Bilancio Sociale


Il Bilancio sociale è il documento consuntivo annuale – non obbligatorio – con cui la Regione del Veneto comunica il valore generato dalla propria azione ai propri cittadini e alle diverse categorie di interlocutori sociali nelle fondamentali macroaree in cui si articola l’attività della Regione, ovvero Persona e famiglia, Territorio, ambiente e infrastrutture, Sviluppo Economico, Assetto istituzionale.

Ma il bilancio sociale è anche uno strumento di governance, di interazione e di dialogo attraverso le relazioni con i principali interlocutori sociali: famiglie, giovani, donne, anziani, mondo della scuola, mondo del lavoro, mondo dell’impresa, mondo dell’associazionismo, Istituzioni, così da realizzare un rapporto bidirezionale tra l’Ente e la collettività agevolato dall’impiego degli strumenti della e-democracy. 

 

Le tappe del progetto
 

La Regione del Veneto, allo scopo di “rendere conto” agli interlocutori sociali e ai propri cittadini in modo trasparente concreto il proprio operato, ha avviato l’elaborazione del Bilancio sociale già a partire dal 2004 con riferimento alle attività realizzate nel 2003.

Comunicare il valore generato con le proprie politiche di intervento e stabilire un sistematico percorso di incontro e confronto con gli interlocutori sociali sono stati gli obiettivi fondamentali che hanno connotato fin dall’inizio il progetto “Verso il Bilancio sociale”. Dopo i positivi risultati ottenuti nel primo anno di elaborazione del documento di rendicontazione regionale, il progetto si è sviluppato nel corso del triennio 2005-2007 attraverso la progressiva estensione dei settori e della materia di rendicontazione.

Nel 2005 al Capitale umano si è aggiunto come nucleo di rendicontazione anche il Welfare sociale.

Nel 2006 tale nucleo è stato ulteriormente esteso fino a ricomprendere tutte le aree di rendicontazione regionale ad esclusione del Welfare Sanità; il 2006 è stato caratterizzato anche da uno sforzo ad evolvere l’impostazione del documento stesso attraverso l’introduzione dell’elemento di forte novità rappresentato dal focus annuale, ovvero un approfondimento dedicato ad una tematica specifica. Il primo anno è stato dedicato al “Nuovo turista” con una lettura “trasversale” degli interventi realizzati dalla Regione a supporto, soprattutto, del cosiddetto “turista emergente”.

Nel 2007 il percorso progressivo intrapreso con il progetto “Verso il Bilancio sociale” si è concluso e il documento di rendicontazione sociale della Regione (Bilancio Sociale 2006) si è esteso a tutte le aree di rendicontazione compreso il Welfare Sanità, mentre il focus annuale è stato rivolto alle “Pari Opportunità per tutti” in corrispondenza dell’Anno europeo dedicato a tale grande tema.

Nel 2008, il Bilancio sociale 2007 (corredato dal focus dedicato all’Acqua) assume un particolare significato perché corona un impegno avviato cinque anni prima, rappresentando il documento “a regime” di rendicontazione sociale per contenuti e per metodo.

Nel 2009, in prossimità di chiusura dell'ottava legislatura, l'edizione del Bilancio sociale 2008 ha dedicato il Focus annuale ad una visione d'insieme delle attività regionali degli ultimi quattro anni.
 



Data ultimo aggiornamento: 18/03/2013