Archivio news

Anno 2014
Costituzione dell'Osservatorio regionale

[Province] Con DGR n. 1821 del 6 ottobre 2014  è stato costituito l'Osservatorio regionale per l'attuazione della legge Delrio previsto dall'Accordo tra Governo e Regioni, sancito in Conferenza Unificata l'11 settembre 2014, ai sensi dell'articolo 1, comma 96,della L. n. 56/2014.


Anno 2013

Seconda Assemblea del GECT

[GECT] - 25 novembre 2013 Si è svolta oggi a Venezia la seconda Assemblea del Gect  "Euregio Senza Confini r.l." alla quale hanno partecipato  i Presidenti  del Veneto, Luca Zaia, del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani e della Carinzia, Peter Kaiser. Nel corso della stessa è stato nominato il Direttore nonché il Collegio dei Revisori dei Conti. 

Attuazione del processo normativo europeo

[Fase discedente] - 11 novembre 2013 Anche quest'anno la Regione ha approvato la legge europea del Veneto , n.  27 del 7 novembre 2013 (pubblicata sul BUR n. 95 dell'8 novembre 2013). 

Designazione componenti Organi del GECT

[Gect] - 21 ottobre 2013 Sono pubblicati sul BUR del 18 ottobre 2013 n. 88 gli avvisi n. 32 e n. 33 per la presentazione di candidatura a Direttore e componenti del Collegio dei revisori nel GECT "Euregio Senza confini". La scadenza per la proposta delle candidature è il  2 novembre 2013. 

Seminario informativo sulla Programmazione UE 2014-2020

[Gect] - 12 settembre 2013 Si è svolto ieri a Bolzano il Seminario, organizzato nella sede dell'Accademia Europea - Eurac, su "Informazione e consultazione dell'area di programma sul nuovo periodo dei Fondi strutturali 2014-2020" al quale è intervenuto Marcin Wòjcik Commissario UE per le politiche di cooperazione europea trasfrontaliera.
Nel corso del Seminario è stata affrontata la questione relativa al ruolo dei GECT e a tal fine sono stati presentati i Gect  "Euregio Senza Confini" e  "Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino".
 La Direzione ha partecipato con una relazione di presentazione del Gect  "Euregio Senza Confini" accompagnata da diapositive.  

Procedure di infrazione

[Fase ascendente e discendente] - 7 agosto 2013 La Giunta regionale del Veneto ha adottato l'Informativa n.30 del 6 agosto, per la individuazione del procedimento interno delle procedure d'infrazione e dei casi  Eu-Pilot, prevedendo il coinvolgimento della Direzione Riforme Istituzionali e Processi di Delega nella gestione delle procedure nonché nel supporto giuridico alle Strutture interessate. 

Approvazione del disegno di legge europeo 2013

[Fase ascendente e discendente] - 8 maggio 2013 La Giunta regionale del Veneto ha approvato il suo secondo disegno di legge regionale europea, ora all'esame del Consiglio regionale.
Tra le direttive attuate ci sono: la direttiva 2006/123/CE (servizi), la direttiva 2009/28/CE (fonti rinnovabili), nonchè modifiche alla l.r. 25.11.2011. n. 26 (Pdl 347). 

Anno 2013 Proposte di stage

[Stage] - 7 febbraio 2013 Sono disponibili n. 3 nuove proposte di stage da assegnare per un periodo da 3 a 6 mesi nell'anno 2013 a laureati in giurisprudenza o scienze politiche dell'Università degli Studi di Padova e Treviso.


Anno 2012

Nasce il GECT "Euregio Senza Confini"

[Gect] - 27 dicembre 2012  La Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento per gli affari regionali, in data 27 dicembre 2012, ha comunicato che il GECT "Euregio Senza Confini" - formalmente costituito il   27 novembre 2012 a Venezia, presso la sede di Palazzo Balbi, tra la Regione del Veneto, la Regione Friuli Venezia Giulia ed il Land austriaco della Carinzia - è stato iscritto in data 21 dicembre 2012 al Registro dei Gect istituito presso lo Stato, acquistando, in tal modo, la personalità giuridica di diritto pubblico. E' il Gect n. 4 del Registro.

