperative e i percorsi di riscatto sociale. La maggior parte delle ex detenute a fine pena potrà avere un posto di lavoro assicurato”.


Data ultimo aggiornamento: 19/05/2016

carcere manuela lanzarin