La Regione Informa
News dagli uffici regionali
Dal

Al

Contenuto

 

LEGGE DI STABILITA’. ZAIA A RENZI: IL VENETO OFFRE E PAGA TUTTI I FARMACI AD ALTO COSTO, GLI SPRECONI NO. COME CONCILIA I TAGLI ALLA SANITA’ CON L’ESPLOSIONE DEI PREZZI CHE LO STATO NON SA FRONTEGGIARE?

“Spero che Renzi ed il Governo, prima di incontrare le Regioni domani, abbiano approfondito a dovere i contenuti dell’interessante inchiesta pubblicata oggi da un quotidiano nazionale sul caro medicine che, lo dicono gli esperti interpellati, non le Regioni, può affondare la sanità italiana”.

LEGGE DI STABILITA’. ZAIA: SENZA COSTI STANDARD NON SIEDEREMO A NESSUN TAVOLO

“La nebbia sulle coperture persiste, ma i dati che quotidianamente vengono diffusi dalle fonti più disparate consentono di vedere chiaramente il quadro: la spesa regionale può essere rivista, ma senza la preventiva garanzia dell’applicazione dei costi standard nel farlo, il Veneto non parteciperà nemmeno alla cosiddetta trattativa con il Governo. Senza costi standard facciano gli accordi che vogliono: noi impugneremo la legge di stabilità di fronte alla Consulta”.

L. STABILITA’: ZAIA, “IL MASSACRO DEI VIRTUOSI CONTINUA E SI CONTINUA A INGRASSARE GLI SPRECONI. RENZI PREMIA CAINO E UCCIDE ABELE”

“Per le Regioni, quelle virtuose per prime, questa manovra passerà alla storia come la legge del massacro. Tagli insostenibili, che stiamo subendo sin dal 2011, ma che stavolta avranno pesantissime conseguenze, perché alla gente con una mano si dà ma con l’altra si toglie e le Regioni sono stremate”.