Richiesta del Veneto per il riconoscimento di una maggiore autonomia

[Federalismo] - 14 novembre 2012 La Giunta regionale del Veneto, nella seduta del 13 novembre 2012,  ha adottato tre disegni di legge volti ad ottenere maggiore autonomia in attuazione di alcune disposizioni costituzionali; in particolare si chiede l'attribuzione di nuove competenze legislative e di nuove funzioni amministrative, nonchè l'applicazione del principio di territorialità ad interventi in materia di solidarietà sociale.

Approvazione del disegno di legge sul Gect

[Gect] - 1 agosto 2012 La Giunta regionale del Veneto ha approvato il disegno di legge per la costituzione del Gect "Euroregio Senza Confini r.l." con la regione Friuli Venezia Giulia e il Land Carinzia, a seguito dell'autorizzazione rilasciata dalla presidenza del Consiglio.

Partecipazione della Regione al processo normativo comunitario

[Fase discedente] - 19 luglio 2012  La Regione ha approvato la LR n 24 del 6 luglio 2012 prima legge europea del Veneto, divenendo in tal modo la settima Regione con una propria legge annuale europea.

Approvazione del disegno di legge europeo

[Fase ascendente e discendente] - 8 maggio 2012 La Giunta regionale del Veneto ha approvato il suo primo disegno di legge regionale europea, ora all'esame del Consiglio regionale.
Tra le direttive attuate ci sono: la direttiva 1992/43/CEE (habitat), la direttiva 2009/147/CE (uccelli), la direttiva 2006/123/CE (servizi), la direttiva 2000/29/CE (tutela fitosanitaria) (Pdl 267). 

Approvazione Rapporto sugli affari europei 2011

[Fase ascendente e discendente] - 3 maggio 2012 Il Rapporto sugli Affari europei 2011, approvato dalla Giunta il 2 maggio 2012, è stato trasmesso al Consiglio regionale che dovrà prenderlo in esame nel corso della sessione europea, unitamente al disegno di legge regionale europea ed al Programma legislativo e di lavoro annuale della Commissione europea per il 2012. A seguito del lavoro svolto si avvierà la partecipazione concreta del Veneto alla formazione delle decisioni dell'Unione europea più importanti e strategiche per l'intero sistema regionale, oltre a dare seguito agli adempimenti richiesti dall'ordinamento europeo.  

Trilaterale Veneto, Friuli Venezia Giulia, Carinzia: a Trieste nasce L'Euroregione 

[Gect] - 17 marzo 2012 Si è svolto ieri a Trieste un incontro Trilaterale delle Giunte regionali per l'approvazione dei testi dello statuto e della convenzione per la costituzione dell'"Euregio Senza Confini r.l." nella forma di Gruppo europeo di cooperazione territoriale (Gect), ente pubblico di scopo a responsabilità limitata. In tale occasione il Presidente della Regione Veneto, il Presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, e il Governatore del Land della Carinzia (Austria), hanno sottoscritto una Dichiarazione congiunta con cui hanno rabadito la volontà delle rispettive Regioni di proseguire verso la costituzione del Gect.

Terzo Monitoraggio sul riparto delle funzioni amministrative tra Regione e Autonomie Locali 

[Decentramento] - 28 febbraio 2012 Ieri, nel corso della Conferenza permanente Regione-Autonomie Locali, è stato distribuito il terzo Documento concernente il "Riparto delle fun

Anno 2011

Partecipazione della Regione al processo normativo comunitario

[Fase ascendente] - 30 novembre 2011 E' stata approvata la LR n 26 del 25 novembre 2011 recante "Norme sulla partecipazione della Regione del Veneto al processo normativo e all'attuazione del diritto e delle politiche dell'Unione europea" pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione n. 89 del 29 novembre 2011.

Questa legge è un primo passo per il rafforzamento del ruolo della Regione nel contesto comunitario, in piena attuazione del principio di sussidiarietà.
 

