vai al contenuto principale
Archivio Comunicati
Notizia n. 1970 del 11/12/2018

SCUOLA: ASSESSORE DONAZZAN SU BIDELLI CON FALSI DIPLOMI, “SCRIVERÒ ALLA MIA OMOLOGA IN CAMPANIA, MA IL VERO ANTIDOTO È L’AUTONOMIA REGIONALE”

11/dic/2018 | SCUOLA: ASSESSORE DONAZZAN SU BIDELLI CON FALSI DIPLOMI, “SCRIVERÒ ALLA MIA OMOLOGA IN CAMPANIA, MA IL VERO ANTIDOTO È L’AUTONOMIA REGIONALE”

Notizia n. 1969 del 11/12/2018

HANDICAP PSICOFISICI: REGIONE VENETO ASSEGNA 700 MILA EURO PER CONTRIBUIRE ALLE SPESE DELLE FAMIGLIE PER RIABILITAZIONE NEUROCOGNITIVA

11/dic/2018 | HANDICAP PSICOFISICI: REGIONE VENETO ASSEGNA 700 MILA EURO PER CONTRIBUIRE ALLE SPESE DELLE FAMIGLIE PER RIABILITAZIONE NEUROCOGNITIVA

Notizia n. 1968 del 11/12/2018

FERVICREDO: DONAZZAN, “REGIONE DALLA PARTE DELLE VITTIME DEL DOVERE E DEI LORO FAMILIARI”

11/dic/2018 | FERVICREDO: DONAZZAN, “REGIONE DALLA PARTE DELLE VITTIME DEL DOVERE E DEI LORO FAMILIARI”

DOMANI GIORNATA MONDIALE DEL RENE. COLETTO, “IN VENETO UNA RETE D’ECCELLENZA DA PADOVA A VERONA, DA TREVISO A VICENZA”. LE PECULIARITA’ E LE INIZIATIVE. UNO SPOT PER LA PREVENZIONE

Comunicato stampa N° 341 del 09/03/2016
(AVN) Venezia, 9 marzo 2016

E’ dedicata ai bambini, alla nefrologia in età pediatrica ed in particolare alla diagnosi precoce e alla prevenzione la Giornata Mondiale del Rene, che si tiene domani, 10 marzo.

“La Regione Veneto, che ha nella nefrologia una delle sue branche di maggior prestigio nelle Aziende Universitarie di Padova e Verona ma anche in numerosi Ospedali sul territorio come Treviso e Vicenza – dice l’Assessore alla Sanità Luca Coletto – aderisce con varie iniziative alla giornata. Riteniamo decisamente opportuno che il focus sia stato centrato sulla nefrologia pediatrica. Non sono pochi purtroppo i bambini che soffrono di patologie del rene, e comunque è bene avviare fin dai primi anni di vita tutte le attività di prevenzione e diagnosi precoce, puntando ancora una volta anche sugli stili di vita salutari, come opportunamente raccomanda il video diffuso a cura della Società Italiana di Nefrologia Pediatrica in collaborazione con la Fondazione Italiana Rene”.

Il Video è disponibile liberamente per la visione e anche per la diffusione televisiva ai seguenti link:

- per visione : https://vimeo.com/156246926 password: custodiscilavita
- per download sito: http://www.aleforn.eu/ftp/Custodisci_Il_Tuo_Rene.mp4.zip

In Veneto domani saranno attivate numerose iniziative di divulgazione e sensibilizzazione come, ad esempio, l’ambulatorio gratuito aperto dalle 9.30 alle 12.30 all’Ospedale dell’Angelo di Mestre e il momento di sensibilizzazione organizzato all’Ospedale San Bassiano di Bassano, a cura dell’equipe di nefrologia.

I centri di eccellenza in materia di nefrologia presenti nel sistema sanitario veneto sono numerosi.

La Nefrologia pediatrica dell’Azienda Universitaria di Padova, retta dalla dottoressa Luisa Murer, è ad esempio l’unico centro trapianti di rene pediatrico del Nordest e centro di eccellenza nazionale; l’unico reparto di nefrologia pediatrica con posti letto autonomi del Nordest; l’unico centro di dialisi pediatrica del Triveneto. Ha al suo attivo un totale di 464 trapianti eseguiti, di cui 53 da donatore vivente per bambini a partire da 5 chili di peso.

All’attività rivolta all’adulto si rivolge in particolare la Nefrologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, retta dal Professor Antonio Lupo, che realizza circa 900 ricoveri l’anno con migliaia di visite ambulatoriali e con circa cento trapianti di rene eseguiti all’anno, il che colloca Verona tra i centri trapianto più attivi in Italia. Apprezzata a livello nazionale anche l’attività di ricerca nel campo della dialisi, delle patologie glomerulari, delle malattie rare che interessano il rene, dei trapianti.

“In tema di eccellenza – conclude Coletto – vanno anche segnalati i Centri Trapianto di rene di Treviso e Vicenza, che costituiscono punti di riferimento caratterizzati da grande esperienza, professionalità spiccate, numeri rilevanti. Siamo in presenza di una rete di eccellenza diffusa in tutta la regione, che risponde al meglio a tutte le patologie di un organo importantissimo come il rene”.

In Italia il 12% della popolazione, circa 7 milioni di persone, soffre di malattie renali, che rappresentano una vera e propria malattia sociale . Del totale dei malati, circa 400 mila hanno una funzione renale inferiore al 50%, con un’incidenza di insufficienza renale cronica di 169 pazienti per milione di abitanti. Tra i bambini sono circa 30 per milione quelli che sviluppano un’insufficienza renale cronica.



Data ultimo aggiornamento: 09/03/2016

sanità luca coletto