OK REGIONI A RIPARTO FONDO SANITARIO 2016. ZAIA, “NONOSTANTE I TAGLI, AL VENETO 96 MILIONI IN PIU’ SUL 2015. BENE INVERSIONE DI TENDENZA VERSO COSTI STANDARD E VIRTUOSITA’”

Comunicato stampa N° 165 del 04/02/2016
(AVN) Venezia, 4 febbraio 2016

Per l’anno 2016 la sanità veneta potrà contare su un finanziamento di 8 miliardi e 769 milioni di euro, ai quali aggiungere 3 milioni 661 mila euro di “premialità” per la buona gestione, per un totale di 96 milioni 661 mila euro in più rispetto al 2015.

E’ quanto prevede l’accordo sul riparto del Fondo Sanitario Nazionale 2016, raggiunto oggi in sede di Conferenza dei Presidenti delle Regioni e Province Autonome riunita a Roma.

“Premesso che la cifra totale a disposizione era largamente inferiore a quella prevista dal Patto Nazionale per la Salute per i tagli apportati dal Governo, e che non sarà comunque facile far quadrare i conti -  dice il Presidente della Regione Luca Zaia – portiamo a casa un aumento significativo, con una per certi versi storica inversione di tendenza verso i costi standard e la virtuosità che chiedevamo da tempo immemore. Il cammino è iniziato, adesso bisogna accelerare su questa strada”

“E’ un buon risultato – aggiunge l’Assessore alla Sanità Luca Coletto – sulla via dei costi standard, finalmente applicati in particolare nella distribuzione del ‘fondino’ della premialità, che l’anno scorso era stato completamente azzerato per essere utilizzato a sostegno delle Regioni in deficit. Oggi la premialità è tornata, seppur in minima parte, grazie proprio alla filosofia dei costi standard”.

“Ora che le Regioni hanno fatto in fretta la loro parte – conclude Coletto – è tutto nelle mani del Governo, che tra l’altro dovrà riconoscere formalmente con un proprio atto l’indicazione delle Regioni benchmark, tra le quali la stessa Conferenza dei Presidenti ha indicato il Veneto”.


Data ultimo aggiornamento: 04/02/2016

luca coletto luca zaia
Archivio Comunicati
Notizia n. 1207 del 20/08/2018

LA REGIONE VENETO STUDIA LA VENICE MARATHON 2019 PER GARANTIRE L’“IMPATTO ZERO” DEI GRANDI EVENTI SPORTIVI

20/ago/2018 | Impatto zero negli eventi sportivi esperienza ambientale è la Regione del Veneto progetto “Zero Waste Blue sport events for territorial development”, finanziato nell’ambito del Programma Italia Croazia assessore regionale al turismo e ai fondi UE, Federico Caner ridurre impatto ambientale benefici sociali ed economici grandi eventi sportivi Venice Marathon 2019

Notizia n. 1208 del 20/08/2018

SI RIUNISCE DOMANI LA GIUNTA REGIONALE DEL VENETO. PUNTO STAMPA ALLE ORE 11.00

20/ago/2018 | SI RIUNISCE DOMANI LA GIUNTA REGIONALE DEL VENETO. PUNTO STAMPA ALLE ORE 11.00

Notizia n. 1206 del 19/08/2018

SDEGNO E SOLIDARIETÀ DEL PRESIDENTE ZAIA PER GLI ATTI VANDALICI CONTRO LA SEDE DELLA LEGA DI BERGAMO

19/ago/2018 | Così il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, manifesta la sua vicinanza alla Lega lombarda e a quella provinciale di Bergamo, la cui sede è stata, la scorsa notte, presa di mira e imbrattata con scritte offensive e intimidatorie.

Notizia n. 1205 del 18/08/2018

CROLLO DEL PONTE. IL SALUTO DI ZAIA ALLA SQUADRA VENETA DEI VIGILI DEL FUOCO IN PARTENZA PER GENOVA

18/ago/2018 | Genova crollo ponte Con queste parole il presidente della Regione, Luca Zaia, vuole salutare la partenza per la Liguria dei 34 componenti della squadra Usar (Urban Search And Rescue) dei vigili del fuoco del Veneto, provenienti da quasi tutti i comandi della regione, che daranno il cambio ai colleghi della Lombardia.

Notizia n. 1204 del 18/08/2018

CONCLUSI I LAVORI DI RIPRISTINO DELLE DIFESE SPONDALI DEL FIUME SOLIGO (TV). ASSESSORE BOTTACIN: “INVESTITI CIRCA 250 MILA EURO PER RAFFORZARE LA SICUREZZA DEL TERRITORIO”

18/ago/2018 | Gianpaolo Bottacin assessore difesa suolo Regione Veneto Si sono recentemente conclusi i lavori di pronto intervento per la riparazione dei danni alle difese idrauliche del fiume Soligo e relativi affluenti, conseguenti alle avverse condizioni meteo verificatesi nei primi mesi del 2018 nei territori rivieraschi di Cison di Valmarino, Follina, Farra di Soligo e Pieve di Soligo.