vai al contenuto principale
Archivio Comunicati
Notizia n. 1832 del 19/11/2018

BANDIERA ARANCIONE DEL TOURING CLUB A ROCCA PIETORE (BL). ZAIA: “I GIORNI PIÙ BRUTTI SONO ALLE SPALLE: PRONTI PER L’INIZIO DELLA STAGIONE INVERNALE”

19/nov/2018 | Lo afferma il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, commentando l’assegnazione della “Bandiera Arancione” da parte del Touring Club Italiano a Rocca Pietore, uno dei Comuni maggiormente colpiti dalla calamità naturale che ha sconvolto il bellunese all’inizio di questo mese di novembre.

Notizia n. 1833 del 19/11/2018

“RED LAND”, IL FILM SU NORMA COSSETTO E LE FOIBE IN PRIMA PROIEZIONE A TREVISO GIOVEDÌ 22 NOVEMBRE – PRESENTE ASSESSORE DONAZZAN

19/nov/2018 | “RED LAND”, IL FILM SU NORMA COSSETTO E LE FOIBE IN PRIMA PROIEZIONE A TREVISO GIOVEDÌ 22 NOVEMBRE – PRESENTE ASSESSORE DONAZZAN

Notizia n. 1828 del 19/11/2018

ASSESSORE DONAZZAN IN VISITA A MAGISTER CANOVA ALLA SCUOLA GRANDE DELLA MISERICORDIA A

19/nov/2018 | ASSESSORE DONAZZAN IN VISITA A MAGISTER CANOVA ALLA SCUOLA GRANDE DELLA MISERICORDIA A

SANITA’: A MESTRE 4 EQUIPE PER SCONFIGGERE UN TUMORE: ZAIA, “ORGOGLIO PER L’ORGANIZZAZIONE E GRATITUDINE PER I MEDICI”.

Comunicato stampa N° 384 del 15/03/2016
(AVN) Venezia, 15 marzo 2016

“Questo non è un gioco di squadra qualunque. E’ la dimostrazione di una delle grandi eccellenze della sanità veneta: la multidisciplinarietà grazie alla quale i migliori specialisti mettono tutto il loro diverso conoscere in campo per la guarigione di un unico paziente. Siamo orgogliosi e grati ai medici dell’Ospedale all’Angelo per aver dato una lampante dimostrazione di dove si possa arrivare unendo le forze e i saperi”.

Con queste parole il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia commenta la notizia della riuscita di un intervento su un paziente affetto da un complicato tumore localizzato nella schiena, sul quale hanno lavorato in sinergia chirurghi toracici, radiologi interventistici, neurochirurghi e oncologi.

“La multidisciplinarietà messa in campo a Mestre – aggiunge Zaia – è l’approccio che tutta la sanità veneta adotta come metodo per affrontare i casi più complicati, dove può non bastare uno specialista, pur bravissimo, ma serve la preparazione, la determinazione, a volte anche l’intuito di una squadra”.

“Eccellenze – conclude Zaia – delle quali si dovrebbe tenere conto quando a livello nazionale si ragiona di tagli alla sanità e delle quali, anche a costo di fare i salti mortali, la sanità veneta non si priverà mai”.



Data ultimo aggiornamento: 15/03/2016

luca zaia