Secondo Monitoraggio sul riparto delle funzioni amministrative tra Regione e Autonomie Locali

[Decentramento] - 27 luglio 2011 Ieri nel corso della Conferenza permanente Regione-Autonomie Locali, è stato distribuito il secondo Documento elaborato dalla Direzione, su richiesta dell'Assessorato agli enti locali, "Riparto delle funzioni amministrative tra Regione e Autonomie Locali", contenente il monitoraggio delle competenze attribuite con le leggi che hanno dato attuazione alla LR 11/2001 (cd Bassanini regionale).

Convegno sul Gruppo europeo di cooperazione territoriale (Gect)

[Gect] - 16 giugno 2011 Si è svolto ieri a Bolzano il Convegno, organizzato dall'Accademia Europea - Eurac, sul Gruppo europeo di cooperazione territoriale (Gect), a seguito del riconoscimento del Gect "Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino" con sede a Bolzano.

La Direzione ha partecipato con un proprio intervento (Abstract) accompagnato da diapositive (dia).
 

Monitoraggio sul riparto delle funzioni amministrative tra Regione e Autonomie Locali

[Decentramento] - 4 maggio 2011 Il 3 maggio, nel corso della Conferenza permanente Regione-Autonomie Locali, è stato distribuito il Documento elaborato dalla Direzione, su richiesta dell'Assessorato agli enti locali, "Riparto delle funzioni amministrative tra Regione e Autonomie Locali", contenente il monitoraggio delle competenze attribuite ai diversi livelli istituzionali dalla LR 11/2001 (cd Bassanini regionale), piů volte modificata nei 10 anni della sua vigenza.

Insediamento del Gruppo di lavoro del Federalismo demaniale

[Federalismo] - 30 marzo 2011 Si è insediato martedì 29 marzo a Palazzo Balbi il Gruppo di lavoro per l'attuazione del federalismo demaniale, nominato con deliberazione n. 242 del 15 marzo 2011, al fine di garantire nel Veneto una più efficace gestione e valorizzazione dei beni pubblici che saranno trasferiti dallo Stato. Il Gruppo, coordinato dal Segretario Generale della Programmazione, è costituito dai Responsabili delle Direzioni Demanio, Riforme istituzionali, Affari Legislativi, Risorse Finanziarie, Turismo, Difesa del suolo ed Enti locali.

Intesa tra Regione Veneto e Provincia Trento. Nuovi adempimenti

[Intesa] - 16 marzo 2011 La Giunta Regionale, in data 15 marzo 2011, ha individuato con deliberazione n. 223 i nuovi componenti di parte veneta della Commissione per la Gestione dell'Intesa e del Gruppo tecnico che la supporta. Le nuove designazioni si sono rese necessarie in conseguenza del rinnovo degli organi della Regione avvenuto a seguito delle elezioni amministrative del marzo 2010, e della successiva riorganizzazione degli uffici regionali.

Conferenza delle Regioni Alpine. Presa atto della Dichiarazione.

[Territori montani] - 9 marzo 2011 Nel corso della III Conferenza delle Regioni Alpine, tenutasi a Brdo pri Kranju (Slovenia) l'8 marzo 2011, è stata sottoscritta, da parte delle Regioni presenti, tra le quali il Veneto, una Dichiarazione in cui si afferma la necessità di tutelare il territorio montano, anche mediante la costituzione di una Rete delle Regioni dell'Arco Alpino volta a garantire una maggiore tutela e valorizzazione del territorio regionale appartenente agli Stati firmatari della Convenzione delle Alpi del 1991.

La Giunta regionale ha preso atto della Dichiarazione con deliberazione n. 209 del 1 marzo 2011.
 

Anno 2010

Proposte di stage

[Stage] - 10 dicembre 2010 Sono disponibili n. 3 nuove proposte di stage da assegnare per un periodo da 3 a 6 mesi nell'anno 2011 a laureati in giurisprudenza o scienze politiche dell'Università degli Studi di Padova e Treviso.

Convegno nazionale per la presentazione dello studio sulla autonomia differenziata

[Federalismo] - 10 dicembre 2010 Si è svolto a Roma il convegno nazionale per la presentazione della ricerca sull'autonomia differenziata, a cura del CEIS dell'Università di Tor Vergata, che ricomprende anche il caso della Regione del Veneto, cui la Direzione ha partecipato con un proprio intervento.

