Premio Letterario "Regione del Veneto - Leonilde e Arnaldo Settembrini - Mestre"

logo Premio Settembrini e logo Regione del Veneto



E' stato pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 39 del 21 aprile 2017 il Bando della cinquantaquattresima edizione del Premio letterario “Regione del Veneto – Leonilde e Arnaldo Settembrini – Mestre”.
"La Regione del Veneto, in memoria di Leonilde e Arnaldo Settembrini, bandisce un concorso letterario, finanziato con i fondi della Legge Regionale 1 dicembre 1989, n° 49, per raccolte di novelle o racconti editi a stampa in volume unico, pubblicati entro il biennio precedente la data di scadenza del presente bando. Romanzi, romanzi brevi, poesie e saggi non sono pertanto ammessi al concorso, come ne sono escluse tutte le opere inedite, di qualsiasi genere."
Scade il 20 di maggio 2017.




Il premio è dedicato a raccolte di novelle o racconti editi a stampa in volume unico, pubblicati entro il biennio precedente la data di scadenza del bando.
Fondato nel 1959 per iniziativa di Arnaldo Settembrini, con la partecipazione di celebri letterati quali Italo Calvino, Aldo Palazzeschi, Diego Valeri e Dino Buzzati, il Premio Settembrini, che dal 1991 è gestito direttamente dalla Regione del Veneto, in adempimento delle disposizioni testamentarie del fondatore, è giunto ora alla cinquantaduesima edizione.
Di anno in anno la manifestazione, dedicata al genere narrativo del racconto, ha confermato e consolidato il suo prestigio nell'ambito della produzione letteraria italiana, grazie all'impegno da parte della Regione nel garantire la continuità dell'iniziativa, conservandone l'alto livello qualitativo e assicurandone al tempo stesso un'adeguata promozione, affinché il Premio assuma un preciso ruolo nel contesto delle molteplici attività culturali del Veneto, con un’ampia risonanza in tutto il territorio nazionale.
 

 

EDIZIONE 2016


Bruno Gambarotta è il vincitore del Premio letterario Regione del Veneto Leonilde e Arnaldo Settembrini 2016, con Non si piange sul latte macchiato (Manni).

Il verdetto è giunto il 18 novembre nel corso di un evento al Teatro Toniolo di Mestre, condotto dall'attrice Debora Caprioglio, madrina della serata, con la regia di Giancarlo Marinelli e le proiezioni video di Francesco Lopergolo.
A decretare l'assegnazione del riconoscimento regionale, unico premio letterario in Italia assegnato al genere del racconto, è stata la giuria dei giovani, formata da 30 studenti dei licei veneziani Franchetti, Morin, Bruno, Foscarini, Marco Polo e Benedetti.
Il racconto di Gambarotta è stato preferito nella terna selezionata dalla giuria tecnica (Giancarlo Marinelli, Emmanuela Carbé, Massimiliano Forza, Simona Nobili, Manlio Piva) a Valeria Parrella con Troppa importanza all'amore (Einaudi) e Pino Roveredo con Mastica e sputa (Bompiani).


Nel canale Youtube della Mediateca della Regione del Veneto sono disponibili i booktrailer dei libri finalisti e il video della proclamazione del vincitore.
I booktrailer per i libri finalisti del Premio Settembrini sono stati realizzati all'interno del Workshop Ideare e produrre un booktrailer, tenuto da Andrea Princivalli.
Il seminario è stato organizzato e promosso dalla Mediateca della Regione del Veneto.
Istituti coinvolti: Liceo scientifico G. Bruno, Liceo classico Franchetti, Liceo scientifico Benedetti, Liceo scientifico Morin, di Mestre Venezia.


Tutti i dettagli, i documenti storici e gli aggiornamenti nella pagina Facebook del Premio: www.facebook.com/premiosettembrini



Elenco delle opere pervenute [file .pdf, 90 Kb]
 


 



 


Data ultimo aggiornamento: 26/04/2017