REGIONE DEL VENETO A SALONE DEL LIBRO DI TORINO 2013

Comunicato stampa N° 780 del 14/05/2013

(AVN) – Venezia, 14 maggio 2013

Anche l’edizione 2013 del Salone Internazionale del Libro di Torino, manifestazione dedicata all’editoria, alla lettura e alla cultura in programma presso la sede del Lingotto dal 16 al 20 maggio, vedrà la partecipazione della Regione del Veneto che sarà presente con un suo spazio espositivo. “Una presenza ormai consolidata – sottolinea il vicepresidente della giunta veneta e assessore alla cultura Marino Zorzato – in considerazione del grande interesse culturale che caratterizza questa manifestazione. Abbiamo partecipato alle precedenti edizioni per presentare al numeroso pubblico le nostre produzioni editoriali ma abbiamo ospitato anche le istituzioni culturali e le case editrici venete, fornendo così una vetrina della produzione editoriale veneta nel suo complesso. Saremo a Torino anche quest’anno per dare continuità a questa presenza finalizzata sia alla promozione della cultura che alla valorizzazione dell’editoria”.

Tema conduttore dell’edizione 2013 del Salone è “La creatività” e la Regione nel suo spazio espositivo proporrà al pubblico alcune produzioni video dedicate al processo creativo, realizzati da istituzioni culturali venete quali l’Accademia di Belle Arti di Venezia, la Fondazione Mostra Internazionale di Illustrazione per l'Infanzia Stepan Zavrel di Sarmede, Operaestate Festival Veneto di Bassano del Grappa. Sarà inoltre riproposto l’incontro pubblico sui Premi Letterari e Culturali del Veneto, programmato per sabato 18 maggio, alle ore 11.00.

All’interno dello stand regionale avrà luogo, in collaborazione con gli editori, un nutrito programma di iniziative e presentazioni. Tra queste, giovedì 16 maggio, alle ore 17.30, l’Istituto di ricerca per gli studi su Canova e il Neoclassicismo presenta il primo numero della rivista internazionale “Studi neoclassici “ (Fabrizio Serra Editore). Venerdì 17 maggio, alle ore 20.30, l’Associazione Marni Holly & Partners illustra il progetto “Città Invisibili” per promuovere l’interesse per la lettura, la letteratura per l'infanzia, l’arte e la tutela del paesaggio del Veneto. Sabato 18 maggio, alle ore 12.30, la casa editrice Biblos presenta la collana editoriale “Viaggio nelle Venezie”, realizzata in coedizione con la Regione, con fotografie e testi che illustrano le bellezze storiche, artistiche, ambientali e le peculiarità della cultura tradizionale del Veneto. Domenica 19 maggio, alle ore 16.00, la casa editrice Nova Charta promuove l’incontro “Salviamo il codice” sulla conservazione e il restauro di codici miniati. Tra le opere editoriali dedicate alla storia recente, nello stand regionale saranno presenti “Muoia Sansone ma non i dorotei – L'Italia degli irrottamabili” (Marcianum Press) di Giuliano Ramazzina, “Echi di pianto dall’Indocina Francese” (Edizioni SGI) di Franco Lovato, “Alle origini dell’Unione Femminile. Idee, progetti e reti internazionali all’inizio del Novecento” (Biblion Edizioni) di Fiorella Imprenti.
 

cultura marino zorzato
Archivio Comunicati
Notizia n. 2365 del 20/10/2014

L. STABILITA’: ZAIA, “NON PUO’ ESSERCI ACCORDO COL GOVERNO SENZA COSTI STANDARD COME CRITERIO PER I TAGLI”.

20/ott/2014 | il Presidente Zaia nega che possa esserci un accordo tra Governo e Regioni sui tagli se non si applicherà il criterio dei costi standard per decidere chi deve fare scarifici.

Notizia n. 2364 del 20/10/2014

DOMANI ALLE 11 NEL TREVIGIANO ZAIA CONSEGNA LAVORI DUE LOTTI PEDEMONTANA VENETA

20/ott/2014 | Domani alle 11 Zaia nel trevigiano consegna lavori di altri due lotti della Superstrada Pedemontana Veneta.

Notizia n. 2363 del 20/10/2014

ZAIA: “CAMERON HA RAGIONE: BISOGNA FISSARE UN TETTO ALL’IMMIGRAZIONE NELL’UE”

20/ott/2014 | “Non so se questa presa di posizione di Cameron sia dettata da opportunità elettorali interne, ma nel merito non ho dubbi: quella di fissare un tetto al numero degli immigrati nell’Unione Europea è una proposta di buon senso che condivido pienamente”. Lo afferma il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, riferendosi all’idea del primo ministro britannico David Cameron di limitare a 100 mila annui gli ingressi di migranti nel Regno Unito.