Riforma Costituzionale

Il tema delle riforme istituzionali interessanti la Parte seconda della Costituzione rimane di viva attualità anche dopo la modifica del Titolo V, operata con la legge costituzionale n. 3/2001, e il referendum costituzionale del 2006 sfavorevole alla delibera legislativa di riforma costituzionale approvata dal Parlamento nel novembre 2005.

La modifica della Costituzione con l'introduzione -tra le ipotesi di maggior rilievo- del cd. Senato federale č argomento all'ordine del giorno delle più recenti proposte di riforma.


La Direzione Riforme partecipa ai tavoli tecnici nell'ambito della Commissione Affari Istituzionali della Conferenza delle Regioni, per l'elaborazione di un documento unitario delle Regioni, da presentare in occasione delle audizioni programmate nell'ambito dell'Indagine conoscitiva deliberata dalle Commissioni affari Costituzionali di Camera e Senato sullo stato di attuazione e sulle prospettive di riforma del Titolo V della Parte seconda della Costituzione.

Inoltre, tra i temi recenti in discussione nell'ambito delle riforme costituzionali, vi è quello della riorganizzazione delle funzioni delle Province e del conseguente riordino territoriale in ordine alla riallocazione delle funzioni.

La Regione ha istituito tavoli di lavoro per lo studio e l'elaborazione di un progetto regionale di riforma per dare attuazione alla normativa statale (articolo 23, decreto legge n. 201 del 2011, convertito dalla legge n. 214 del 2011).


Percorso riforma parte seconda della Costituzione [pdf 27,2 KB]
 

Dossier modificazione articoli parte seconda della Costituzione [pdf 848 KB]



Data ultimo aggiornamento: 14/08/2013