STATISTICA. IL PROFILO DEL TURISTA BALNEARE IN VENETO

Comunicato stampa N° 2581 del 30/12/2013
(AVN) – Venezia, 30 dicembre 2013

La Direzione Sistema Statistico partecipa per conto della Regione del Veneto al Progetto europeo STAR (Statistical networks in Turism sector of Adriatic Regions), in collaborazione con dieci partners appartenenti a cinque Paesi, l’Italia - le regioni Emilia Romagna, Veneto, Marche, Abruzzo, Puglia e la provincia di Rimini -, la Bosnia-Erzegovina, la Croazia, l’Albania e la Grecia, tutti appartenenti al bacino turistico dell’Adriatico. Nell’ambito delle attività di progetto, il Veneto ha svolto nei mesi di luglio e agosto un’indagine campionaria diretta, volta a profilare il turista che soggiorna nelle località balneari del territorio e a valutarne la soddisfazione. I risultati di questo sondaggio sono riportati nell’ultimo numero di “Statistiche flash”, la pubblicazione periodica curata dalla stessa Direzione Sistema Statistico e consultabile sul sito della Regione alla voce “Statistica”.

Per misurare il grado di soddisfazione dei turisti, si sono valutati i diversi aspetti della vacanza utilizzando una scala da 1 (minimo) a 5 (massimo). I punteggi maggiori sono quelli manifestati per fattori quali la Sicurezza, i Servizi Sanitari, il Comfort della struttura ricettiva, la Qualità del Cibo, la Pulizia e il Paesaggio. I turisti intervistati hanno dichiarato una durata media della vacanza di circa una settimana e soggiornano principalmente insieme alla propria famiglia (60,3%), con meno frequenza in coppia con il partner (25,3%) o con gli amici (11%); solo saltuariamente soggiornano da soli (3,4%). Gli stranieri sono accompagnati con più frequenza dalla famiglia (65%) rispetto al turista italiano (56,8%).

Il turismo balneare sembra orientato ad una clientela giovane, dato che la maggioranza dei turisti intervistati risulta sotto i 45 anni di età, specie tra gli stranieri, dove gli under 45 sono più del 65%. La fascia di età più rappresentata nel campione rilevato è quella tra i 36-45 anni, con circa un terzo delle interviste. Soltanto tra gli italiani rimane ben rappresentata la categoria dei turisti sopra i 65 anni (15,5%) rispetto agli stranieri (3,0%). La stagione balneare 2013 ha registrato 3.362.416 arrivi e 23.825.956 presenze, facendo registrare una riduzione del periodo di permanenza nelle località di villeggiatura.


Data ultimo aggiornamento: 30/12/2013

statistiche flash
Archivio Comunicati
Notizia n. 1199 del 16/08/2018

IL CORDOGLIO DEL PRESIDENTE ZAIA PER LA SCOMPARSA DI UN CAMIONISTA DI VICENZA NELLA TRAGEDIA DI GENOVA

16/ago/2018 | Con queste parole il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ricorda Vincenzo Licata, il camionista siciliano che viveva da anni a Vicenza, morto nel crollo del Ponte Morandi a Genova.

Notizia n. 1198 del 16/08/2018

SCOMPARSA DI RITA BORSELLINO: IL RICORDO DEL PRESIDENTE ZAIA

16/ago/2018 | Ricordo Luca Zaia presidente di Rita Borsellino

Notizia n. 1197 del 16/08/2018

CENTO MILA EURO ALL’AREA DEL LITORALE VENETO. FORCOLIN: “DIAMO CONCRETEZZA A UN GRANDE PROGETTO DI SVILUPPO”

16/ago/2018 | La Giunta Regionale ha approvato nell’ultima seduta i criteri e le modalità per la concessione di contributi a sostegno di iniziative che interessano l’area litoranea veneta Cristiano Corazzari stanziato 100 mila euro – spiega il vicepresidente Gianluca Forcolin

Notizia n. 1196 del 16/08/2018

LA REGIONE RISPARMIA 2,6 MILIONI DI EURO GRAZIE AGLI INCENTIVI AL PERSONALE PER REALIZZARE ECONOMIE DI GESTIONE

16/ago/2018 | Ammonta a ben 2,6 milioni di euro il risparmio certificato che la Regione del Veneto ha ottenuto nell’esercizio 2017 attraverso gli incentivi ai dipendenti la cui attività ha prodotto delle economie di gestione Gianluca Forcolin vicepresidente personale bilancio

Notizia n. 1195 del 16/08/2018

GIUNTA REGIONALE ‘LIBERA’ 31,7 MILIONI DI EURO. FORCOLIN: “VIA LIBERA A OPERE E INTERVENTI URGENTI E ATTESI E BOCCATA D’OSSIGENO PER L’ECONOMIA”

16/ago/2018 | Vicepresidente Gianluca Forcolin Ammonta a ben 31,7 milioni di euro la cifra che Regione del Veneto ha “sbloccato” approvando, nell’ultima seduta di Giunta, un provvedimento di variazione del bilancio che consente l’utilizzo di risorse vincolate e accantonate