Conferenza Regionale dell'Agricoltura e dello sviluppo rurale. Seminario tematico n. 5

[Federalismo per l'agricoltura ] - 2 dicembre 2010 Si è svolto nell'ambito della Conferenza Regionale dell'Agricoltura e dello sviluppo rurale, il seminario tematico "Modelli di governance e prospettive di federalismo per l'agricoltura e le aree rurali", cui la Direzione ha partecipato con un proprio intervento e con delle diapositive.

Conferenza Nazionale ANCI  e Federalismo

[Federalismo] - 10 novembre 2010  Si è svolto nell'ambito della Conferenza Nazionale ANCI e Federalismo, organizzata nella Fiera a Padova dal 10 al 13 novembre 2010,  la presentazione, in occasione delle attività organizzate dalla Regione in tema di Federalismo, la presentazione delle seguenti Bruchure Il Veneto e il federalismo in 5 punti e La Regione Veneto e la sfida del federalismo.

Percorsi da avviare per una maggiore autonomia

[Federalismo] - 2 novembre 2010 Il Gruppo di lavoro per il Federalismo, già insediatosi il giorno 8 ottobre, si è riunito a Palazzo Balbi in data 29 ottobre, con la partecipazione dei Segretari e dei Commissari regionali.
E' stata così discussa e avviata la fase di monitoraggio dei procedimenti regionali, volta all'individuazione delle competenze che, attualmente ancora in capo allo Stato, rappresentano ostacoli non più giustificabili alla speditezza dei procedimenti amministrativi di competenza regionale. A tal fine è stata richiesta la collaborazione delle Strutture della Giunta regionale.

Insediamento del Gruppo di Esperti

[Federalismo] - 11 ottobre 2010 Si è insediato venerdì 8 ottobre a Palazzo Balbi il Gruppo di Esperti, nominato ad agosto, per l'attuazione del Federalismo, con l'acquisizione di maggiori competenze e risorse, nel Veneto.
Il Gruppo di lavoro supporterà la Regione nello studio e nell'avvio dei percorsi per acquisire maggiore autonomia negli ambiti ritenuti prioritari dalla nuova Giunta regionale, verificando l'impatto che le nuove competenze, anche con riguardo alle risorse finanziarie correlate, potranno avere sul territorio veneto.

La Manovra finanziaria 2011-2013

[Autonomie locali] - 11 agosto 2010 Con la  legge 30 luglio 2010, n. 122 è stato convertito con modificazioni, il decreto legge 31 maggio 2010, n, 78 recante "Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica". Le principali novità ....

Costituzione del Gruppo di Esperti 

[Federalismo] - 4 agosto 2010 La Giunta regionale ha nominato -con deliberazione n. 2097 del 3 agosto 2010- un Gruppo di Esperti per l'individuazione di percorsi giuridici innovativi volti all'acquisizione di maggiore autonomia nel Veneto.

 Conversione del decreto legge in materia di "Interventi urgenti concerneni enti locali e regioni"

[Autonomie locali] - 29 marzo 2010 Ieri è entrata in vigore la legge n. 42 del 2010 che ha convertito, con modifiche, il decreto legge n. 2 del 2010 in materia di "Interventi urgenti concernenti enti locali e regioni" . Le principali novità ..... 

Euroregione Senza Confini: via libera definitivo dalla Giunta regionale del Veneto

[Euroregione] - 24 marzo 2010 La Giunta Regionale, in data 23 marzo 2010, ha approvato con deliberazione n. 1212 la bozza di Convenzione per la istituzione del Gruppo europeo di cooperazione territoriale (Gect) "Euroregione Senza Confini" con la Regione Friuli Venezia Giulia e il Land Carinzia. Si è così concluso il complesso percorso per la realizzazione dell'Euroregione che, dall'originario progetto del 2005  conosciuto come "Euroregione Villa Manin" e voluto dai tre Presidenti, ha condotto il Veneto al traguardo del percorso di propria competenza.
L'ultima parola ora al Governo, cui spetta il rilascio dell'autorizzazione per la partecipazione del Veneto e del Friuli  all'organizzazione di interesse e rilievo comunitario  "Euroregione Senza Confini".

