SANITA: OGGI GIORNATA NAZIONALE SALUTE DONNE. COLETTO, “IN VENETO 26 BOLLINI ROSA ONDA. ORGOGLIOSI DI NOSTRO RECORD. BUONA PRATICA A DISPOSIZIONE DELL’ITALIA”.

Comunicato stampa N° 571 del 22/04/2016
(AVN) Venezia, 22 aprile 2016

“C’è tanto rosa nella sanità veneta e così tanto rosa significa qualità e attenzione particolare alla donna e ai suoi bisogni di salute. Giusto in dicembre l’Osservatorio Nazionale sulla Salute delle Donne – ONDA – ha assegnato a 26 ospedali veneti i suoi ‘bollini rosa’. Una classifica che ci rende orgogliosi, in particolare oggi che dalla giornata nazionale pe la salute della donna emergono valutazioni di disparità di trattamento che nel Veneto non esistono, come ci ha detto Onda. Una soddisfazione, che però consideriamo un punto di partenza, non di arrivo”

Così l’assessore alla Sanità della Regione, evidenzia la situazione in Veneto, alla luce delle preoccupazioni emerse oggi in molte dichiarazioni collegate alla Giornata Nazionale della Salute della Donna.

“L’Osservatorio Nazionale sulla Salute delle Donne – ONDA – fa notare Coletto – ha premiato 26 Ospedali del Veneto: 12 con tre “bollini” (il massimo possibile); 13 con due “bollini” e uno con un “bollino”. Due di questi, l’Ospedale all’Angelo di Mestre e quello di Santorso (in provincia di Vicenza) sono tra i sette in tutto che hanno ricevuto una menzione speciale per la particolare disponibilità a collaborare con ONDA nel biennio 2014-2015.

“Ho sempre detto, a volte accusato del contrario – dice Coletto – che uno dei criteri informatori della nostra sanità era e doveva essere l’attenzione all’universo femminile, non solo sul piano strettamente sanitario, ma anche su quello psicologico e del riconoscimento della condizione femminile, come nel caso delle Breast Unit per la cura al tumore della mammella che si stanno realizzando nella rete ospedaliera”.

“I bollini rosa – aggiunge Coletto – sono arrivati in ospedali diffusi in tutto il Veneto e questo è motivo di particolare orgoglio, perché testimonia di una qualità diffusa un po’ ovunque. Dalle Breast Unit ai percorsi preferenziali nei Pronto Soccorso, dalla creazione di reparti definibili come veri e propri ‘ospedali della donna e del bambino’, fino ai parcheggi delimitati da strisce rosa per le partorienti in vari parcheggi ospedalieri – conclude Coletto – il rosa caratterizza sempre di più la nostra sanità, ed è anche questo un esempio di eccellenza che mettiamo a disposizione del Paese come buona pratica”.

Ecco l’elenco degli ospedali premiati:

Tre “bollini rosa”:
Ospedale San Bassiano di Bassano del Grappa, ospedale dell’Angelo di Mestre, Azienda Ospedaliera di Padova, Istituto Oncologico Veneto, Azienda ospedaliera di Verona Borgo Roma, Presidio ospedaliero di Cittadella, ospedale Mater Salutis di Legnago, Azienda ospedaliera di Verona Borgo Trento, Ospedale dell’Alto Vicentino di Santorso, Ospedale Ca’ Foncello di Treviso, Ospedale San Bortolo di Vicenza, presidio ospedaliero di Camposampiero.

Due “bollini rosa”:
Ospedale Immacolata Concezione di Piove di Sacco, presidio ospedaliero S. Martino di Belluno, Ospedale Santa Maria del Prato di Feltre, Ospedale di Montecchio Maggiore, Ospedale di Valdagno, Casa di cura Abano Terme, Ospedale Ss. Giovanni e Paolo di Venezia, Ospedale Girolamo Fracastoro di San Bonifacio, Ospedale di Arzignano, Ospedale di Oderzo, Ospedale Sant’Antonio di Padova, Ospedali riuniti Madre Teresa di Calcutta di Monselice, Ospedale civile di Mirano.

Un “bollino rosa”:
Ospedale civile di Dolo.


Data ultimo aggiornamento: 22/04/2016

luca coletto luca zaia
Archivio Comunicati
Notizia n. 850 del 20/06/2018

ASSEMBLEA A TRIESTE DEL GECT “EUREGIO SENZA CONFINI”: SOTTO LA PRESIDENZA DEL VENETO AVVIATI 5 PROGETTI DI COOPERAZIONE; ORA LA GUIDA PASSA ALLA CARINZIA

20/giu/2018 | Luca Zaia presidente regione veneto Si è tenuta oggi a Trieste, nella sede della Regione Friuli Venezia Giulia, la dodicesima assemblea del Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale (GECT) “Euregio Senza Confini”, a cui aderiscono le Regioni del Veneto e del Friuli Venezia Giulia e il Land austriaco della Carinzia. Il GECT è stato costituito nel 2012 per favorire e promuovere la cooperazione transfrontaliera, transnazionale e interregionale nell’ambito dell’Unione Europea, attuando progetti comuni per lo sviluppo dei rispettivi territori e per le popolazioni di confine coinvolte.

Notizia n. 848 del 19/06/2018

BENETTON E OLIMPIAS GROUP: ASSESSORE REGIONALE AL LAVORO INCONTRA VERTICI AZIENDALI E SINDACATI

19/giu/2018 | assessore Elena Donazzan incontra vertici e sindacati di Benetton Group e Olimpias group

Notizia n. 846 del 19/06/2018

DOMANI PRESIDENTE REGIONE VENETO A TRIESTE PER ASSEMBLEA DEL GECT EUREGIO "SENZA CONFINI"

19/giu/2018 | DOMANI PRESIDENTE REGIONE VENETO A TRIESTE PER ASSEMBLEA DEL GECT EUREGIO "SENZA CONFINI"

Notizia n. 847 del 19/06/2018

SICC E SICC TECH DI ROVIGO: INCONTRO IN REGIONE CON AZIENDE, SINDACATI E RSU

19/giu/2018 | assessore Elena Donazzan su incontro con parti sociali azienda SICC e SICC Tech di Rovigo