vai al contenuto principale
Archivio Comunicati
Notizia n. 638 del 24/04/2019

PFAS. LETTERA DELL’AVVOCATURA DELLA REGIONE VENETO ALLE SOCIETA’ COINVOLTE: “GARANTIRE L’APPLICAZIONE INCONDIZIONATA DI TUTTE LE MISURE DI PREVENZIONE IN ESSERE E FUTURE”

24/apr/2019 | PFAS. LETTERA DELL’AVVOCATURA DELLA REGIONE VENETO ALLE SOCIETA’ COINVOLTE: “GARANTIRE L’APPLICAZIONE INCONDIZIONATA DI TUTTE LE MISURE DI PREVENZIONE IN ESSERE E FUTURE”

Notizia n. 636 del 24/04/2019

TERZA EDIZIONE DE “IL VENETO LEGGE”. ASSESSORE REGIONALE: “LA CELEBRAZIONE DI QUELL’INSOSTITUIBILE COMPAGNO DI VIAGGIO CHIAMATO LIBRO”

24/apr/2019 | Cristiano Corazzari assessore regionale alla cultura saluta l’avvio dell’edizione 2019, la terza, de “Il Veneto Legge”, progetto di promozione della lettura, in particolare quella “di gruppo”, che si concluderà con la Maratona di lettura venerdì 27 settembre 2019

Notizia n. 637 del 24/04/2019

INTERVENTI DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO DI SUOLO E PER LA RIQUALIFICAZIONE EDILIZIA E AMBIENTALE: REGIONE FINANZIA BANDO CON 200 MILA EURO

24/apr/2019 | La Giunta regionale, su proposta dell’assessore regionale al territorio Cristiano Corazzari ha approvato una deliberazione che, in attuazione della L.R. 14/2017, “Disposizioni per il contenimento del consumo di suolo”, promuove il finanziamento, attraverso apposito bando, degli interventi di riqualificazione edilizia e ambientale, per la rigenerazione urbana

Notizia n. 635 del 24/04/2019

BONIFICA E RIPRISTINO AMBIENTALE SITI INQUINATI: APPROVATO BANDO PER ASSEGNAZIONE DI UN MILIONE DI EURO COMPLESSIVI. ASSESSORE REGIONALE ALL’AMBIENTE: “IMPORTANTE BOCCATA D’OSSIGENO PER I COMUNI”

24/apr/2019 | Su proposta dell’assessore all’ambiente Gianpaolo Bottacin, la Giunta regionale del Veneto ha approvato un bando attraverso il quale si prevede l’assegnazione di risorse per la bonifica e il ripristino ambientale di siti inquinati.

Notizia n. 634 del 24/04/2019

METEO. STATO DI ATTENZIONE IN VENETO PER CRITICITA’ IDRAULICA E IDROGEOLOGICA

24/apr/2019 | METEO. STATO DI ATTENZIONE IN VENETO PER CRITICITA’ IDRAULICA E IDROGEOLOGICA

SANITA’: A VERONA SCARICABILI DAL WEB ANCHE I REFERTI RADIOLOGICI CON LE IMMAGINI. ASSESSORE REGIONE, “PRIMA IN VENETO, PRESTO OVUNQUE”.

Comunicato stampa N° 533 del 15/04/2016
(AVN) Venezia, 15 aprile 2016

“La tecnologia informatica semplifica la vita dei pazienti e fa risparmiare, sia a loro che alle aziende sanitarie, e ogni suo sviluppo è un nuovo passo per ottimizzare la spesa e rendere più comodo il rapporto dei pazienti con il sistema sanitario e il lavoro dei medici. In questo senso, con il nuovo servizio on line che è partito oggi, l’Ulss 20 si pone all’avanguardia”.

Lo ha detto l’Assessore alla Sanità della Regione, partecipando oggi a Verona alla presentazione di un programma informatico totalmente nuovo grazie al quale il cittadino potrà scaricare anche sul computer di casa non solo i referti di laboratorio, come accade da tempo, ma anche i referti e le immagini di radiodiagnostica, quelli che sinora venivano consegnati al cittadino utilizzando un dischetto con allegato il referto scritto inseriti in un contenitore di cartoncino da ritirare agli sportelli.

“Come in tutte le novità di successo precedenti – ha detto l’Assessore – anche questa non rimarrà confinata a Verona. A breve sarà allargata anche alle Ullss di Legnago e Bussolengo e quindi estesa a tutte le Aziende sanitarie del Veneto. Con il solo scarico dei referti di laboratorio on line, già da tempo utenti e Ullss risparmiano 12 euro a referto, pari a decine di milioni di euro l’anno in tutta la regione. Questo nuovo passo avanti porterà altre economie: altri soldi che restano nella tasche dei cittadini e spese in meno per le Aziende. Basti pensare che i referti radiologici prodotti annualmente dalle sole Ullss veronesi sono la bellezza di 290 mila”.

Grazie alla nuova tecnologia, il cittadino può scaricare il proprio referto radiologico, completo di tutte le immagini diagnostiche associate, con lo stesso programma che usa per aprire i referti di laboratorio, e qualsiasi altro documento in formato Pdf.

Notevole sarà anche l’agevolazione per i medici, di famiglia e specialisti, ai quali il paziente decide di rivolgersi per la valutazione. Il medico può infatti accedere direttamente all’archivio delle immagini radiologiche dell’Ulss 20 e consultare lo studio radiologico del paziente con le stesse modalità tecniche a disposizione dei sanitari che operano all’interno delle strutture aziendali.


Data ultimo aggiornamento: 15/04/2016

luca coletto