Anno 2009

Approvazione modifiche al Programma Triennale e ai Piani operativi

[Intesa] - 28 luglio 2009 La Giunta Regionale, in data 28 luglio 2009, ha approvato con deliberazione n. 2255 alcune modifiche e integrazioni al Programma Triennale degli interventi e al Piano operativo relativo alla annualità 2009. La Regione del Veneto e la Provincia Autonoma di Trento hanno ritenuto necessario apportare alcune modifiche e integrazioni al Programma Triennale per renderlo più adeguato all'attuale situazione economica, in modo da privilegiare, per l'annualità 2010, gli interventi che sostengono il settore "Sviluppo economico", sempre che le proposte presentino il necessario carattere transfrontaliero. Le proposte di progetto per la formazione del Piano operativo 2010, dovranno pervenire alle competenti Strutture della Regione e della Provincia Autonoma di Trento entro il 23 ottobre 2009. E' stato modificato anche il Piano operativo annuale 2009, con riguardo ad un intervento già in fase di realizzazione.

Anno 2008

Approvazione Piano operativo annualità 2008-2009

[Intesa] - 30 dicembre 2008 La Giunta Regionale, in data 30 dicembre 2008, ha approvato con deliberazione n. 4014 il Piano operativo degli interventi dell'Intesa tra la Regione del Veneto e la Provincia Autonoma di Trento relativo alle annualità 2008 e 2009. Il Piano contiene l'elenco degli interventi dichiarati ammissibili, così come previsto dal Programma triennale, privilegiando quei progetti che prestano maggiore attenzione alle aree di confine più disagiate. All'attuazione del Piano provvederanno le Strutture della Regione e della Provincia Autonoma competenti nella materia cui ciascun intervento si riferisce.

Approvazione Programma Triennale

[Intesa] - 24 giugno 2008 La Giunta Regionale, in data 24 giugno 2008, ha approvato con deliberazione n. 1655 il Programma Triennale degli Interventi previsto dall'Intesa tra la Regione del Veneto e la Provincia Autonoma di Trento (L.R. 26 ottobre 2007. n. 31). Il primo bando per la presentazione dei progetti da parte degli Enti locali è stato pubblicato con scadenza al 1 settembre 2008.

Avvio negoziato autonomia differenziata

[Autonomia Differenziata] - 18 gennaio 2008 E' stata formalmente trasmessa, dal Presidente della Regione al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Ministro per gli Affari Regionali, la deliberazione del Consiglio Regionale n. 98/2007 chiedendo di iniziare il negoziato per ottenere forme e condizioni di particolare autonomia per il Veneto in 14 materie, partendo da quelle ritenute prioritarie.

Anno 2007

Attuazione articolo 116, terzo comma, della Costituzione

[Autonomia Differenziata] - 19 novembre 2007 Il Consiglio regionale in data 18 dicembre 2007 ha approvato a larghissima maggioranza il Documento tecnico di proposte e la deliberazione con cui si dà mandato al Presidente della Regione a negoziare con lo Stato ulteriori competenze legislative e amministrative in 14 materie. In particolare alle 12 materie originariamente interessate si sono aggiunte altre 2: il governo del territorio e i lavori pubblici.

Attuazione dell'Intesa

[Intesa] - 19 dicembre 2007 Si è insediata il 18 dicembre 2007 a Palazzo Balbi la Commissione per la gestione dell'Intesa sottoscritta a Recoaro Terme il 4 luglio scorso tra la Regione del Veneto e la Provincia autonoma di Trento.
La Commissione sarà presieduta per i prossimi due anni dal Presidente della Regione Giancarlo Galan mentre sarà vicepresidente il Presidente della Provincia di Trento Lorenzo Dellai.
Sono stati nominati quali delegati a rappresentare il Veneto l'Assessore Oscar De Bona mentre per Trento è l'Assessore Gianluca Salvatori.
La Segreteria della Commissione per i 2 anni di presidenza del Veneto sarà curata dagli uffici della Regione in particolare dalla Segreteria Generale della Programmazione in collaborazione con la Direzione Riforme Istituzionali e Processi di Delega.
Tra i compiti prioritari della Commissione vi saranno quelli dell'adozione del Programma triennale degli interventi e del Programma operativo annuale. A tal fine dovranno essere individuati specifici criteri.
La Commissione si è data appuntamento ai primi di febbraio per iniziare i lavori.
I settori di intervento sono: sviluppo locale, sanità, cultura, alta formazione, istruzione e formazione, infrastrutture e reti di trasporto.

