Patto di Stabilità e Intesa regionale per gli investimenti

Il Patto di Stabilità Interno costituisce un principio fondamentale del coordinamento della finanza pubblica, e quale fonte primaria della normativa contabile, determina regole e disposizioni con le quali le Regioni e gli Enti locali concorrono, dal 1999, attraverso il miglioramento dei propri saldi di bilancio (art. 28 della Legge finanziaria per il 1999, n. 448/1998), all’adeguamento dell’Italia agli obblighi comunitari per la realizzazione degli obiettivi di stabilizzazione economica.

La disciplina originaria è stata oggetto, di anno in anno, a diverse modifiche/integrazioni, al fine di riconfigurare sia gli strumenti che i valori di contenimento della spesa alle nuove regole vincolanti per la determinazione degli obiettivi programmatici annuali e pluriennali.
 

Per un approfondimento sulla materia si rimanda:
 

 



Data ultimo aggiornamento: 14/03/2017