Discriminazione di genere sul lavoro

"La discriminazione di genere, nonostante possa apparire superata nel "Nord" del mondo, è un problema ancora presente ovunque, considerato centrale per le politiche di sviluppo sociale a livello mondiale"


Come la Consigliera di parità interviene nei casi di discriminazione:

La Consigliera di Parità ha il compito di intraprendere ogni utile iniziativa per
il rispetto del principio di non discriminazione e la promozione di Pari Opportunità
per lavoratori e lavoratrici.
A tal fine l’ufficio della Consigliera di Parità fornisce informazioni, anche telefoniche,
sui diritti e sulle tutele delle lavoratrici e dei lavoratori.
Offre una consulenza gratuita in merito all’accertamenteo della situazione
di discriminazione sul lavoro e, su richiesta del lavoratore o della lavoratrice,
interviene con un’azione di mediazione volta a favorire una conciliazione
con l’azienda.
Qualora l’azione di mediazione non produca gli effetti sperati, la Consigliera
di Parità, in qualità di Pubblico Ufficiale, può offrire assistenza legale gratuita
per l’azione in giudizio.
Può supportare, inoltre, le azioni in giudizio con atti adesivi che sottolineino
gli aspetti discriminatori della situazione rafforzando la posizione della lavoratrice/
ore discriminata/o.
Nei casi accertati di discriminazione può richiedere all’azienda la realizzazione
di un’azione positiva volta a promuovere le pari opportunità nell’azienda.
 



Delega con Infomativa Privacy



Data ultimo aggiornamento: 02/03/2017