Adempimenti per attuazione Intesa

[Intesa] - 12 dicembre 2007 La Giunta regionale, in data 11 dicembre 2007, con la deliberazione n. 3937 ha approvato gli adempimenti per l'attuazione dell'Intesa tra la Regione del Veneto e la Provincia Autonoma di Trento, in particolare procedendo alla designazione dei componenti della Commissione per la gestione dell'Intesa.

Integrazione delibera autonomia differenziata

[Autonomia differenziata] - 29 Novembre 2007 La Giunta regionale, in data 27 novembre 2007, ha approvato la deliberazione n. 149/Cr che integra con la materia dei lavori pubblici il Documento tecnico di proposte approvato il 17 luglio 2007 per l'attuazione dell'articolo 116, terzo comma, della Costituzione.

Stipula Intesa tra la Regione del Veneto e la Provincia di Trento per i comuni confinanti

[Intesa] - 28 Novembre 2007 La Giunta regionale, in data 22 maggio 2007, ha approvato lo schema di intesa tra la Regione del Veneto e la Provincia autonoma di Trento per favorire la cooperazione tra i territori confinanti.
L'intesa è stata sottoscritta il 4 luglio 2007, a Recoaro Terme (VI), dal Presidente della Regione del Veneto e dal Presidente della Provincia autonoma di Trento.
Successivamente in data 19 luglio 2007 la Giunta regionale ha approvato il disegno di legge n. 13 di ratifica dell'Intesa (Pdl 255) divenuto legge regionale  n. 31 del 26 ottobre 2007 (pubblicata sul BUR del 30 ottobre 2007, n. 94). La Provincia di Trento ha ratificato l'Intesa con la legge provinciale n. 21 del 16 novembre 2007 (pubblicata sul BUR del 27 novembre 2007, n. 48). Il testo dell'Intesa con la legge di ratifica č reperibile sulla pagina "Pubblicazioni".

Attuazione dell'articolo 116, terzo comma, della Costituzione

[Autonoma Differenziata] - 23 novembre 2007 La Giunta regionale, in data 17 luglio 2007, ha approvato un Documento tecnico per il riconoscimento alla Regione di ulteriori forme e condizioni di autonomia con l'indicazione di 12 materie considerate prioritarie:

- Istruzione
- Tutela della salute
- Tutela e valorizzazione dei beni culturali
- Ricerca scientifica e tecnologica e sostegno all'innovazione per i settori produttivi
- Potere estero della Regione
- Organizzazione della giustizia di pace
- Tutela dell'ambiente e dell'ecosistema
- Ordinamento della comunicazione
- Previdenza complementare e integrativa
- Protezione civile
- Infrastrutture
- Casse di risparmio, ecc.

La I Commissione Consiliare, in data 30 ottobre 2007 ha licenziato a maggioranza il Documento tecnico di proposte, integrando l'elenco delle materie con il "Governo del territorio"; successivamente il Consiglio Regionale dovrà approvare detto Documento dando mandato al Presidente della Regione Giancarlo Galan a negoziare con il Governo la maggiore autonomia per il Veneto nelle materie indicate. 

Il 22 novembre 2007 presso il Consiglio Regionale si sono tenute le consultazioni su Documento (ai sensi dell'art. 35 dello Statuto e della legge regionale 25/1974) delle categorie economiche, degli enti locali e delle altre espressioni della società veneta, che si sono espresse in senso favorevole. 

