Metodologia

La banca dati CPT ricostruisce, per ciascun soggetto appartenente al Settore Pubblico Allargato (SPA), i flussi di entrata e di spesa a livello regionale sulla base dei bilanci consuntivi dell’ente stesso senza effettuare, in linea di principio, riclassificazioni. La combinazione di questi dati di base consente di costruire i conti consolidati per ciascuna regione.

Il dato, essendo di tipo finanziario e di cassa, permette di evidenziare le riscossioni e i pagamenti effettivamente avvenuti nell’anno preso in considerazione.

Il conto consolidato viene pertanto redatto secondo uno schema in contabilità finanziaria, ciò impone l’applicazione di un’attenta metodologia di conversione alla contabilità finanziaria per tutti gli enti dell’universo CPT che adottano una contabilità di tipo economico.

Il conto viene rappresentato secondo un’articolazione per categorie economiche, più o meno simili a quelle adottate nel bilancio dello Stato. 

Inoltre la spesa viene rappresentata anche secondo una classificazione settoriale a 30 voci, in coerenza con il sistema di classificazione adottato nella Contabilità Pubblica e, quindi, con il sistema di classificazione delle funzioni delle Amministrazioni Pubbliche (Classification of the Functions of Government - COFOG).
Tale classificazione non viene operata per le entrate, in quanto la maggior parte di esse non è vincolata a settori di intervento.

Nonostante i dati contabili siano rilevati in maniera esaustiva, prendendo cioè in considerazione tutti i flussi finanziari in entrata e in uscita di ogni singolo ente, per ottenere un conto consolidato corretto è necessario evitare le duplicazioni che si originano dai trasferimenti di risorse tra i diversi livelli di governo dell’universo CPT. Attraverso l’operazione di consolidamento si elidono, quindi, i contributi sia di natura corrente che in conto capitale intercorrenti tra soggetti, per rilevare esclusivamente l’intervento verso i destinatari finali. Ogni ente è quindi considerato come erogatore di spesa finale.
Il consolidamento, tuttavia, è direttamente dipendente dall’universo di riferimento: cambiando l’universo cambiano il consolidato e il risultato finale.

Di conseguenza, considerando il solo settore PA, le imprese pubbliche che non ne fanno parte (poiché appartenenti al SPA) sono considerate alla stregua di imprese private; considerando invece l’intero aggregato SPA, i trasferimenti ad esse risultano interni all'universo di riferimento e pertanto elisi per evitare duplicazioni.


Guida metodologica ai CPT



Data ultimo aggiornamento: 29/01/2019