Anno 2006

Proroga dei trasferimenti ai sensi del decreto legislativo n. 112/1998 e rideterminazione delle aliquote per il finanziamento delle funzioni conferite

[Decentramento] - 13 settembre 2006 La legge n. 248 del 4 agosto 2006 -"Conversione in legge, con modificazioni, del D.L. 4 luglio 2006, n.223, recante disposizioni urgenti per il rilancio economico e sociale, per il contenimento e la razionalizzazione della spesa pubblica, nonché interventi in materia di entrate e di contrasto all'evasione fiscale"- interviene sull'art. 6 del D.Lgs. n. 56 del 18 febbraio 2000 prorogando il termine a partire dal quale cesserà il trasferimento, dal bilancio dello Stato, delle risorse individuate dai DPCM di attuazione della Riforma Bassanini: la decorrenza è fissata al "1° gennaio del secondo anno successivo all'adozione dei provvedimenti di attuazione dell'articolo 119 della Costituzione" anziché al "1°gennaio 2006".La medesima legge n. 248, inoltre, prevedendo (art. 34 quinquies) che "per l'anno 2006 non si applica quanto previsto al primo periodo del comma 323 dell'articolo 1 della legge 23 dicembre 2005, n. 266" (legge finanziaria 2006), dispone che dei suddetti trasferimenti statali non si tenga conto, "per l'anno 2006", ai fini della determinazione dell'aliquota provvisoria di cui all'art. 5, comma 3, del citato decreto legislativo 56/2000.

In attesa del referendum

[Riforme] - 9 febbraio 2006 Il 18 febbraio 2006 scade il termine previsto per la raccolta di firme, o per far esprimere parlamentari e Consigli regionali, per il referendum confermativo sulla legge costituzionale recante ?€?Modifiche alla Parte II della Costituzione?€? (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale il 18 novembre 2005), che introduce la cosiddetta ?€?devolution?€?, prevedendo nuovi poteri al Capo dello Stato, la scomparsa del bicameralismo perfetto e nuove funzioni e composizione per Camera e Senato federale.
Allo stato già alcune Regioni (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Toscana, Umbria e Valle d'Aosta) hanno approvato con deliberazione consiliare la proposta di indizione del referendum costituzionale.
In altre Regioni la deliberazione é in corso di approvazione in Giunta o in fase di elaborazione.

Anno 2005

Accordo fra le Regioni in materia di federalismo fiscale

[Federalismo Fiscale] - 26 luglio 2005 Nel corso della Conferenza straordinaria delle Regioni e delle Provincie Autonome che si è svolta a Santa Trada di Villa San Giovanni (Reggio Calabria) il 21 luglio 2005, le Regioni hanno raggiunto un accordo sul federalismo fiscale approvando un documento che mira a consentire l'applicazione del Decreto Legislativo 56/2000. In tal modo sono state poste le premesse per l'attuazione dell'articolo 119 della Costituzione al fine di consentire alle Regioni di finanziare integralmente le funzioni loro attribuite.

Opere marittime

[Decentramento] - 16 marzo 2005 La newsletter n. 8/2005 della Corte dei Conti ha segnalato che la gestione delle opere marittime dirette alla difesa del litorale e degli abitanti costieri deve ritenersi "di esaurimento" degli interventi in quanto, con l'approvazione del Decreto legislativo 112/1998, le funzioni già svolte dallo Stato sono transitate alle Regioni.
Newsletter 8-2005

Proroga federalismo fiscale

[Autonomia Differenziata] - 15 marzo 2005 Con l'articolo 4 del decreto-legge del 30 dicembre 2004, n. 314, come convertito dalla legge 1 marzo 2005, n. 26, sono stati sospesi gli effetti del decreto legislativo 18 febbraio 2000, n. 56 -che detta disposizioni in materia di federalismo fiscale- prevedendo che entro il 30 aprile 2005 -previa intesa con la Conferenza permanente Stato Regioni- il Governo dovrà approvare le proposte normative per adeguare il decreto stesso ai principi contenuti nel Titolo V della Costituzione.

Intesa inter-istituzionale tra Stato, regioni ed enti locali

[Riforme] - 18 gennaio 2005 Su iniziativa del Ministro per gli Affari Regionali Sen. Enrico La Loggia, si  è enuto a Roma un Seminario sul tema: "Le pratiche di conciliazione nel sistema federale italiano", volto alla ricerca di nuove soluzioni per ridurre il contenzioso tra Stato e Regioni, a seguito dell'entrata in vigore della Riforma del Titolo V della Costituzione.
Il Ministro, nel suo intervento conclusivo, ha auspicato che venga dato nuovo impulso ai Tavoli di concertazione, confronto, dialogo preventivo tra Stato e Regioni per garantire il corretto esercizio delle rispettive competenze legislative, valorizzando il principio di leale collaborazione tra gli enti che compongono la Repubblica. Tutto ciň in attuazione di quanto già contenuto nell'Intesa inter-istituzionale tra Stato, Regioni ed Enti Locali raggiunta in Conferenza Unificata il 20 giugno 2002.
E' stato comunicato che gli atti del Seminario saranno oggetto di pubblicazione da parte del Dipartimento Affari Regionali.

Anno 2004

Proroga termini previsti dalla legge 5 giugno 2003, n. 131.

[Decentramento] - 30 dicembre 2004 La legge 27 dicembre 2004, n. 306, di conversione in legge, con modificazioni del decreto legge 9 novembre 2004, n. 266, recante proroga o differimento di termini previsti da disposizioni legislative ha prorogato anche i termini previsti dalla legge 5 giugno 2003, n. 131.
In particolare:
- la delega al Governo ad adottare uno o più decreti legislativi ricognitivi dei principi fondamentali che si traggono dalle leggi vigenti, nelle materia previste dall'articolo 117, terzo comma, della Costituzione è stata prorogata all'11 giugno 2006 (articolo 1, comma 4);
- la delega al Governo ad adottare uno o più decreti legislativi diretti alla individuazione delle funzioni fondamentali, ai sensi dell'articolo 117, secondo comma, lettera p), della Costituzione č stata prorogata al 31 dicembre 2005 (articolo 2, comma 1).

Questioni inerenti l'attuazione dell'articolo 119 e i trasferimenti "Bassanini"

[Federaliso Fiscale / Decentramento] - 21 ottobre 2004 Nella seduta della Conferenza Unificata del 14 ottobre 2004 le Regioni, nell'esprimere un parere sul disegno di legge finanziaria 2005, hanno riproposto le seguenti questioni, già segnalate in fase di predisposizione del Dpef e che, pur non trattate direttamente nel disegno di legge finanziaria, rivestono un'importanza fondamentale per il sistema regionale:
- attuazione articolo 119 della Costituzione per il federalismo fiscale. Le Regioni chiedono che venga urgentemente approvato in sede di Conferenza Unificata l'accordo Stato/Regioni/Enti Locali sui meccanismi strutturali del federalismo fiscale. Passi avanti per l'attuazione del 119 sono fondamentali anche perchč il decreto 56/2000 si trova di fatto inapplicato alimentando in tal modo gravi criticità in settori fondamentali quali la spesa sanitaria;
- trasferimenti "Bassanini". Le Regioni più volte hanno sottolineato come le risorse individuate per l'esercizio delle funzioni trasferite non sono congrue e chiedono, pertanto, il loro adeguamento finanziario.

Nuovi trasferimenti alle regioni in materia di lavoro

[Decentramento] - 13 ottobre 2004 Con il D.P.C.M. 20 luglio 2004 (pubblicato in G.U. n. 233 del 4 ottobre 2004) e con il D.P.C.M. 20 luglio 2004 (pubblicato in G.U. n. 234 del 5 ottobre 2004) sono stati individuati i beni e le risorse finanziarie, umane e strumentali da trasferire rispettivamente alla regione Sardegna e alla regione Valle d'Aosta, si sensi dell'art. 7 del D.Lgs. 10 aprile 2001, n. 180.

Proroga di un anno per l'Alta commissione sul federalismo fiscale, per la consegna, al governo, del documento conclusivo

[Federalismo Fiscale] - 5 ottobre 2004 Il Senato, in data 28 settembre 2004, ha approvato un emendamento del governo al disegno di legge di conversione del dl 220/2004 che, di fatto, sposta al 30 settembre 2005 il termine entro cui dovrà essere ultimato il lavoro del gruppo guidato da Giuseppe Vitaletti.



Data ultimo aggiornamento: 27/10/2017